Soldi per non pubblicare un video hot in rete: arrestato pakistano

Un pakistano ha minacciato un uomo col quale ha avuto un rapporto sessuale di diffondere su internet un video girato di nascosto se non riceveva 1000 euro. Alla seconda richiesta di denaro, la vittima si è rivolta ai carabinieri che hanno colto in flagranza di reato lo straniero

Un 25enne richiedente asilo pakistano, ospite del centro “Cara” di Palinuro di Centola, nel Salernitano, è stato arrestato dai Carabinieri di Marina di Camerota e Palinuro con l’accusa di estorsione.

Secondo le indagini svolte dai militari della locale Stazione, lo straniero pretendeva il pagamento di mille euro da un uomo, residente nel comune di Camerota, per non divulgare su internet un video, girato di nascosto, che lo ritraeva in atteggiamenti hard.

L’uomo inizialmente ha ceduto al ricatto ma alla seconda richiesta estorsiva che intimava il pagamento di 500 euro, la vittima non ce l’ha fatta più e ha denunciato la vicenda ai Carabinieri

I militari, con la complicità della vittima, hanno seguito l’incontro e, nel momento della consegna dei soldi, sono entrati in azione cogliendo il giovane extracomunitario in flagranza di reato.

Alla vista degli uomini dell’Arma, il pakistano si è immediatamente dato alla fuga inoltrandosi nella campagna circostante, facendo perdere le sue tracce. Le forze dell’ordine, però, non si sono dati per vinti e dopo ricerche andate avanti tutta la notte, hanno rintracciato il fuggitivo nei pressi del centro di accoglienza di Palinuro dove è ospite.

Il ragazzo, così, è stato posto in stato di fermo ed ora è rinchiuso presso la casa circondariale di Vallo della Lucania in attesa di giudizio.