Scultura con bacio gay in chiesa rimossa dopo le proteste dei fedeli

Succede in Versilia: un'opera scultorea raffigurante un bacio fra due uomini è stata rimossa dalla chiesa di Serravezza dopo le proteste dei fedeli

Sono state le proteste dei fedeli, scandalizzati per il bacio fra uomini in chiesa a fare rimuovere dalla Pieve di San Martino ad Azzano, in provincia di Lucca, la statua contemporanea di un bacio omosessuale opera dello scultore Emanuele Giannelli.

L'antica chiesa romanica che sorge nel territorio del Comune di Serravezza ospita da dieci giorni diverse opere scultoree che portano la firma di numerosi artisti, sia italiani che stranieri. Una iniziativa non inconsueta in Versilia, dove vari centri medi e piccoli sono soliti ospitare manifestazioni artistiche di ogni genere (si pensi, ad esempio, a Pietrasanta).

Eppure fra le varie opere collocate in chiesa ce ne era anche una, di nome "Polaroid", che raffigura un bacio fra due persone dello stesso sesso. Sistemata, come mostrano le foto postate su Facebook dallo stesso autore, su uno degli altari. Un'espressione artistica libera ma che forse non a tutti piace ammirare all'interno di una chiesa. Così, dopo le proteste di alcuni fedeli e di visitatori che se ne sono sentiti offesi, è arrivata la decisione di trasferirla in giardino.

Una scelta avallata dal parroco don Hermes Luppi, che però tiene a chiarire che lui personalmente non aveva nulla in contrario alla presenza in chiesa di quell'opera d'arte: "Per me quella scultura poteva rimanere dov'era, il Vangelo ci indica una strada di accoglienza e di tolleranza. Del resto con me non si era lamentato proprio nessuno".

Più cauto il presidente della rassegna artistica "Cibart", che ha luogo proprio nel Comune di Serravezza: "Forse abbiamo preso una decisione azzardata nel mettere quell'opera dentro la chiesa - conclude il presidente di Cibart - e proprio per evitare di alimentare un caso abbiamo poi deciso di metterla fuori".

Commenti

Holmert

Lun, 23/07/2018 - 10:06

Ho la sensazione che questi preti siano arrivati alla pura follia. Su ogni cosa che suscita scalpore nei benpensanti che ancora restano a frequentare le funzioni,mettono avanti il Vangelo,dove c'è di tutto e di più. A parte il fatto che dei Vangeli hanno scelto quelli che più gli aggrada,essendocene una moltitudine. Quante cose dice il Vangelo? Una utopia di vita,che magari si potesse realizzare. Dice anche di Sodoma e Gomorra la Sacra Bibbia,dimenticata dai preti.E' perché è molto più comodo citare il Vangelo e Gesù e mandare in pensione il Padre Eterno.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Lun, 23/07/2018 - 10:17

Parroco cerchiobottista. insieme alla scultura mettetelo fuori anche lui e per castigo fategli leggere cosa successe a Sodoma che lui non se lo ricorda bene.

CidCampeador

Lun, 23/07/2018 - 10:19

parroco pamperista

Lotus49

Lun, 23/07/2018 - 10:23

Il prete si chiama Hermes. Che sia un fedele di Mercurio?

tonipier

Lun, 23/07/2018 - 10:41

" SCIACALLAGGIO CATTOLICA " Non è fuori di luogo ricordare che nell'ambito della chiesa cattolica da anni opera attivamente il movimento internazionale "Noi siamo la chiesa", rivolto alla integrazione degli omosessuali nella comunità ecclesiale ed alla soluzione di altri problemi come quello dei divorziati.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 23/07/2018 - 10:44

S. Madre Chiesa in versione progressista. Dopo la sostituzione etnica poteva forse mancare la sostituzione dei fedeli etero con quelli omosex?

