Se papa Francesco pensa ad abolire il Vaticano

Secondo alcuni rumors, il Santo Padre vorrebbe abolire lo Stato Vaticano. Un'idea portata avanti dall'ala più progressista della Chiesa

Da quando Bergoglio è stato eletto papa, una voce si rincorre nei corridoi della curia: "Vuole abolire il Vaticano", dove con questo termine si intende tutta la struttura politica e cerimoniale della Chiesa. Del resto, lo stesso braccio destro di Bergoglio, mons. Victor Manuel Fernandez, disse in un'intervista al Corriere: "La Curia vaticana non è una struttura essenziale. Il Papa potrebbe pure andare ad abitare fuori Roma, avere un dicastero a Roma e un altro a Bogotà e magari collegarsi per teleconferenza con gli esperti di liturgia che risiedono in Germania". Ipotesi surreali o no? Difficile dirlo, considerata l'imprevedibilità di papa Francesco. Quel che è certo è che questa ipotesi è portata avanti dalle ali più progressiste della Chiesa da tempo.

Come riporta Antonio Socci su Libero di oggi, "l' ambizione del papa argentino è stata (...) dichiarata da uno dei suoi più stretti collaboratori. Il suo braccio destro mons. Victor Manuel Fernandez disse testualmente: 'Bisogna sapere che lui (Bergoglio) punta a riforme irreversibili'. Una frase che può avere un' interpretazione molto rivoluzionaria ed eterodossa per la Chiesa. Infatti la Chiesa appartiene a Gesù Cristo, non al papa. I papi ne sono solo dei custodi temporanei, non i proprietari: non hanno un potere che si estende nei secoli dei secoli come Gesù Cristo. Per definizione 'irreversibile' è solo la Legge di Dio che è nella Sacra Scrittura e nel magistero costante della Chiesa".

Commenti

Mirandina

Dom, 24/09/2017 - 12:41

Si, ma della forma come Papa Bergoglio sta governando la Ciesa Cattolica, si arriverà a quello. Di più in più le persone lasciarano cadere le visite a Roma; io, personalmente, non ho intenzioni di mettere il piede nel Vaticano, per i prossimi mesi o anni. Alla fine, non ho ni anche bisogno: la mia vita di preghiera la posso fare nei luoghi santi come monasteri, chiese, antiche cattedrali .... se il Papa ha intenzioni di dividere la Chiesa, io personalmente non mi avvicino a lui. La Santissima Trinità é Amore e non divide; il demonio é errore e, divide.

dakia

Dom, 24/09/2017 - 15:15

Difatti ha cominciato a limitare le processioni,il Corpus Domini lo fece sul soglio della Basilica di S. Giovanni, voleva togliere il rito dell'Eucarestia. Si sarà messo nella testa di ritornare in Argentina e mettere la sede colà ma è un povero limitato se non capisce che non si può togliere uno Stato che è il con secoli di libri e abitanti ma, un papa sì, lui si può togliere quindi, se è stufo faccia come Ratzinger e si levi di torno giacché non è un cattolico apostolico cioè seguace del vangelo e degli apostoli, bensì un imam o un rabbino che nulla ha che fare con questa religione.Questo è il risultato della battaglia dei chiamati progressisti per fare fuori Benedetto a cui acconsentì e ora ne pagasse lo scotto nella maniera che gli è più consona senza toccare ciò che è SACRO, IL COLLE DOVE FU CROCIFISSO PIETRO.

lawless

Dom, 24/09/2017 - 19:45

tutto può accadere, quando ad esempio si perde il filo delle cose ovvero quando l'emisfero destro non riesce più a convivere con quello sinistro

clapas

Dom, 24/09/2017 - 21:56

Non sarebbe più semplice desse le dimissioni per manifesta incapacità di guidare la chiesa cattolica?

dagoleo

Dom, 24/09/2017 - 22:15

Secondo me ci sarà uno scisma. Che Bergoglio (non riesco a chiamarlo Papa) non sia del tutto a posto col cervello è evidente e che si circondi di preti incapaci come lui è evidente. Basta leggere le idiozie scritte sull'Amoris Laetitia e si comprende tutto perfettamente. Comunque non abbiate timore il Signore non gli permetterà di fare simili nefandezze. Se anche le facesse la maggior parte dei cardinali lo abbandonerebbe e farebbe uno scisma esautorandolo. Il Pampero non riuscirà a distruggere la chiesa cattolica romana. Anche se è consigliato e guidato da Satana non ci riuscirà. Sotto quella Chiesa ci sono le ossa di San Pietro, qualcuno ben più importante di lui e che il Signore l'ha conosciuto per davvero di persona.

wrights

Dom, 24/09/2017 - 22:24

Non c'è problema, se non sta a San Pietro, lo potete trovare a S. Andrea... delle Fratte, portone in fianco a Banca MPS, citofonare Matteo.

Vigar

Dom, 24/09/2017 - 22:40

Ad autoabolirsi lui non c'è pericolo, vero?....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 24/09/2017 - 22:56

Tutti i capitali del Vaticano sono trasferibili in Argentina e Bergoglio lo può fare con una firma.

parmenide

Dom, 24/09/2017 - 23:13

la barra del timone della barca di pietro è lasciata a se stessa con grande incertezza di una deriva incontrollabile e perigliosa. Se fossimo agli inizi della storia della chiesa quando per bizantinismi teologici regnavano lotte intestine tra le varie fazioni ( ariani, nestoriani, monofisiti , montanisti ed altri minori) una scissione non sarebbe difficile a verificarsi. Il nostro perito chimico, gesuita per caso, sta relativizzando una fede , un credo, un' eucarestia , una teologia con conseguente sbandamento dei fedeli tradizionalisti e sbancamento dotrinario che è stato un pilastro fondamentale nella costruzione della ecclesia cristocentrica. Se relativizzo, niente ha valore o tutto ha valore.

manente

Lun, 25/09/2017 - 10:08

Bergoglio è un apostata al servizio di Soros, un nemico della verità, della giustizia e della fede che deve essere fermato a tutti i costi.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Lun, 25/09/2017 - 15:26

Se vuole una emorragia di fedeli verso l'ortodossia, facesse pure