Sigaretta elettronica, casi di convulsioni accertati negli Stati Uniti

Stando a quanto dichiarato dall'Fda, l'agenzia per il controllo di alimenti e medicine, è pronta un'indagine

La sigaretta elettronica è entrata nel mirino dell'Agenzia per il controllo degli alimenti e dei medicinali americana, infatti la Fda si sta preparando ad avviare un'indagine in merito ad alcuni casi di convulsione registrati negli Stati Uniti d'America. Il dipartimento dal 2010 ha ricevuto almeno 35 segnalazioni di teenager che sono stati colpiti da convulsioni mentre "svapavano" tabacco dalle e-cig. È chiaro che ancora non si può addossare la colpa soltanto al dispositivo elettronico ma è molto strano che una buona percentuale di casi sia avvenuta alla prima svapata. Altri invece mentre usavano la e-cig avevano patologie particolari o assumevano droghe.

La notizia arriva da Nbc news, che inoltre ha riportato un tweet di Scott Gottlieb, medico che è a capo della Food and Drug Administration il quale spiega che ad oggi non si può avere uno studio clinico sul dispositivo ma gli studi scientifici offrono comunque prove che molte sostanze chimiche dannose sono presenti all'interno del tabacco che si va a svapare.

La Fda ha anche diffuso un comunicato ufficiale nel quale dice:"Noi ancora non possiamo dire se la sigaretta elettronica provochi le convulsioni. Stiamo semplicemente condividendo questa informazioni con voi perché siamo un'agenzia pubblica sanitaria e abbiamo il dovere di condividere informazioni su eventuali pericoli con voi. In questo momento vi annunciamo che il prodotto è sotto studio scientifico dell'agenzia".

Il problema sarebbe anche l'eccessivo livello di nicotina contenuto all'interno delle sigarette elettroniche regolarmente commercializzate. Proprio questo elevato livello avrebbe generato le convulsioni in molti ragazzi. Si potrebbe raggiungere addirittura una maggiore quantità di nicotina inspirata di quanto effettivamente detto sul libretto. La Fda in passato ha anche ricevuto segnalazioni di alcuni neonati morti per aver semplicemente respirato il vapore prodotto dalla sigaretta elettronica dei loro genitori.

L'anno scorso la Fda ha cercato di limitare la vendita dei liquidi e gusti delle sigarette elettroniche soltanto ai negozi di tabacco e ai vape shop in maniera tale da controllare maggiormente. Inoltre sul sito Safety Reporting Portal si può segnalare qualsiasi problema dovesse avvenire nell'utilizzo della e-cig.