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 23/07/2018 - 11:28

Questi preti new age porteranno la Chiesa alla rovina. L'opera, se posta fuori della chiesa non avrebbe provocato alcuna polemica. Ognuno è padrone di gestire la propria esistenza come meglio crede. Ma un'azione che contrasta con i Principi Irrinunciabili della Chies non ha niente a che vedere con accoglienza e tolleranza. Si impedisce di entrare nelle chiese sbracciati, con i pantaloni corti e le minigonne per "decenza" e poi si parla?

buri

Lun, 23/07/2018 - 11:41

ma il parroco di quella chiese che ci sta a fare? in quanto allo scultore poteva scegliere un altro luogo per esporre la sua statua. ultima riflessione. che ne pensa la curia?

Santippe

Lun, 23/07/2018 - 11:52

Questo prete confonde l'accoglienza e la tolleranza con l'accoglienza in una casa di tolleranza.

rodolfoc

Lun, 23/07/2018 - 12:00

Quello che da veramente fastidio è che se qualcuno avesse messo in chiesa una scultura di un bacio tra un uomo e una donna, i pretonzoli l'avrebbero fatta sparire scandalizzati. Sarebbe il caso di provare.

dalla spagna

Lun, 23/07/2018 - 12:00

Invito il parroco alla lettura del grande San Pier Damiani, santo con le idee chiare, che oggi, come allora può essere d'utilità alla Chiesa ed alla salvezza delle anime: Liber Gomorrhianus (contro la sodomia, soprattutto nel clero, scritto nella seconda metà del 1049, dopo il concilio di Reims)

Albius50

Lun, 23/07/2018 - 12:17

Lasciate perdere certe notizie la CHIESA CATTOLICA di BERGOGLIO finalmente è nella fase finale di autodistruzione, e notate insieme ci sono anche i COMPAGNI DEL PD con cui il VATICANO a voluto condividere il DISFACIMENTO.

i-taglianibravagente

Lun, 23/07/2018 - 12:32

"Don" Hermes ha le idee poco chiare...ma se questo lo puo' consolare, i "colleghi" nel suo stesso stato, sono ahinoi parecchi.

tormalinaner

Lun, 23/07/2018 - 12:46

Con la storia dell'accoglienza e tolleranza noi Cattolici la stiamo pagando con il sangue delle persecuzioni, interpretano il Vangelo a modo loro perche occorre discernimento nell'accogliere e nel tollerare.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 23/07/2018 - 12:50

Bergoglio è agli ordini dei Rothschild (mettere bergoglio rothschild su google) e sta implementanto il piano di riforma della Chiesa "cattolica" voluto dai bankster per eccellenza. Accogliere omosessuali nel seno della Chiesa è evidentemente parte del piano di sostituzione etnica. Hanno ben fatto i fedeli di questa parrocchia a scandalizzarsi e a chiedere la rimozione di questo abominio.

MOSTARDELLIS

Lun, 23/07/2018 - 12:55

"..il Vangelo ci indica una strada di accoglienza e di tolleranza...": ma che cavolo c'entra il Vangelo con un bacio omosessuale. Questi preti vanno sempre peggio, dalla pedofilia ai baci omosessuali.... non se ne può più. E Bergoglio che fa, oltre a promuovere l'arrivo degli islamici?

lisanna

Lun, 23/07/2018 - 12:56

la dottrina Bergoglio ! Avanti cosi' e la chiesa altri fedeli. in nome dei no muri, ma ponti, dovrebbero portare la scultura in una qualche moschra :-)

ziobeppe1951

Lun, 23/07/2018 - 13:13

Giustamente come dice lisanna...la “scultura” in una qualche moschea...altrimenti dov’è la reciprocità...swag...maglietta rossa

sp3nk1

Lun, 23/07/2018 - 13:26

Che poi un bacio esposto in chiesa non ci sta bene anche se fosse stato fatto fra eterosessuali figuriamoci un bacio omosessuale che mi fa lo stesso effetto di quando un film serio passa alla scena di sesso: schifo.

odisseus

Lun, 23/07/2018 - 13:47

Speriamo che il prossimo Papa sia uno che si ispiri alla dottrina classica e dia una ripulita. Non ci si può lamentare del calo delle presenze nelle funzioni religiose ed avallare certi comportamenti dei parroci New Age.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/07/2018 - 13:47

