Scontro tra treni nel Salento: incidente su una linea a binario unico

Incidente tra Galugnano e San Donato. Due treni delle Ferrovie Sud-Est si sono scontrati su una linea a binario unico. Il 12 luglio 2016 ad Andria un frontale tra treni costò la vita a 23 persone

Sfiorata la tragedia nel Salento. Alle 17.30 due treni si sono scontrati mentre stavano viaggiando in direzione opposta sulla linea gestita dalle Ferrovie Sud-Est, a pochi chilometri da Galugnano e San Donato di Lecce. Sul posto sono immeditamente intervenuti i carabinieri, la polizia e le ambulanze del 118 per prestare i primi soccorsi ai tredici feriti. Al momento sono ancora da accertare le cause dell'incidente che, ancora una volta, si è consumato su una linea a binario unico.

Meno di un anno fa, sempre in Puglia, un'altra tragedia aveva segnato profondamente il Paese. Il 12 luglio 2016, nell'agro tra la stazione di Andria e la stazione di Corato, a poco più di 50 chilometri della ferrovia Bari-Barletta, si sono schiantati due treni causando la morte di ventitré persone e il ferimento di altri cinquanta passeggeri (guarda la gallery). Oggi, fortunatamente, le due littorine che procedevano in senso opposto viaggiavano a bassa velocità. Infatti, anche i mezzi non hanno riportato grossi danni. Le tredici persone ferite hanno riportato contusioni ed escoriazioni. "Un altro scontro di treni in Puglia. Basta. Vogliamo sicurezza. Vergogna, Stato assente. Regione assente", si legge in un post pubblicato sulla pagina facebook dell'Astip, l'associazione "Strage treni in Puglia 12 Luglio 2016", sorta per la ricerca della verità e della giustizia per le vittime della tragedia che si verificò sulle linee della Ferrotramviaria.

L'impatto è avvenuto all'uscita di Galugnano, frazione di San Donato di Lecce, sulla tratta tra il capoluogo salentino e Otranto. "Uno dei due convogli era fermo al segnale di ingresso della stazione di Galugnano - fanno sapere le Ferrovie del Sud Est, passate da qualche tempo sotto il controlo di Ferrovie dello Stato - l'altro è partito in direzione Lecce non rispettando il segnale rosso". A bordo c'erano complessivamente un'ottantina di passeggeri. Tra i feriti c'è anche il macchinista.

Mappa

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mar, 13/06/2017 - 18:25

e continuiamo ad avere i binari unici ??? Proprio defi - centi a treni italia

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 13/06/2017 - 18:25

Tutto il BLA BLA BLA di 1 anno fa non è servito a niente!!! VIVA L'ITAGLIAAAA. AMEN.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Mar, 13/06/2017 - 18:26

2017.....

Ernestinho

Mar, 13/06/2017 - 18:33

In quali mani siamo capitati! VERGOGNAAAAA!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 13/06/2017 - 18:42

Ogni volta che leggo "Scontro Tra treni", invece che "Fra treni" è come un pugno nello stomaco. Eppure la semplice regoletta dell'evitare l'accostamento cacofonico era una delle nozioni elementari di grammatica che si imparavano alle scuole medie. E non dico altro, tanto è inutile. Il degrado sociale, culturale, morale, è talmente avanzato che non dobbiamo più sorprenderci di nulla.

giuliano60

Mar, 13/06/2017 - 18:44

Fossi nelle Ferrovie dello Stato vi citerei in giudizio, la foto mostra un locomotore della FS e l'incidente è avvenuto con treni delle ferrovie non FS

Fjr

Mar, 13/06/2017 - 18:52

Dico ma imparare la lezione mai eh?O forse i soldi sono stati dirottati ancora per l'accoglienza,tanto per cambiare

vottorio

Mar, 13/06/2017 - 18:55

i soldi perle ONG e l'accoglienza di clandestini e nuovi spacciatori si trovano sempre, ma per mettere in sicurezza le ferrovie a binario unico nulla da fare.

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Mar, 13/06/2017 - 19:10

...SI NUOVO !!..ANCORA !!

Gianni11

Mar, 13/06/2017 - 19:27

Invece di fare doppi binari mettiamo soldi nelle "risorze". Ecco some si diventa terzo mondo.

