"Qui non puoi passare": scoppia la rissa tra genero e suocero

Il suocero aveva deciso di revocare al genero l'utilizzo del suo fondo agricolo, nel litigio i due si sono minacciati con un martello e un tubo di ferro

Un banale litigio per motivi legati ad un diritto di accesso sfocia in una violenta aggressione. Siamo a Castel di Iudica, in provincia di Catania e, i protagonisti della vicenda sono suocero e genero, rispettivamente di 76 e 55 anni. I due se la sono data di santa ragione. Il loro rapporto familiare è stato sempre molto tranquillo prima che accadesse poi l’irreparabile.

Durante questa fase, il suocero ha concesso al marito della figlia l’utilizzo del proprio fondo agricolo per la costruzione di un capannone. Da qui sono nati i contrasti cui ha fatto seguito la revoca della concessione dell’utilizzo del fondo.

A questo punto è scattata l’ira del genero il quale, armato di martello, ha inveito verso il suocero minacciandolo. Il 76enne, in tutta risposta, ha risposto smanettando un tubo di ferro. Dopo lunghi minuti di tensione, il 55enne ha colpito con un pugno il suocero ferendolo al viso. Qui sono intervenuti i carabinieri che li hanno separati. Il martello e il tubo sono stati sequestrati unitamente ad un fucile detenuto regolarmente per scongiurare utilizzi “non opportuni”. Il 55enne è stato denunciato per minaccia aggravata e il 76enne per minaccia aggravata.