Con la scusa dell'odio ci imbavagliano

Il regolamento dell'Agcom

Occhio a quello che dite e a quello che scrivete. E forse anche a quello che pensate. Non solo se siete giornalisti, anche perché, grazie alle reti sociali, sono tutti un po' giornalisti e tutti possono dire quello che gli pare e piace. Ieri il garante per le comunicazioni, l'Agcom, ha tracciato un limite inviolabile oltre il quale si sprofonda nell'hate speech. Chi sgarra viene segnalato e poi multato. Fino a qui siamo tutti d'accordo. Il problema è: quali sono le parole d'odio? Perché a questo punto entra in ballo la sensibilità personale e quindi, almeno in una certa misura, anche la soggettività.

Le parole d'odio - spiega l'Agcom - prendono di mira bersagli specifici (come le donne, gli omosessuali, gli immigrati, i rom, le persone di colore). Parole che farebbero leva su stereotipi e luoghi comuni. Ma nel mirino del garante finiscono anche i contenuti di cronaca che possono portare a «pericolose generalizzazioni». E la questione si fa sempre più complicata. Facciamo un esempio pratico: lunedì a Mirandola un giovane marocchino ha dato alle fiamme le sede dei vigili urbani, uccidendo due persone e ferendone altre venti. Posso dire che è marocchino? Oppure sto seminando odio nei confronti della popolazione del Nordafrica? E se, come purtroppo molte volte è accaduto, qualcuno fa una strage nel nome di Allah, possiamo scriverlo o dobbiamo tacerlo per non turbare la sensibilità degli 1,8 miliardi di musulmani nel mondo? Perché quelle non sono parole d'odio, sono parole che raccontano l'odio. Odio altrui, non di chi scrive. Altrimenti bisogna smettere di raccontare e gettare alle ortiche i 5 pilastri del giornalismo, le domande: «Chi? Che cosa? Quando? Dove? Perché?». «Chi», se si tratta di uno straniero, è meglio non dirlo. «Perché», se in ballo ci sono questioni politiche e religiose, meglio evitare di esplicitarlo. Non sia mai che qualcuno generalizzi e pensi, per esempio, che tutti gli islamici siano kamikaze o che tutti gli zingari siano borseggiatori. Non c'è bisogno che arrivi qualcuno a mozzarci la lingua, noi occidentali siamo specializzati nell'arte di tagliarcela da soli. Anche perché chi è l'arbitro che decide cosa si può dire e cosa no? In parte l'Agcom stessa, che si impegna a monitorare il flusso di informazioni. Ma controllare tutto, dalle gazzette di provincia alle tv nazionali passando per Facebook e Twitter, è umanamente e tecnicamente impossibile. Quindi il garante si baserà anche sulle denunce di associazioni e organizzazioni rappresentative. Ed è ovvio che l'associazione che difende i nomadi vedrà ovunque un attacco ai nomadi. Perché quello è il suo lavoro. Così il regolamento dell'Agcom rischia di diventare una pericolosa tagliola che ingabbia ancora di più la parola nei recinti angusti della religione del politicamente corretto.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 24/05/2019 - 09:09

Esempio : "un giovane marocchino ha dato alle fiamme le sede dei vigili urbani, uccidendo due persone e ferendone altre venti. Posso dire che è marocchino? ".... non é discriminazione, é statistica. Il resto sarebbe omertà e tentativo di affermare un pensiero forzato gestito da presunti intellettuali auto-referenziati. E di un colore politico ben noto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 24/05/2019 - 09:23

all'agcom, non ci deve essere un solo "padrone"(marcello cardani)chiaramente di sinistra, ma ci vuole un triunviro o un quadrunviro di varia estrazione! per che attualmente l'agcom è una scheggia della magistratura!

rawlivic

Ven, 24/05/2019 - 09:45

il pianificato progressivo imbavagliamento delle critiche al pensiero unico...

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 24/05/2019 - 09:56

Adesso anche l'agcom è diventata di sinistra,le pensano tutte per paura di scomparire dalla scena politica italiana.Energie sprecate scomparirete tutti.

giulio29

Ven, 24/05/2019 - 10:15

Già visto (anzi letto) tutto : 1984 George Orwell - Ministero della Verità.

