Sindaco impone a prostitute giubbotto catarifrangente, ma loro disubbidiscono

Nonostante la singolare ordinanza adottata dal primo cittadino Spino D'Adda, le prostitute sono tutte in strada in minigonna a partire dalle 18

A Spino D'Adda le prostitute sono state obbligate a vestirsi come posteggiatori: giubbotto catarifrangente per tutta la giornata e pantaloni dalle 18 alle 8 della mattina. Nel piccolo comune in provincia di Cremona, il sindaco Paolo Riccaboni ha deciso di combattere così lo scempio del mercato del sesso, eliminando minigonne e tacchi a spillo. L’ordinanza è entrata in vigore dal 28 agosto scorso.

Chi non la rispetta rischia di incorrere in una multa di 500 euro e una segnalazione alla procura della Repubblica nel caso di doppia infrazione nel giro di sei mesi.

Ma le prostitute schierate, come ogni sera dopo le 18, ai loro posti, non hanno alcuna intenzione di rispettare l'obbligo. Sono tutte molto giovani, provenienti da Romania, Moldavia e Ucraina: probabilmente la "divisa" assegnata dal primo cittadino rischia di far perdere loro numerosi clienti.

Commenti

Antonio Chichierchia

Mer, 02/09/2015 - 21:57

piuttosto sexy: sotto il giubbotto, niente !

VittorioMar

Mer, 02/09/2015 - 21:58

....ovviamente sono tutte conosciute.. iscritte al collocamento...con libretto di lavoro ...posizione INPS..libretto sanitario.. residenti a...via..tel..:scommetto che sono ignote ad Equitalia!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 02/09/2015 - 22:15

Basterebbe una piccola "variazione" all'ordinanza per ottenere il risultato. Ovvero l'ordinanza deve VIETARE I GIUBBOTTI CATARIFRANGENTI!!!lol lol Ridiamo per non piangere. Buenas noches dal Nicaragua FELIX PS Anche qui ci sono le prostitute ma non le "CAGA" LADY CAGA, quasi nessuno perche è molto piu facile trovarsi una donna normale per SCOPARE.

BiBi39

Gio, 03/09/2015 - 00:16

Ma da quando un sindaco puo' stabilire come ci si deve vestire? Non potreste scrivere articoli meno imprecisi e incompleti?

Sandro1955

Gio, 03/09/2015 - 07:45

Vista la loro attività, non sarebbe meglio che durante l'orario di lavoro dovessero stare completamente nude? Oltretutto risparmierebbero il tempo necessario per spogliarsi e poi rivestirsi ad ogni prestazione!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 03/09/2015 - 08:17

Questa è un'altra categoria che fa chiudere gli occhi alle toghe,come per i clandestini,ma se un italiano si azzarda a non fare uno scontrino del caffè viene massacrato da disequitalia.La parità sociale???? Ma dove stà di casa.............................

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 03/09/2015 - 08:19

Vorrei ricordare al sig BIBI39 che le persone che lavorano sulle strade sono OBBLIGATE a mettersi i giubbini rifrangenti.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 03/09/2015 - 11:45

Signor sindaco non sarebbe meglio con la Bernarda lampeggiante di blue?

Maver

Gio, 03/09/2015 - 17:02

Simpatico questo Sindaco, forse non ha considerato che quelle non sono li a fare quel che fanno perché hanno collezionato master alla Bocconi.