Un'assemblea non annunciata paralizza Linate e Malpensa

Gli addetti ai bagagli protestano all'improvviso: code, ritardi e disagi per i passeggeri nei due aeroporti milanesi

Code, disagi e ritardi: agosto si apre col caos negli aeroporti milanesi di Malpensa e Linate.

Tutta colpa di un'assemblea spontanea generale (e non annunciata) di tutti i lavoratori delle società che si occupano di erogare i servizi a terra nei due scali.

"Ancora code al check-in, ritardi, ma la situazione si sta normalizzando", scriveva stamattina su Twitter la società Milan Airport parlando di "un'agitazione sindacale" a Linate. Stessa situazione a Malpensa, dove l'assemblea si è conclusa alle 10 e i disagi sono lentamente rientrati.

Secondo quanto si apprende, i sindacati contestano l'ingresso della cooperativa Alpina, arrivata dopo il ritorno di Ryanair a Malpensa, nei servizi di rampa, oggi serviti da società di capitali. Su Twitter sta intanto esplodendo la rabbia dei passeggeri, bloccati in migliaia ai check-in.

I lavoratori sono rientrati in servizio dopo l'annuncio da parte di Enac di sospendere momentaneamente l'ingresso di cooperative nel servizio di Handling. "Tutto, infatti, verrà rinviato di 30 giorni ma nel frattempo le attività aeroportuali dei due scali lombardi possono tornare alla regolarità", spiega Cub Trasporti, "È evidente che il problema della pretesa di far entrare la cooperativa Alpina a svolgere le attività di handling resta tutto ma il segnale che i lavoratori hanno dato è forte e chiaro: lacci e lacciuoli non servono ad imbavagliare la protesta quando si tratta di difendere il " minimo sindacale "a cui sono ridotto i salari e le condizioni di lavoro negli aeroporti".

Commenti

dondomenico

Mar, 01/08/2017 - 09:56

Malpensa? Ahhhh...dove alcuni addetti ai bagagli aprivano le valige e, dopo essere stati individuati dalle telecamere furono reintegrati dal Giudice al loro posto di lavoro! Come dire...sei un ladro ma puoi continuare tranquillamente a rubare! Questa è l'Italia di oggi

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 01/08/2017 - 10:16

non saremo mai un paese normale con vigliacchi di questa risma, vigliacchi schifosi.

vaigfrido

Mar, 01/08/2017 - 10:21

sciopero di solidarietà per i due beccati a rubare nei bagagli ?

Gius1

Mar, 01/08/2017 - 10:25

A pagare sono sempre i cittadini che anche pagando profumatamente , sono trattati da mexxda

fenix1655

Mar, 01/08/2017 - 10:30

Ormai in Italia ognuno pensa di poter fare quello che vuole senza doverne rispondere o pagare pegno. Grazie ad una Giustizia ormai più dannosa che inutile ogni attività umana in questo paese è stata rallentata o bloccata del tutto. Caino ha trionfato e trionfa imperterrito. Se si vuole veramente rimettere in sesto il paese bisognerà rivedere tutto il sistema giudiziario. Altrimenti sarà la fine.

TheSchef

Mar, 01/08/2017 - 10:36

Ringraziamo i nostri fantastici sindacati!!!

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 01/08/2017 - 11:01

Lo sciopero è nato per portare disagio. E' ora di finirla di incrociare le braccia quando lo vuole il padrone e come lo vuole lui, così ci guadagna pure le ore non lavorate. BRAVI! bisogna rompere questo vizietto voluto da una classe politica/padrone e da un sindacato corrotto (ora tutti parlamentari).

marco.olt

Mar, 01/08/2017 - 11:51

Addetti ai bagagli preoccupati, ma i furti dai bagagli continuano ancora? O adesso li chiamano smarrimenti?

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 01/08/2017 - 12:56

Ma come osate mettervi contro gli addetti ai bagagli che vi frugano nelle valigie e rubano tutto quel che c'è di un certo valore, restando peraltro del tutto impuniti? Porellini, dovranno pur campare anche loro, no?

frabelli1

Mar, 01/08/2017 - 12:57

A tutti i lavoratori oltre a non dover percepire lo stipendio, dovrebbero essere multati perché sospensione di pubblico servizio senza preavviso

FRATERRA

Mar, 01/08/2017 - 14:05

IGNOBILI....

scimmietta

Mar, 01/08/2017 - 16:13

Guardate che qui non siamo a Fiumicino e che la Sea non è più quella di una volta, ad occuparsi dei servizi di handling sono ditte di capitali con tutti i doveri di rito. Non è affatto da escludersi che i lavoratori abbiano un briciolo di ragione. I due che rubavano nel deposito bagagli smarriti sono da cacciare, come i ladri che rubano al supermercato o che rubano in ogni dove, punto e basta.