Sondaggio choc tra gli islamici: "La moglie deve obbedire al marito"

La stragrande maggioranza dei musulmani ritiene che la moglie debba obbedire al marito

C'è qualche musulmano illuminato nel mondo che crede maschi e femmine debbano godere degli stessi diritti in tema di eredità. Un po' meno, invece, credono che la donna possa chiedere il divorzio dal marito. E ancora meno credono che spetti alla femmina, una volta raggiunta l'età adulta, la possibilità di decidere se portare o meno il velo islamico. Su questi punti i musulmani si dimostrano più o meno liberali. Ma c'è un tema che li vede tutti compatti. "La stragrande maggioranza dei musulmani - si legge in un sondaggio sugli islamici nel mondo fatto nel 2013 dal Pew Research Center - ritiene che la moglie debba obbedire al marito".

Dal sondaggio del Pew Reasearch Center, riportato oggi da Danilo Taino sul Corriere della Sera, emerge il vero volto dell'islam. Un volto dominato da una cultura conservatrice che vede la donna come un oggetto che vale poco o niente. "La donna - spiega oggi lo scrittore algerino Kamel Daoud su Repubblica - è l’incarnazione di un desiderio necessario, e per questo ritenuta colpevole di un crimine orribile: la vita. Il corpo della donna è il luogo pubblico della cultura: appartiene a tutti, ma non a lei". E ancora: "Il rapporto con la donna rappresenta il nodo gordiano nel mondo di Allah. La donna è negata, uccisa, velata, rinchiusa o posseduta. È l’incarnazione di un desiderio necessario, e per questo ritenuta colpevole di un crimine orribile: la vita". Se andiamo oltre alla filosofia e alla teologia i musulmani sono tutti (o quasi tutti) concordi con la massima per cui "una moglie deve sempre obbedire al marito". Sui 23 Paesi a fede musulmana, sentiti dal Pew Research Center, solo la Bosnia, l'Albania e il Kosovo l'idea è risultata minoritaria. In Tunisia, invece, è d'accordo il 93%, in Marocco e in Iraq il 92% e in Libano il 74%. E ancora: nella Malaysia il 96% e nel Bangladesh l'88%. Persino nella Turchia di Recep Tayyip Erdoğan la maggioranza crede nella sottomissione della donna. Non a caso è di ieri una fatwa del Consiglio religioso turco che offre ai padri la possibilità di abusare delle figlie che abbiano più di nove anni.

Per quanto riguarda il velo islamico i musulmani si dimostrano più liberali. Per intenderci: venti Paesi sui 39 intervistati dal Pew Research Center credono che la decisione di portare o meno il velo dovrebbe essere lasciata alla donna. Molti di questi accordano alle mogli anche la possibilità di divorziare dal marito. "Ma - fa notare Taino - la pensa così solo il 22% in Egitto e in Marocco, il 14% in Ieaq, il 33% nei Territori palestinesi". In tutti i casi quanto viene accordato alle donne è, sempre e comunque, una libera concessione dell'uomo. Perché per l'islam la donna è pur sempre un oggetto.

Annunci

Commenti

Cheyenne

Dom, 10/01/2016 - 17:10

i mussulmani sono rimasti ai tempi del loro maometto pedofilo

Cheyenne

Dom, 10/01/2016 - 17:11

grazie a usa, inghilterra e francia che hanno rovesciato i governi laici del maghreb e del medio-oriente

giovanni PERINCIOLO

Dom, 10/01/2016 - 17:13

Perché essere choccati??? é semplicemente quello che predica il corano, l'unica legge riconosciuta dai musulmani e se si facesse il sondaggio tra le donne musulmane invece che tra gli uomini il risultato varierebbe di poco.

linoalo1

Dom, 10/01/2016 - 17:17

Evviva gli Atei!!!Loro si che sono intelligenti!!Infatti non credono a nessuna Religione!!!Pensate!!!Se non ci fossero le Religioni,quante Guerre si sarebbero evitate??E quanti sterminii??Nel 2000 come si fa ancora a credere ad un Dio,con qualunque nome venga chiamato??E' come credere ai Maghi ed alle Streghe!!!

@ollel63

Dom, 10/01/2016 - 17:20

dite, riferote, urlate queste cose al franceschiello del vaticano.. e sperate che vi ascolti.

VittorioMar

Dom, 10/01/2016 - 17:29

....questa è una NOVITA'???

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 10/01/2016 - 17:37

Forse in parte questo spiega il perché l'islam odia tanto l'occidente che, per quanto riguarda le donne, è simbolo di progresso,emancipazione e libertà. Sono molti i casi di islamici che picchiano la moglie perché si toglie il velo o perché va a ballare o perché veste troppo all'occidentale etc etc. In fondo gli islamici ci odiano perché hanno paura di noi e,nel caso in questione, temono fortemente una maggiore libertà ed emancipazione delle donne.Questo senza escludere il discorso della religione.

