Si scontrano due convogli in metro. Almeno settanta contusi a Cagliari

Vigili del fuoco in azione per liberare uno dei macchinista dalle lamiere. Quattro persone in condizioni gravi

Sono almeno settanta le persone che sono rimaste ferite nello scontro tra due convogli della metropolitana leggera a Cagliari, ricoverate negli ospedali della zona, dopo un incidente avvenuto poco lontano dalla fermata "Centro commerciale", mentre le vetture viaggiavano a una velocità piuttosto moderata.

I vigili del fuoco sono intervenuti subito, per liberare uno dei due macchinisti, che era rimasto intrappolato tra le lamiere. Secondo il quotidiano locale La Nuova Sardegna i due autisti sarebbero rimasti feriti in modo grave. In totale sarebbero tre le persone in condizioni più serie.

A non funzionare potrebbe essere stato uno scambio. La metropolitana leggera viaggia infatti su un binario unico e per questo i due convogli si sarebbe trovati sullo stesso binario. "Vedevo tutto al rallentatore, la gente urlava", ha raccontato un passeggero. Uno studente 19enne ha aggiunto che "per terra era pieno di vetro e la gente urlava".

"Il mio pensiero in questo momento va a coloro che sono rimasti feriti, che mai avrebbero immaginato, recandosi a scuola o al lavoro, di vivere un incidente di questo tipo", ha commentato il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda.

Annunci
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 19/01/2016 - 09:57

Sullo stesso binario,nessuno dei due ha voluto cedere il passoa,iooo

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 19/01/2016 - 12:02

tutti così. primi per acquistare il nuovo, ma ultimi per fare la manutenzione. Come quei autobus nuovi di zecca e fermi per delle sciocchezze. Spreconi!!!Incapaci!!!Incompetenti! Naturalmente ladri e speculatori! Per queste 5 cose meritate la coppa europea o mondiale.

Ritratto di llull

llull

Mar, 19/01/2016 - 15:26

Comunque in Sardegna anche le Ferrovie dello Stato viaggiano su binario unico. Il treno che va verso Cagliari (sud) deve obbligatoriamente attendere su un binario parallelo (a Chilivani o Oristano o altri scali di servizio) che arrivi l'altro treno in direzione Sassari (Nord) in modo che si liberi il binario per poter ripartire verso la destinazione finale. In questo modo i ritardi di un convoglio si ripercuotono inevitabilmente su tutta la rete ferroviaria.