Il sindaco di Brescia: "Gli immigrati lavorino gratis e avranno accoglienza"

Il primo cittadino di Brescia del Pd, Emilio Del Bono: "I profughi che arrivano nel Bresciano devono lavorare gratuitamente per la collettività"

Una proposta che fa discutere: "Far lavorare gratis gli immigrati per dargli in cambio l'ospitalità". A dirlo non è un sindaco leghista, ma il primo cittadino di Brescia del Pd, Emilio Del Bono. "I profughi che arrivano nel Bresciano devono lavorare gratuitamente per la collettività, in cambio dell’ospitalità", ha affermato il sindaco. L’appello è stato accolto positivamente dal prefetto. Ma il sindaco guarda oltre: "Spero venga fatta una norma speciale a livello nazionale se serve". E ancora: "Una volta che arrivano a Brescia e nei comuni della provincia i richiedenti asilo sono già stati tutti identificati. Non possono restare settimane senza fare nulla in attesa del giudizio della commissione che stabilisce lo status di profugo".

Non pretende di portare i richiedenti asilo in fabbrica o nei campi: "Possono però svolgere lavori di pubblica utilità e a basso rischio, compatibili con l’assenza di una formazione specifica e sotto la supervisione di responsabili delle associazioni del terzo settore, delle cooperative sociali. Noi in città l’abbiamo già fatto, impiegandone una quindicina nella pulizia del cimitero Vantiniano. Io li ho incontrati, erano orgogliosi di quello che stavano facendo, dell’opportunità che gli era stata data".