Sicilia, "Nozze a pagamento" in un comune: da 100 a 400 euro

Il comune di Terrasini in Sicilia ha deciso di far pagare i matrimoni con rito civile con un tariffario che parte dai 100 euro arrivando fino ai 300 euro oppure 400 se si vuole anche brindare

La giunta comunale di Terrasini in Sicilia ha deciso di mettere un vero e proprio tariffario a disposizione di chiunque voglia sposarsi con rito civile nel comune e convolare a nozze.

"Sarà possibile istituire un nuovo capitolo di entrate per l'ente" ha commentato il sindaco Giosuè Maniaci che si dichiara soddisfatta dell'approvazione in giunta. Il tariffario ha parecchie variazioni, e dipende anche dal giorno della settimana. Ad esempio, se si decide di sposarsi il sabato si dovranno pagare 50 euro di più. Le tariffe base richieste dovranno essere implementate di 100 euro in più qualora si decida di aggiungere anche un brindisi alla fine della celebrazione delle nozze, spiega il Sicilia Today. Le location che il comune ha scelto per far celebrale i matrimoni con rito civile sono due: l'aula consiliare oppure il bellissimo complesso di Torre Alba sul lungomare intitolato a Peppino Impastato. Gli orari sono quelli di ufficio, quindi si parte dalle 9,30 alle 12,30 e si possono celebrare anche il pomeriggio dalle ore 15 alle 18.

La decisione della giunta comunale ha destato parecchie critiche, un po' come quando il comune di Capri istituì un tariffario per celebrare le nozze dei turisti. Il sindaco si dichiara comunque soddisfatto visto che quei soldi potranno essere destinati a rinvigorire il complesso di Torre Alba e potranno essere fonte per l'istituzione di un nuovo capitolo entrate per l'erario comunale.

Commenti

cgf

Mer, 16/01/2019 - 19:48

Dal lunedì al venerdì e [quindi compreso] il mercoledì pomeriggio dalle orario mattina e orario pomeriggio, quindi anche il lunedì pomeriggio? O forse era dal lunedì al venerdì orario mattina e mercoledì orario del pomeriggio? No troppo facile. Gl'introiti farebbero bene destinarli da subito per mandare chi scrive i cartelli tariffari a praticare l'italiano.