Sfiorata la tragedia, 12enne precipita in una grotta nel Salento

Era rimasta incastrata tra le rocce, in un punto difficilmente raggiungibile. È stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Lecce, ma non è in pericolo di vita

Tanta paura ieri in una nota zona turistica nel Salento, dove una gita al mare si stava per trasformare in tragedia. Una bambina di dodici anni originaria del Belgio, in vacanza con la famiglia, è caduta nella grotta detta "della poesia" nell'area archeologica Roca Vecchia, a Marina di Melendugno, in provincia di Lecce.

Ha fatto un volo di quattro metri. Secondo la ricostruzione dei fatti, mentre stava salendo sulla scogliera adoperando l'apposita scaletta della grotta con la mamma, ha perso l'equilibrio ed è precipitata rimanendo incastrata tra uno scoglio e la parete rocciosa della grotta, in un punto difficile da raggiungere.

Subito sul posto sono arrivati i soccorsi: una motovedetta della guardia costiera di Otranto ed il servizio idro-moto del 118 che, dopo le difficili operazioni di salvataggio, ha raggiunto sulla costa l'ambulanza che ha trasportato la piccola nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce.

La 12enne è stata ricoverata in codice rosso, ma non è in pericolo di vita. Pare abbia riportato solo alcune ferite e diverse escoriazioni sulle gambe. Nulla di preoccupante.