---molti dei 265 papi che si sono succeduti nella storia erano gay---lo dicono gli storici ed i documenti trovati--da Papa Giulio III in pieno rinascimento- a Giovanni XII, Benedetto IX, Giovanni XXII, Sisto IV ed il vanesio Paolo II - anche Alessandro V and so on--per arrivare quasi ai giorni nostri-in cui spuntano dai carteggi i nomi del tenero Giovanni XXIII e dell’elegantissimo Paolo VI e dello scandalo Carlini--per non parlare poi dell'altissima percentuale di sacerdoti e prelati omosessuali---che abbracciando la tonaca come alibi per sfuggire al matrimonio etero ---usano la chiesa per nascondersi---ordunque--quale luogo è più indicato per esporre questo tipo di opere d'arte se non la chiesa medesima?---swag

venco

Lun, 23/07/2018 - 14:01

Certamente questo è un fatto molto grave in un luogo di culto, è un sacrilegio.

adal46

Lun, 23/07/2018 - 14:30

Parroco ignorante

Raffaello13

Lun, 23/07/2018 - 14:52

L'accoglienza senza limiti è la MADRE di tutti i disastri. Con l'accoglienza diffusa si sono sparpagliati in Italia, senza cautele, individui anche con gravi malattie. Nel Polesine, terra di fiumi, canali e paludi (del Po), regno delle zanzare locali, Culex ed Anopheles, cui si è aggiunta la Tigre. Ed ora si sta diffondendo "a macchia d'olio" la Febbre del Nilo, in qualche caso con complicanze mortali (encefaliti), già endemica in otto comuni...(notizia di oggi dalla "Voce di Rovigo".

Fearlessjohn

Lun, 23/07/2018 - 15:04

Non è scandalo perché in chiesa. Il linguaimbocca fra uomini fa voltastomaco a molti. Ognuno ha i suoi diritti. Gli omosessuali quello di baciarsi. I cittadini normali quello di non farsi rivoltare lo stomaco. La soluzione è: Omosex facciano quel che vogliono senza ostentarlo.

razzaumana

Lun, 23/07/2018 - 15:17

....il Vangelo ci indica una strada di accoglienza...nel lato B... Evviva !!!

GPTalamo

Lun, 23/07/2018 - 15:39

Il parroco don Hermes Luppi forse razzola bene, ma di certo predica male: e' vero che il vangelo sostiene la tolleranza, ma solo dopo il riconoscimento del peccato e il pentimento. Se pensa che la dottrina cattolica non ritenga l'omosessualita' un peccato dovrebbe riflettere di piu', altrimenti va a finire che predica di tollerare anche Satana. Insomma, e' vero che siamo tutti peccatori, ma abbiamo (parlo a nome dei cristiani) 10 comandamenti e dobbiamo avere il senso del peccato.

GPTalamo

Lun, 23/07/2018 - 15:45

Elkid, il tuo commento e' fuorviante e in malafede. Noi cristiani sappiamo benissimo che molti papi si sono comportanti male (a partire dal primo, Pietro, che ha rinnegato Dio tre volte), ma la Chiesa e' composta da uomini, che sono sempre peccatori (l'Ave Maria recita ora pro nobis "peccatoribus"), ma per quanto inetti o malvagi, non hannpo mai cambiato il messaggio del Vangelo.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 23/07/2018 - 16:02

Possono sempre portarla in una moschea, la sono tolleranti.....

steacanessa

Lun, 23/07/2018 - 16:10

Pseudopreti sempre più fuori di testa. In chiesa non accetterei un bacio come quello nemmeno tra uomo e donna. L’”opera d’arte “ in questione mi disgusta.

Divoll

Lun, 23/07/2018 - 16:28

"Ammirare"?! Roba simile non dovrebbe stare in nessun luogo pubblico, ne' in chiesa, ne' altrove.

ELZEVIRO47

Lun, 23/07/2018 - 16:30

Un esempio delle tante lordure del relativismo etico e morale imperante.