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 24/05/2019 - 10:32

L'AGCOM, troppo poche persone che decidono per tutti, si preoccupa di ciò che diciamo, mentre continuiamo a subire i dictat di compagnie telefoniche, pay Tv, etc. che si inventano continuamente regole nuove a proprio favore; quando addirittura non veniamo truffati da società FANTASMA che si inventano consensi mai dati per servizi digitali mai richiesti. Ma in ITALIA, oltre avere grandi difficoltà per ottenere giustizia, non si può neanche più dire la verità? Nella Corea del Nord almeno sono CHIARI e non rischi di fare passi falsi.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Ven, 24/05/2019 - 10:33

L'odio é il sentimento più diffuso da quando esiste l'essere umano. Sappiamo tutti quanto e quali siano state attraverso i secoli le manifestazioni dell'odio di esseri umani verso altri esseri umani. La Storia e la Letteratura sono piene di odio. Sempre. Ci sono specie diverse di odio. C'é quello frontale, senza veli, senza remore. E c'é quello velato, nascosto, deviato in mille rivoli diversificati. Personalmente odio un aspetto specifico dell'essere umano che, secondo me, é forse più pericoloso dell'odio: l'ipocrisia.

venco

Ven, 24/05/2019 - 10:38

E invece difendersi e difendere la propria terra e la propria cultura e tradizioni non è affatto odio verso i migranti e nemmeno razzismo e fascismo, anzi difendersi dall'invasine che stiamo subendo è un dovere civile nostro

Andrea_Berna

Ven, 24/05/2019 - 10:53

Sono gli ultimi fuochi se Dio vuole. I membri dell'AGCOM tutti di nomina PD, sono solo uno dei lasciti dell'amministrazione Obama in Italia, e del tentativo di tappare la bocca alla gente nel nome del politically correct e dell'hate speech (ovvero con qualsiasi pretesto). Non a caso queste delibere assurde arrivano a due mesi dalla scadenza del mandato settennale di tutti i commissari. Fra due mesi se ne riparla, ovvio il tentativo da parte della solita area politica, di mettere tutti davanti al fatto compiuto, e di contare sulle divisioni interne Lega 5S per lasciare in eredita' follie ideologiche e liberticide staliniste come questa.

MOSTARDELLIS

Ven, 24/05/2019 - 11:09

L'AGCOM è come l'ONU, l'UE, le Coop rosse, le ONG, ecc. ecc., tutti organismi inutili, anzi dannosi, c he non hanno ragione di esistere perché sempre e comunque contro il senso comune delle cose, contro la ragione, contro la normalità.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 24/05/2019 - 11:12

quindi slo i sinistri non offendono e possno dire quello he vogliono a chi non la pensa come loro ( e sono in tanti)

Ritratto di antonio corso

antonio corso

Ven, 24/05/2019 - 11:28

scusate ma una volta non c'era l'articolo 21 della Costituzione, esiste ancora? Ad occhio e croce questo regolamento e' incostituzionale

Gianni11

Ven, 24/05/2019 - 11:41

Chi? I sinistroidi globalisti usurai internazionali. Chi altro?

Algenor

Ven, 24/05/2019 - 11:49

Se come é avvenuto il 4 Marzo la maggior parte degli italiani il 26/5 voterá la sinistra (5S e PD) o i moderati FI, allora vorrá dire che la maggior parte degli italiani é favorevole all'immigrazione, al nomadismo e al genderismo: quinfi favorevole anche alla limitazione della libertá di psrola di stampo comunista, necessaria ad imporre l'accettazione di questi fenomeni.

MarcoTor

Ven, 24/05/2019 - 12:05

Per imbavagliare la maggioranza che senza essere né razzista né altro semplicemente non la pensa come loro, questa arrogante minoranza politically correct pretende di multare il prossimo. Vadano a spazzare il mare, noi andiamo avanti fregandocene.

antonmessina

Ven, 24/05/2019 - 12:38

alla faccia della liberta di espressione e di pensiero dettata dall'art 21 della costituzione

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 24/05/2019 - 12:40

Inutile girarci attorno, ci stanno imbavagliando. Prove di dittatura. Si comincia da qui. Poi toglieranno il diritto di voto come fanno intendere già le elite finanziarie e i monti di turno. Praticamente dopo gli immigrati non commetteranno più reati, non si può dire, quindi reati zero.

scorpione2

Ven, 24/05/2019 - 13:05

x giorgio5819, certo che si puo' dire, come si puo' dire che l'incendio non lo ha appicato il marocchino, ricordati che domenica ci sono le votazioni quindi si e'aperta la caccia al nero per voti.

silvano45

Ven, 24/05/2019 - 13:10

Un altro poltronificio di stato la cui utilità è uguale a zero che vorrebbe che tutti ci adeguassimo al pensiero dei radical scic dele paese e dei burocrati di Bruxelles.Non li ho sentiti in questi mesi quando politici e uomini di spettacolo si rivolgevano con affetta al ministro dell'interno!

agosvac

Ven, 24/05/2019 - 13:12

L' agcom per fortuna ha ben poco a che vedere col Web dove chiunque può scrivere quel che gli piace e che vuol scrivere. L'opinione pubblica non è più controllabile nell'epoca di internet!!! Prima lo capiscono e meglio è per loro, i controllori!!!

