Si schiantò con l'auto nel bar e uccise 4 persone, 10 anni di carcere

Confermata in appello la sentenza per Gianni Paciello accusato di omicidio plurimo e guida in stato di ebbrezza. Nell'impatto, a Sassano in provincia di Salerno, morirono quattro ragazzi tra cui suo fratello

Ubriaco, si schiantò con l’auto in un bar causando la morte di quattro persone tra cui suo fratello. Ieri i giudici della corte d’Appello di Potenza hanno confermato la condanna a dieci anni e quattro mesi di reclusione a carico di Gianni Paciello, 24 anni.

I fatti di cui è accusato il giovane si svolsero a Sassano, in provincia di Salerno. Era il 28 settembre del 2014, era di domenica. Paciello, alla guida della sua potente Bmw nera, viaggiava ad alta velocità nel centro abitato e perse il controllo della vettura all’altezza di una rotatoria. La macchina finì la sua folle corse contro il bar New Club 2000. Davanti al locale c’erano quattro ragazzi: i fratelli Giovanni e Nicola Femminella (rispettivamente di 17 e 22 anni), Daniele (di 15 anni) e Luigi Paciello, quest’ultimo fratello dell’automobilista, che aveva solo 14 anni.

Ai controlli che seguirono il tragico incidente, a Paciello risultò un tasso alcolemico superiore ai limiti stabiliti dalla legge. Inizialmente l'imputazione fu quella di omicidio volontario che poi venne commutata in omicidio colposo. In primo grado, con sentenza pronuncia poco più di un anno fa, il giovane fu condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione. Dieci anni imposti dalla condanna per omicidio colposo plurimo e quattro mesi per l’imputazione di guida in stato di ebbrezza.

In appello, il collegio difensivo aveva chiesto l’assoluzione del 24enne contestando i verbali e adducendo che il giovane automobilista fu colpito da un malore e per questo perse il controllo della macchina. Ma i giudici potentini hanno ritenuto di dover confermare la sentenza emessa in primo grado dal tribunale di Lagonegro.

Commenti
Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 17/12/2016 - 14:21

A parte il dispiacere ,perche' non si sia ammazzato nello schianto , mi sembra finalmente una sentenza giusta.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 17/12/2016 - 15:21

---comunque vada a finire --sto tipo la sua condanna a vita già ce l'ha-----la consapevolezza di aver ucciso il fratello adolescente lo perseguiterà come una scimmia ancorata al groppone dell'anima---

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 18/12/2016 - 09:39

Alla condanna di 10 anni aggiungere uno 0 please....

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 18/12/2016 - 10:52

E poi c'è anche qualcuno che critica la pena capitale !

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 18/12/2016 - 14:38

Grillo da sano, in un incidente da lui provocato, ne ha uccisi "solo" tre e non ha fatto neppure un giorno di galera, è la giustizia che ha due pesi e due misure o è importante chiamarsi Beppe? Vediamo se viene censurato anche questo!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 18/12/2016 - 18:29

---------gian td5----si tratta di casi completamente diversi----la giurisprudenza è una cosa seria ---non basta studiarla sui bignami----poi nel frattempo è cambiata pure la legge--è stato introdotto l'omicidio stradale---do you know?-----hasta

Martinico

Dom, 18/12/2016 - 19:03

Fu sicuramente una bravata... Purtroppo vi sono state delle vittime.