Scoperta una piantagione indoor, arrestato 41enne di Alcamo

Dentro il magazzino tutti i sistemi per consentire la crescita delle piante, dalla luce ai riscaldamenti artificiali

Una piantagione indoor con 120 piante di cannabis per un’altezza di 150 centimetri. È questa la scoperta di fronte la quale si sono trovati i carabinieri di Alcamo, in provincia di Trapani, nel corso di un servizio di controllo mirato. In manette, colto il flagranza di reato, Andrea Ruisi, alcamese di 41 anni.

Coadiuvati dal personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”, i militari della locale Compagnia hanno fatto irruzione dentro un magazzino adibito alla coltivazione ritrovando al suo interno oltre alle piante tutti gli accorgimenti necessari alla loro crescita: dai sistemi di illuminazione agli strumenti di riscaldamento artificiali.

Le perquisizioni sono proseguite e dentro il capannone è stata anche ritrovata un’arma clandestina realizzata tramite la lavorazione artigianale di un tubo metallico termosaldato con altre componenti metalliche. L’arma, in perfetto stato funzionante è stata sequestrata unitamente alle sostanze stupefacenti rinvenute. Ruisi è stato arrestato con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di arma clandestina.