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 24/05/2019 - 13:40

massacrato se tiene conto che l'itaglia è l'unico paese del mondo che per la pubblicità ammette la "menzogna generica" ergo la libertà di truffa. Esempio proprio i gestori delle telefoniche. Provo a spiegarle tutti si riempono la bocca con la fibra ma per funzionare dovrebbe arrivare in tutte le case come l'energia elettrica. Cosa impossibile con la rete itagliana obsoleta, unico paese al mondo ad usare collegamenti aerei. In casa mia la fibra ottica fuoriesce dal muro già provvista di connettore USB da connettere al modem. Questo fa si che la velocità sia spaventosa. Non vi sono antenne per la ricezione TV. Qui avviene tutto via internet che è senza limiti, i giga altra frode delle telefoniche. Mao Li Ce Linyi Shandong China

pilandi

Ven, 24/05/2019 - 13:43

@giovinap prima di utilizzare le parole bisognerebbe imparare a scriverle...si scrive "triumviro non "triunviro "

pilandi

Ven, 24/05/2019 - 13:45

@venco il tuo è il tipico commento che l'Agicom, giustamente, boccerebbe.

Jesse_James

Ven, 24/05/2019 - 14:05

Ma scusate....se viene dal Marocco come devo chiamarlo? Devo dire che è belga? Con tutto il rispetto per i belgi, ovviamente.

scorpione2

Ven, 24/05/2019 - 14:11

x algenor,guardi egregio signore/a, anche mio figlio sta' in australia da circa 13 anni ha messo su' famiglia, rispetta le leggi vigenti in australia lavorare e pagare le tasse, questi doveri gli sono stati inculcati dal primo giorno che e' atterrato, se questi regolamenti vigenti in italia li avessero inculcati e obbligati ha rispettarli ai clandestini certo non saremmo in queste condizioni, fatti una domanda, perche' in germania che hanno clandestini molto piu' di noi non hanno questi problemi?.

tosco1

Ven, 24/05/2019 - 14:28

Nell'elenco egli inutili , o tendenziosi, di rilevanza nazionale , o addirittura mondiale, direi che l'AGCOM, da quello che leggo dice, direi che entra a fare parte con pieno merito.Viste le considerazioni ridicole che vengono esternate da questo ente,non sarebbe piu' corretto provvedere alla sua veloce eliminazione.?

carpa1

Ven, 24/05/2019 - 14:28

Il punto è che l'AGICOM, come TUTTE le organizzazioni nazionali ed internazionali che ci stanno addosso, sono state fondate dalla sinistra ed intrise di antifascismo, proprio quell'aberrazione politica che dicono di combattere. Tutte nate dopo la seconda guerra mondiale, sull'onda dell'odio verso le dittature che, da codardi, non hanno osteggiato quando erano in auge, dove molti di loro furono solo degli opportunisti ipocriti voltagabbana. Rovesciato quel sistema hanno pensato bene che fosse il caso di prendere in mano le redini dell'umanità per sottometterla alle loro regole, vale a dire all'altra faccia della medesima medaglia: l'ANTIFASCISMO, l'ANTIXENOFOBIA, l'ANTIOMOFOBIA, l'ANTINAZISMO, l'ANTIRAZZISMO. Ne consegue che ora, sino a che non scoppierà una nuova rivoluzione globale, ce li dovremo sorbire con tutte le loro fisime e paure di perdere il potere di comando sull'avversario (politico in particolar modo).

Antonio43

Ven, 24/05/2019 - 14:30

Pilandi, prima di richiamare gli altri, guardati tu. Si dice AGCOM non AGICOM!

Lucmar

Ven, 24/05/2019 - 16:33

Sarò noioso, ma la negazione dei tre principi fondamentali della logica tradizionale (principi d'identità, principio di non contraddizione, principio del terzo escluso), sono la base, la causa, il fondamento, il principio, la ragion d'essere del politicamente corretto.

mariolino50

Ven, 24/05/2019 - 16:41

hardcock Ma dove le trovi codeste fesserie, le linee aeree ci sono in tutto il mondo, anche più grosse delle nostre, fatti un giro nelle campagne americane. Mia figlia ha in casa la fibra ottica che esce dal muro e va nel modem, più veloce si, ma non come dicono, perchè dipende dalla rete. Se sei in Cina vatti a fare un giro nelle campagne sterminate, o sommerse dalla diga delle tre gole, io le ho viste delle fabbriche cinesi dal vivo, non le auguro al peggior nemico. Se passa tutto su internet il governo vede anche cosa guardi alla tv, non solo quello su internet.

