Sicurezza: numero identificativo per i reparti di polizia e arresto differito per i mascherati

Nessun identificativo per i singoli appartenenti alle forze dell’ordine impegnati in ordine pubblico ma un unico codice per ogni reparto in strada

Nessun identificativo per i singoli appartenenti alle forze dell’ordine impegnati in ordine pubblico ma un unico codice per ogni reparto in strada. È quanto prevede, secondo quanto si apprende, la bozza del disegno di legge sulla sicurezza urbana presentato oggi dal ministro Alfano ai sindaci delle aree metropolitane. Novità anche sul fronte degli arresti. Sarà possibile applicare l’arresto differito a chi partecipa ai cortei con il volto travisato. Lo prevede il Dl sulla sicurezza urbana nella parte dedicata alle manifestazioni pubbliche. Oltre ad introdurre il codice identificativo di reparto per le forze dell’ordine impegnate in ordine pubblico, il testo dispone la possibilità - come già avviene oggi per i violenti negli stadi - di arrestare nelle 48 ore successive chi si rende responsabile di violenze di piazza e chi partecipa ai cortei con il volto mascherato.

Per le città metropolitane e per l’Anci "la bozza di ddl sulla sicurezza urbana è condivisibile, ma il confronto con il governo può e deve portare ad alcuni correttivi". I tagli alle città metropolitane "vanno invece ridiscussi con urgenza, così come è necessario trovare soluzioni per il 2015 riguardo i nuovi spazi per gli investimenti". È quanto sottolinea il Coordinamento Anci dopo il vertice dei sindaci metropolitani di stamane al Viminale. Sulle questioni finanziarie, il presidente e sindaco di Torino, Piero Fassino, è stato chiaro: "Rischiamo di trovarci in una situazione di emergenza, la situazione va gestita nel modo migliore. È necessario avviare uno studio di fattibilità sui tagli".

Commenti

19gig50

Gio, 17/09/2015 - 18:48

Ve immaginate che paura avranno i mascherati sapendo che subito un giudice li rimetterà in libertà. Invece di arrestarli fracassateli dalle manganellate.

unosolo

Gio, 17/09/2015 - 18:58

come siamo rovinati , i manifestanti liberi senza nessun identificativo mentre i poliziotti anche se a gruppo o reparto si possono identificare , strani , a Berlino è stato ucciso un uomo con un coltello che voleva usarlo su di una poliziotta ebbene il collega ha sparato uccidendolo , se accadeva in ITALIA indagavamo il poliziotto e magari subito agli arresti domiciliari se gli andava bene , possibile che chi delinque non deve essere identificato e se identificato lo lasciano libere di continuare , nessuna legge tutela l'anonimato del poliziotto , siamo proprio caduti in mano a chi incita a commettere reati , e poi si parla di prevenzione ma solo sui poliziotti ? .incapaci a tutelare chi rischia la vita ogni momento , incapaci.

unosolo

Gio, 17/09/2015 - 18:59

praticamente quello che volevano i BLAK BLOOK o come cavolo si chiamano , identificativo delle FFAA .

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 17/09/2015 - 19:10

Arresto per chi partecipa ai cortei mascherato? E come lo identificano? Alf-ano dimettiti!

Villanaccio

Gio, 17/09/2015 - 19:11

Ma pensarci prima del primo maggio 2015 ? Eh, Alfano?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 17/09/2015 - 20:14

Ma chi ci crede all'arresto delle persone come si dice? ......con il volto travisato?? Noi siamo bbuoni con i delinquenti,saranno in strada dopo un'oretta,purtroppo da noi si fa così.Per i reparti di polizia ........beh questa è un'altra storia.!!!

VittorioMar

Gio, 17/09/2015 - 21:16

..se sono mascherati e non si fanno riconoscere,come possono essere arrestati in tempi successivi?Devono recarsi loro dalla polizia?..Non si possono commentare queste astrusità ideologiche...che pena per i poliziotti..

Koch

Gio, 17/09/2015 - 21:29

Sai che novità! I poliziotti continueranno a prenderle come prima e ad essere accusati di "torture psicologiche" e i dimostranti, ovviamente "progressisti" continueranno a distruggere tutto quello che vogliono come prima, protetti e giustificati in tutti i modi dalla solito soccorso rosso, a parte il fatto che mascherarsi dovrebbe già essere proibito (Art. 5 Legge n. 152/1975 DISPOSIZIONI A TUTELA DELL’ORDINE PUBBLICO).

Un idealista

Gio, 17/09/2015 - 21:33

Questa sembra una buona decisione. Speriamo che i risultati corrispondano alle speranze.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 17/09/2015 - 22:05

Ci sono voluti 70 anni , per far si che la""" segatura""", nel cervello delle alte cariche parlamentari si facesse da parte per la materia grigia, E TUTTO QUESTO,È UNA TROVATA DI UN SICILIANO??? Ma questa trovata, È VALIDA ANCHE PER I FIGLI DI PAPA, QUEGLI SFIGATI, CHE SONO SOVENZIONATI DALLA COOP ROSSE,""" LE BRIGATE DEL PIDDI """ ???

Linucs

Gio, 17/09/2015 - 22:22

Ovviamente nessun identificativo per i servi dello stato; solo per i cittadini normali.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 17/09/2015 - 23:07

Quindi i servizi segreti non possono più infiltrare black blocks... beh oppure lo faranno ugualmente e non verrano identificati se fermati .

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 18/09/2015 - 01:11

Non si capisce il perché dell'arresto differito. CHI VA IN PIAZZA MASCHERATO VA ARRESTATO SUBITO. Parlare di differimento dell'arresto significa offrire la possibilità ai vigliacchi farabutti devastatori delle nostre città di evitare ancora le maglie della legge.

FRANCO1

Ven, 18/09/2015 - 02:50

Ed ha il coraggio di chiamarla sicurezza urbana?? Ma per favore!!! I blak blok potranno sfasciare con più sicurezza tutto quanto e la polizia se ne starà ferma a stare a vedere per non andare in galera. Sarebbe meglio autorizzare una mandria di tori (anonima) e spedirla contro i blakblok!!!

i-taglianibravagente

Ven, 18/09/2015 - 07:41

L' italia diventerà tutta secondo i DESIDERATA degli animali alla vauro, alla santoro ecc. Ecc....il lerciume DEM , quelli che da giovani popolavano numerosi le orde di fancaz...i in piazza, voleva la MEDAGLIETTA DI RICONOSCIMENTO al "collo " della polizia e l'ha avuta.