Ritratto di Laura51

Laura51

Lun, 23/07/2018 - 16:35

OPERA D'ARTE!!!!!!!!!!!!!???????????

Zizzigo

Lun, 23/07/2018 - 17:14

Un'idea adulterata, da parte di chi promuove "eccellenze alimentari", bah! una crostata di aringhe con crema di marroni.

baronemanfredri...

Lun, 23/07/2018 - 18:16

IL PRETE ERA D'ACCORDO? IL VESCOVO LO SAPEVA? ERA D'ACCORDO ANCHE LUI? DON CICCIO L'ARGENTINO LO SAPEVA? SI TRATTA DI SEMPLICE DOMANDE NON ALTRO. NON PENSO CHE NESSUNO HA PROTESTATO CON QUESTO PARROCO POICHE' C'E' STATA UNA MEZZA RIVOLUZIONE O RIVOLTA. COME MAI LUXURIA NON E' INTERVENUTA? MI PARE CHE MOLTI SUOI AMICI HANNO DETTO CHE SONO CONTRARI A MANIFESTAZIONI CHE COINVOLGONO CHIESE, IN QUANTO LA CHIESA NON DEVE ESSERE TOCCATA SOSTENUTA ANCHE DA CATTOLICI.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Lun, 23/07/2018 - 18:34

Opera d'arte? Quella schifezza? E cosa c'entra in una chiesa? Opera d'arte sarebbe cacciare via a calci dalle nostre chiese preti e monsignori come questo qui! Farabutto!

INGVDI

Lun, 23/07/2018 - 19:21

E' rimasto poco di cristiano nella Chiesa modernista di papa Bergoglio. Relativismo e nichilismo hanno preso il sopravvento. E Cristo? Come Che Guevara, Mao, Fidel....

Happy1937

Lun, 23/07/2018 - 19:45

Preti sciagurati e contro natura!

Luigi Farinelli

Lun, 23/07/2018 - 20:05

Per il parroco andava addirittura bene. C'è "un pò" di confusione nella Chiesa, specie col pontificato di Bergoglio.

carpa1

Lun, 23/07/2018 - 21:17

Ai cristiani sembra di ricordare anche di una certa distruzione di Sodoma e Gomorra, due città distrutte a causa della dissolutezza e non certo per l'integrità di vita dei loro abitanti, o sbaglio?

Ritratto di petrus

petrus

Mar, 24/07/2018 - 08:27

Se ben ricordo Bergoglio,il Papa, rispose "chi sono io per giudicare", quando gli chiesero delucidazioni in merito alla omosessualità. Ora ci preoccupiamo di questo parroco, che in realtà NON ha letto bene il Vangelo,né gli scritti di San Paolo (cfr la Lettera ai Romani - e non solo).

BALDONIUS

Mar, 24/07/2018 - 08:48

Il presidente della rassegna artistica riconosce lo sbaglio, per il prete invece è tutto normale. Pazzesco!!!

Ritratto di lamprotes

lamprotes

Mer, 25/07/2018 - 15:55

La chiesa non è un luogo qualsiasi ma un luogo simbolico. L'altare, in particolare, rappresenta Cristo e, a maggior ragione, non dovrebbe avere oggetti su di esso (non essendo supporto per piante e tanto meno per opere più o meno artistiche). Se poi, oltre a perdere di vista questo, si crede, come in diverso mondo cattolico, che l'amore umano rimanda a quello divino, il passo per mettere il bacio tra due uomini su un altare è brevissimo. In realtà l'amore divino, proprio perché tale, non è paragonabile a quello umano, nonostante molta teologia latina (non quella bizantina!) abbia inclinato il piano in questa direzione. Oggi, dopo un cammino plurisecolare in cui si è lentamente trasformato il Cristianesimo in umanesimo, si raccolgono i frutti, per cui non è più un "caso" che il clero si dimostri entusiasta di tutto quanto un tempo avrebbe fatto fremere d'indignazione pure il più ignorante prete del più piccolo villaggio...