Scooter e moto 125 anche in autostrada

Le corsie riservate ai mezzi pubblici potranno essere percorse anche da biciclette e motocicli

Spunta un’altra, importantissima novità del testo della legge delega di riforma del codice della strada approvato in commissione Trasporti a Monteritorio. Gli scooter e i motocicli da 125 cc potranno circolare su tangenziali e autostrade se guidati da conducenti maggiorenni. "Così - precisa Ancma - l’Italia si allinea al resto d’Europa, dove questa limitazione non è mai esistita".

Buone notizie anche per le biciclette: introdotto il principio che le corsie riservate ai mezzi pubblici potranno in futuro essere percorse anche da biciclette e motocicli. Permettere l’accesso nelle corsie riservate ai mezzi pubblici è una misura destinata ad "accrescere la sicurezza degli utenti delle due ruote" in quanto li separa dal traffico ordinario ed è stata mutuata dall’esperienza di altre città europee, come Londra. E va incontro alle esigenze di una maggiore sicurezza, rendendo più semplice alle forze dell’ordine l’identificazione e il recupero delle biciclette rubate, anche "l’introduzione di un sistema di marchiatura volontaria del telaio". Misura che si aggiunge ad una serie di disposizioni volte ad incentivare la mobilità delle due ruote a pedale. Il ministero dei Trasporti è stato, infatti, incaricato di "predisporre linee guida destinate agli enti proprietari che definiscano criteri di progettazione e costruzione di infrastrutture stradali sicure per gli utilizzatori di veicoli a due ruote".

L'Ancma ha già redatto un vademecum utile a progettisti e tecnici per realizzare infrastrutture che limitino i rischi per i motociclisti, in linea con gli standard comunitari. "L’approvazione del testo che contiene le nostre richieste - afferma il presidente di Confindustria Ancma Corrado Capelli - è la testimonianza del dialogo costante e concreto che l’Associazione ha con gli organi deputati a legiferare e del suo lavoro quotidiano sul fronte della sicurezza stradale".

Commenti

grath2005

Mar, 22/07/2014 - 20:36

Forse non sono scooter e i motocicli da 125 cavalli ma di 125 centimetri cubi di cilindrata.

fer 44

Mar, 22/07/2014 - 21:14

Ci manca solo che sulle corsie riservate ai mezzi pubblici zigzaghino biciclette e scooter! Così ogni 500 metri ne spianano uno!

ptck135

Mar, 22/07/2014 - 22:13

Certo che 125 cavalli sono tantini per uno scooter. La mia auto è 3000 di cilindrata e ha 230 cavalli. Sono 125 cc e non cavalli

ntq1947

Mar, 22/07/2014 - 23:28

125 cc, non sono 125 cavalli

leo_polemico

Mar, 22/07/2014 - 23:43

Quando invece si puniranno severamente i "furbetti delle due ruote", non importa se a pedali o a motore, quando si comportano sconsideratamente, non rispettando la segnaletica orizzontale e verticale, i semafori, i marciapiedi, i sensi unici, guidando il veicolo con una sola mano con l'altra impegnata al telefonino, non utilizzando la pista ciclabile quando presente, sarà sempre troppo tardi. Non si rende conto chi lo usa che il veicolo a due ruote è sempre in "equilibrioo instabile" e che in caso di incidente, anche lievissimo, o una semplice caduta, sono i primi a rimetterci? Già ora vediamo gli slalom che, con la massima disilvoltura ed incoscienza, vengono eseguiti, specie in città, in mezzo al traffico ed agli autobus sperando nell'angelo custode e nella propria buona stella: non ho MAI visto un vigile fischiare.

NON RASSEGNATO

Mer, 23/07/2014 - 09:09

Già i mezzi pubblici vanno in ritardo, se si apriranno le corsie preferenziali ai ciclisti i ritardi triplicheranno

Rossana Rossi

Mer, 23/07/2014 - 10:31

Così i mezzi pubblici che in città sono già lentissimi non cammineranno più del tutto.........

DeZena

Mer, 23/07/2014 - 11:39

evidentemente sono diminuiti i decessi in autostrada, occorre porvi rimedio.. bisogna essere dei macellai per far andare in autostrada un 125 che non puo' andare particolarmente veloce; se si pensa all' immancabile camionista idiota che gli fa i lampi il quadro e' completo...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 23/07/2014 - 11:40

E siccome siamo in Italia,ed a Firenze i bus pubblici sono SEMPRE in ritardo,uscendo al mattino dovremmo avere al seguito sacco a pelo e tenda da campeggio.

Ritratto di Fufella

Fufella

Mer, 23/07/2014 - 11:51

Bene, un ottimo modo per eliminare i ciclisti. fosse la volta buona!!visto che non rispettano le regole di circolazione se poi li schiacciano da qualche parte è solo ciò che meritano. Speriamo sia di insegnamento. PARLO DA SCOOTERISTA

Il giusto

Mer, 23/07/2014 - 12:50

Boiata pazzesca i motorini in autostrada!!!

frabelli1

Mer, 23/07/2014 - 12:52

Vedremo aumentare la mortalità con questo decreto. Visti i comportamenti dei ciclomotoristi in città e nelle strade extraurbane in autostrada aumenteranno i rischi per l'incolumità generale. Sinceramente non vedo bene questa novità

Anonimo (non verificato)

Ivan-Iris

Mer, 23/07/2014 - 22:41

Salve a tutti. Anch'io sono un scooterista di un 125cc e credo che sull'autostrada che la massima velocità è dei 130 km/h i scooter 125 cc che fanno (per legge)massimo i 100 km/h non debbano viaggiare perché sarebbero un pericolo per gli altri e per sé stessi solamente pensare che un' auto ai 130 km/h in sorpasso potrebbe far perdere l'equilibrio al motociclista e così causare incidenti, però sulle tangenziali che la velocità massima è di 110 km/h credo che si possa fare. (Il rischio si può trovare su tutte le strade).