Scoperto bunker con armi, cocaina e soldi sporchi

La guardia di finanza ha arrestato un 45enne a Reggio Calabria. L'uomo nascondeva droga e migliaia di euro in un vano ricavato nella cassetta elettrica

"Fiumi d'oro" a Reggio Calabria, dove la guardia di finanza ha scoperto un bunker, dove si nascondevano droga, armi e soldi sporchi. Si tratta del quinto sequestro, in pochi giorni, di sostante stupefacenti avvenuti in città e nella provincia di Reggio Calabria.

Questa volta, gli agenti hanno individuato e sequestrato, anche grazie all'aiuto dei cani antidroga, oltre 600 grammi di cocaina. Nel bunker sono stati trovati anche 13mila euro in contanti, probabilmente derivati dallo spaccio, e una pistola con la matricola abrasa. Un 45enne reggino è stato tratto in arresto, perché sorpreso in flagranza di reato.

L'uomo era tenuto d'occhio dalle fiamme gialle, che l'avevano notato durante un appostamento. Così, dopo aver perquisito la sua abitazione e un terreno di proprietà del 45enne hanno notato qualcosa di strano. In un casolare, costruito sul terreno, era presente una cassetta elettrica anomala: al suo interno, infatti, era stato ricavato un bunker. Nel vano erano poi stati occultati i soldi, la droga, la pistola e tre bilancini di precisione.

Inoltre, durante le perquisizioni, gli inquirenti hanno accertato anche l'uso di alcuni allacci abusivi alla rete idrica e alla rete elettrica: per questo, il malvivente è stato accusato anche di furto aggravato di acqua ed energia elettrica.

Nella casa, invece, gli agenti hanno trovato altra cocaina (14 dosi già confezionate, pronte per lo spaccio), altri 2 bilancini di precisione e altri 13mila euro in contanti. Il 45enne è stato arrestato e portato in cella: processato per ditettissima, l'uomo è stato arrestato e sottoposto alla misura cautelare in carcere.

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 15/10/2019 - 12:53

cittadino modello.