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 24/05/2019 - 17:26

hardcock - GRAZIE per gli ulteriori chiarimenti. Sulla telefonia qualcosa sapevo già: parole, parole, parole...

manson

Ven, 24/05/2019 - 17:31

Allora imbavagliate tutti i predicatori di odio maomettani. E per non urtare la mia sensibilità vietate donne velate kebab ecc. siamo al ridicolo

Algenor

Ven, 24/05/2019 - 17:39

scorpione2 - Ven, 24/05/2019 - 14:11 / cosa cavolo scrivi? In Germania hanno problemi di criminalitá e fondamentalismo religioso piú gravi dei nostri con gli immigrati africani e mediorientali, sia quelli di seconda e terza generazione e sia con i quadi 2 milioni di rifugiati fatti arrivare dalla Merkel dal 2015 in poi: questo é il motivo per cui il partito anti-immigrazione Afd é in forte crescita elettorale; quanto all'Australia anche da quelle parti hanno gravi problemi con gli immigrati extraeuropei di origine africana e mediorientale e questo é il motivo per cui hanno adottato politiche immigratorie piú restrittive. Cosa significa infine inculcare il rispetto delle regole ai clandestini? Un clandestino é per definizione un fuorilegge che infrange le leggi del paese di arrivo dal primo momento che vi mette piede.

Una-mattina-mi-...

Ven, 24/05/2019 - 22:32

L'ODIO E' UN SENTIMENTO, E NON PUO' ESISTERE NESSUNA LEGGE CONTRO I SENTIMENTI. OGNUNO PUO' ODIARE COSA E CHI GLI PARE, OVVIAMENTE SENZA TORCERGLI UN CAPELLO. L'ODIO E' IL MOTORE DEL PROGRESSO, DA SEMPRE: L'UOMO HA ODIATO, DA SEMPRE, LA SUA CONDIZIONE, E PER QUESTO HA CERCATO DI MIGLIORARLA, INNESCANDO LO SVILUPPO E SFUGGENDO DALL'INEDIA. PERTANTO, LOBOMOTIZZARE LE MENTI PORTA A BLOCCARE LO SVILUPPO UMANO, FACENDOLO REGREDIRE INESORABILMENTE

Una-mattina-mi-...

Ven, 24/05/2019 - 22:33

EVIDENTEMENTE C'E' CHI ODIA LA VERITA', E LA CENSURA...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 25/05/2019 - 11:37

Posso dire "vigili urbani"?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 25/05/2019 - 11:44

Gentile Del Vigo, i pilastri del buon giornalista non dovrebbero essere sette? Quis, quid, ubi, quibus auxiliis, cur, quomodo, quando (Chi, cosa, dove, con che mezzi, perché, in che modo, quando)?

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 25/05/2019 - 13:38

Sta storia del razzismo applicata a favore di tutte quelle categorie che si pongono spesso ai margini della legge ha davvero stancato.

RawPower75

Sab, 25/05/2019 - 15:44

C'è chi denuncia questo rischio da anni, tipo il blog Byoblu. Puntualmente inascoltato.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Sab, 25/05/2019 - 18:50

Ah ah! Mi vien da ridere a crepapelle!... Hanno tanto criticato il tanto "esecrabile" Fascusmo per il MINCULPOP ma dimenticano i "democratici" metodi dei loro ispiratori sovuetici! Poverini, questi sinistri in malafede! Annaspano nel tentativo di restare a galla... Però stanno (finalmente!) colando a picco, con le loro cenntenarie balle raccontate ai grulli che se le son bevute!

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 26/05/2019 - 15:42

l'agmcom va messo fuorilegge per antidemocraticita' e anticostituzionalita' non rappresenta nulla, va denunciato!

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 26/05/2019 - 17:22

05.24 – agcom – 11.10/13,55/.. ../11,15 (26.05) E POI PARLATE DI IMBAVAGLIAMENTO ? Ma va la !

moichiodi

Dom, 26/05/2019 - 21:39

Ci imbavagliano. In che senso lei del Vigo non scrive ciò che gli passa per la testa. E a caso proprio come in questo caso.

Silpar

Lun, 27/05/2019 - 01:22

anche Facebook e' tutto sinistrorso, continuano a bloccarmi, ora che passati I 30 giorni,di penalita' mi hanno ribloccato, perche' non ho rispettato gli standard??ma se ero bloccato e non potevo usare fb, come facevo a*non rispettare gli standard*??? chiede una cosa ovvia ai censori I quali non ti rispondono e non ti spiegano!!DITTATURA COMUNISTA!!!! meglio cosi era gia' un po che volevo uscirne!!!!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 27/05/2019 - 02:48

Visti i risultati delle elezioni, si spera che l'Agcom venga immediatamente AZZERATA. Queste incommentabili ingerenze nella libertà dei cittadini vanno stroncate sul nascere. Figurarsi se si deve rispondere all'Agcom di chi scegliamo di apprezzare e chi di disprezzare.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 27/05/2019 - 08:15

Se la cesura è di sx lo fa per difendere la parte "offesa", se fosse di dx direbbbero che è solo fascista.