S'infuria dopo un tamponamento e ​cerca di investire i passanti

A causa di un tamponamento, perde le staffe e si scaglia contro i passanti. Ora è in carcere con l'accusa di tentato omicidio

Panico a Lecce, sulla strada per la marina di San Cataldo: dopo una violenta lite tra automobilisti, causata da un tamponamento, un uomo si è scagliato sui passanti per poi infilarsi in auto e fuggire. Le segnalazioni giunte in questura indicavano la presenza di un uomo esagitato che si gettava contro chiunque con pugni e morsi, provocando a sua volta la reazione dei presenti che cercavano di bloccarlo.

Non contento, l'uomo è riuscito a infilarsi in una delle auto coinvolte nell'incidente e a fuggire, guidando in modo spericolato, andando a sbattere più volte contro il guardrail e rischiando di investire chiunque si tovasse sulla sua strada. In più ha lanciato pure grossi massi contro chi si trovasse a tiro. Gli agenti della questura di Lecce sono riusciti a bloccarlo dopo un inseguimento.

La reazione dell'uomo era stata provocata da un tamponamento avvenuto poco prima e che aveva visto coinvolta una sua parente. L'uomo era così giunto sul posto, dopo aver appreso dell'incidente, guidando in modo spericolato la sua auto. Ora è stato arrestato per tentato omicidio, furto aggravato, atti persecutori, minacce gravi e lesioni, resistenza oltraggio e violenza a pubblico ufficiale e condotto in carcere.