Massimo Bernieri

Mar, 13/06/2017 - 19:33

Di per se il binario unico non è un rischio:è già successo nel passato che su linee a doppio binario un treno ha tamponato quello davanti fermo ad un segnale rosso.Devono mettere dei sistemi come già su rete RFI e cioè:SCMT e SSC che impediscono ad un treno di superare un segnale rosso frenando automaticamente ma anche,a impegnare un tratto di linea a velocità superiore a quella consentita.Possibile che questa testata,non ha foto delle Ferrovie del Sud Est che si trovano pure su internet?Mettere la foto di un convoglio di TRENITALIA mi pare molto scorretto !

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

paco51

Mar, 13/06/2017 - 19:48

garibaldi è colpa tua!

LOUITALY

Mar, 13/06/2017 - 19:51

terzo mondo lo zimbello d'europa e tutti i pugliesi zitti a votare pd

giuliano60

Mar, 13/06/2017 - 20:00

Il binario unico sarà scomodo, fa andare i treni meno veloci, ma la Sicilia ha binari unici da sempre ma i treni sono FS e non succede mai nessun incidente, non è solo il binario unico a creare problemi ma l'inesistenza di sistemi di sicurezza.

frabelli1

Mar, 13/06/2017 - 22:44

Ma è possibile essere così idioti non rispettando i segnali?

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 14/06/2017 - 00:34

Ragazzi, si studiano alle elementari (pardon... scuole primarie) le preposizioni semplici. E ci hanno spiegato che tra e fra sono intercambiabili, cercando di evitare assonanze. Sarebbe quindi molto meglio scrivere "scontro FRA treni". Evidentemente a scuola di giornalismo queste cose non le spiegano.

GMfederal

Mer, 14/06/2017 - 00:36

UNA GODURIA IMMENSA!!!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 14/06/2017 - 00:51

Ancora con l'ignoranza sul binario unico ? Non è il binario unico a esser il problema.. è la mancanza di serietà, responsabilità di chi lavora a essere il problema. L'Italia è ormai terzo mondo. Africa.

longbard

Mer, 14/06/2017 - 07:02

In Europa più del 70% delle tratte ferroviarie sono a binario unico. Gli incidenti avvengono dove si è convinti che il lavoro sia una noiosa appendice dello stipendio.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 14/06/2017 - 07:19

@Massimo Bernieri 19:33- Da macchinista FS in pensione, mi associo al tuo post.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 14/06/2017 - 07:43

Anche la Vicenza-Schio è a binario unico se è per quello e nessuno ha pensato mai al raddoppio della linea. A dire il vero da quelle parti non capita nemmeno quello che è successo al san Paolo di Napoli. Quando è l'indolenza a causare quello che non si vorrebbe e si cerca il responsabile altrove.

Riflessioni_de

Mer, 14/06/2017 - 07:49

Se non si vogliono investire soldi per un secondo binario,almeno le ferrovie italiane potrebbero informarsi sulle possibilita' attuali, molto meno costose, di tecniche che eliminerebbero del tutto questi episodi da "Era della pietra": Geo signali,Gsm,Gps.. mai sentito nominare?

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 14/06/2017 - 08:11

Finche nel paese, l`AMICO, dell`AMICO, aiuta ad accedere a un posto di lavoro fisso, che non è di sua competenza,( come succede spesso, nel meridione),"""NON SOLO LE FERROVIE, MA TUTTE LE ISTITUZIONI SARANNO IN PERICOLO, PERCHÈ LE ALTE CARICHE GOVERNATIVE, LA MAGGIOR PARTE DI LORO, (MERIDIONALI) SE NE FREGANO DELLA POPOLAZIONE, A LORO INTERESSA IL POSTO FISSO E LO STIPENDIO OGNI FINE MESE"""!!!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 14/06/2017 - 08:26

semperfideis e altri. Prima di sparare sentenze informarsi no vero???

Ritratto di mircea69

mircea69

Mer, 14/06/2017 - 08:32

Il binario unico non c'entra un fico secco. Di fronte a negligenze gravissime come il non rispetto di un segnale rosso gli incidenti si verificherebbero su qualsiasi linea.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 14/06/2017 - 08:50

da Ferroviere di RFI dico, arrestateli TUTTI !

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 14/06/2017 - 08:56

I soldi? Servono per i migranti, brutti fascisti!

aldoroma

Mer, 14/06/2017 - 09:46

5 miliardi per i migranti

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/06/2017 - 12:51

In Valtellina c'è il binario unico, eppure i treni sono puntuali.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/06/2017 - 12:57

Caro Semprefideis, col doppio binario si possono scongiurare gli scontri frontali, ma non tamponamenti. Dei morituri tiratardi, come si dice a Napule, ccà nisciun è FFSS.