Scoperto il meccanismo per arrestare la crescita del tumore

Il cancro a quanto pare ha una sorta di "interruttore" che si può spegnere e accendere. Scoperto il meccanismo per arrestarne la crescita

Il tumore a quanto pare ha una sorta di "interruttore" che si può spegnere e accendere. E adesso un gruppo di ricercatori italiani è riuscito a individuare il meccanismo biologico che regola questo processo riunscendo a capire come arrestarlo. A scoprirlo è stato un gruppo di ricercatori italiani, guidati da Andrea Ballabio direttore dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Napoli e Professore Ordinario di Genetica Medica all’Università Federico II di Napoli, in collaborazione con ricercatori dell’Istituto Europeo di Oncologia. Il lavoro, i cui risultati sono stati pubblicati dalla rivista Science. I ricercatori hanno scoperto che un meccanismo biologico legato a particolari organelli cellulari, i lisosomi, svolge un ruolo chiave nella crescita - fuori controllo - dei tumori (melanoma, pancreas e rene). Il nuovo studio, che porta la firma come primo autore di Chiara Di Malta, borsista nel laboratorio di Ballabio, dimostra che se questo meccanismo si inceppa è in grado di promuovere la crescita tumorale. Dunque i ricercatori hanno intercettato il processo che può interrompere ila crescita del cancro. Studi preliminari dei ricercatori del Tigem dimostrano che l’inibizione di questo meccanismo blocca la crescita tumorale. Una scoperta che è destinata a rivoluzionare le terapie anti-tumorali.

Commenti

jenab

Ven, 16/06/2017 - 08:26

se è vero, e noi tutti ce lo auguriamo, verranno subito tagliati i fondi alla ricerca. Le grandi case farmaceutiche hanno investito troppo su farmaci inutili ma costosi.

Jesse_James

Ven, 16/06/2017 - 10:02

jenab ha ragione...gli faranno fare la fine della cura Di Bella.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 16/06/2017 - 10:41

SSSSSST non ditelo forte. Ma siete matti!

eras

Ven, 16/06/2017 - 11:59

Questo tipo di terapie vanno pubblicizzate solo quando vengono già utilizzate e verificate nella loro efficacia. Altrimenti è il solito espediente furbetto per cercare fondi.

Ritratto di WannaCry..

WannaCry..

Ven, 16/06/2017 - 12:02

con un giro di affari annuale di MILIARDI DI DOLLARI la BIG PHARMA MAFIA riuscirà a sabotare anche questa, il cancro per loro è un SUCCULENTO BUSINESS

krgferr

Ven, 16/06/2017 - 13:21

Non mi preoccuperei tanto della sorte dei produttori di farmaci che troveranno certo modo di rifarsi aumentando il costo di quelli attuali o, meglio, inventandone dei nuovi totalmente inutili; mi preoccupano invece le sorti dell'INPS tant'è che i nuovi antitumorali verranno riservati in assoluto ai politici e magistrati sia in attività che "emeriti", con qualche eccezione per gli amici di costoro. Saluti. Piero

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 16/06/2017 - 13:22

E la case farmaceutiche che crestano milioni sulle farmaci anticancro? Stanno a guardare? Saranno già in moto.....

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 16/06/2017 - 13:42

La scoperta sarà brevettata...oltreoceano...di sicuro !

giuditta

Ven, 16/06/2017 - 13:58

Ma non fatemi ridere ! Le scoperte si annunciano quando sono pronte per essere inserite nei protocolli terapeutici. Scoperte come queste ne leggiamo a decine, ogni mese, e hanno il solo fine di preparare il terreno alla richiesta di ulteriori finanziamenti.

agosvac

Ven, 16/06/2017 - 14:53

Egregio jenab, stavo per dire la stessa cosa! Per le grandi multinazionali della farmacia è più proficuo vendere farmaci per mantenere in vita i malati che farmaci che invece li guariscano definitivamente. Purtroppo lo stesso avviene anche per malattie non mortali come per esempio l'asma: non esistono farmaci che la guariscano, esistono solo terapie conservative, io lo so perché soffro di bronchite asmatica cronica da anni ormai e non ho mai trovato farmaci innovativi. I farmaci sono gli stessi che usavo venti anni fa, il che è del tutto assurdo!!! D'altra parte è ovvio che, se guarissi, non avrei più bisogno di alcun farmaco, cosa deleteria per chi produce questi farmaci. Forse alcuni magistrati invece di grattarsi le...quelle cose lì, potrebbero indagare su quanto fanno le multinazionali della farmaceutica!!!

paviglianitum

Ven, 16/06/2017 - 15:57

"interruttore che si può spegnere o accendere". ma siate seri per favore

scimmietta

Ven, 16/06/2017 - 16:08

X jenab: "se è vero ..." è vero che stupidate alla "grillina" di questa portata conducono alla morte dell'intelligenza.

Ritratto di WannaCry..

WannaCry..

Ven, 16/06/2017 - 16:44

i FARMSTERS con i loro giri di affari miliardari(in dollari) non consentiranno mai la soluzione definitiva di un problema che altrimenti sarebbe stato risolto già da decenni

Ritratto di rebecca

rebecca

Ven, 16/06/2017 - 18:13

jenab-agosvac - soffro di una forma di asma allergica (acari della polvere) fin dalla prima infanzia. Uso giornalmente bronco-dilatatori (cortisonici) palliativi che servono a respirare un po' meglio. Condivido quanto scrive "agosvac" attualmente,benchè la ricerca abbia fatto molti passi in avanti, un farmaco per guarire dall'asma non esiste, spesso mi chiedo il perchè......