Sarudy

Dom, 10/01/2016 - 17:47

Non capisco il vostro stupore. Anche nella Bibbia c'è scritto che la moglie segua il marito e gli obbedisca. C'è qualcosa che è cambiato in questi ultimi decenni in Occidente che si sono rovesciati i rapporti di forza tra uomini e donne a tutto discapito dell'uomo. Gli islamici (e anche le islamiche) questo non lo possono accettare e sinceramente anche noi maschi occidentali non dovremmo accettarlo così passivamente.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

ghorio

Dom, 10/01/2016 - 18:14

Sono cose risapute ma le scopriamo solo quando accadono fatti come a Colonia. Le donne sono considerate sottomesse e basta: questo è il mondo arabo che, tra l'altro, esalta la poligamia e gli harem degli sceicchi sono lì a dimostrarlo. La civiltà passa anche da questo e le femministe dovrebbero ricordarlo ogni giorno, anche , se da progressiste, non è che abbiano fatto sempre scelte giuste, vedi le simpatie per i vari regimi.

nordest

Dom, 10/01/2016 - 18:15

Abbiamo importato maiali o musulmani ?

cgf

Dom, 10/01/2016 - 18:15

dov'è lo choc? sono cose sapute e risapute, solo chi nasconde la testa sottoterra (e lascia scoperto il.. bicchiere) non lo ha mai voluto intendere e continua condirti tutto in salsa politicamente corretta, ti accorgi che sei f*tt*t*!! Non me ne frega scoprire chi avrà ragione, ma che se li prendano in casa propria anziché scaricarli sulla povera gente.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 10/01/2016 - 18:23

Questo e ben altro auspica l'illuminata presidenta per il nostro paese, visto il suo accorato appello ad integrarci con le sue amatissime risorse. Purtroppo non sono distanti da queste idee altri "illustri" personaggi che più o meno legittimamente "dirigono" questo paese. I tonacati avranno qualcosa da dire in merito? Certo, LA DEPRAVAZIONE SIA IL NOSTRO LUMINOSO FUTURO.

venco

Dom, 10/01/2016 - 18:48

Quale donna? la donna "infedele" è diruti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 10/01/2016 - 18:53

Che novità!!?...Perchè scioccati?....Non si sapeva da secoli???...Sono le "femministe",la progenie di quelle che gridavano nel '68:"l'utero è mio",che fanno finta di non saperlo!!!!

mariolino50

Dom, 10/01/2016 - 18:57

Guardate che fino a poco tempo fà era così anche qui, dove ora la situazione è in genere ribaltata, qui obbedisce l'uomo, cosa ancora più aberrante, del resto la legge sulle separazioni è tutta afavore delle donne. Un vecchietto mi divea qualche decennio fà, alle donne bastano tre C, casa, cazzotti, e la terza ve la lascio immaginare, non va bene come dicono i muslim, ma nemmeno come siamo ridotti qui, tanti cagnolini al guinzaglio.

Ritratto di CIOMPI

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 10/01/2016 - 19:20

questo è il vero pericolo della religione! è simile alla situazione ai tempi di torquemada, quando per una frase detta contro la chiesa, si poteva far scattare l'arresto, le torture, le confessioni estorte con la forza, e poi la condanna a morte! i cre.tini di sinistra non lo sanno, perchè credono di essere dei superiori a tutti, come dice MOICHIODI... :-)

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Dom, 10/01/2016 - 19:43

sono loro che devono obbedire alle nostre leggi e null'altro. devono andarsene perche non li vogliamo, via tutti!

venco

Dom, 10/01/2016 - 19:44

Correggo: secondo loro la donna non islamica è di tutti e puo essere stuprata perché è un essere inferiore addirittura alle loro donne che già sono esseri inferiori all'uomo.

Ritratto di acroby

acroby

Dom, 10/01/2016 - 20:13

Chi glielo dice adesso alla "Haifa al Boldrina"?

isaisa

Dom, 10/01/2016 - 21:02

Boldrinosca che ne dici ?? E' questa il nuovo che avanza e dal quale dobbiamo prendere esempio ?? Sei una DEMENTE RINCOGLIONITA che hai sempre vissuto parassitariamente a spalle dei poveracci

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 10/01/2016 - 21:14

@Cheyenne, hai dimenticato di aggiungere lo zerbino (pardon, la mummia stramaledetta)

Raoul Pontalti

Dom, 10/01/2016 - 22:24

ai gunaikes tois idiois andrasin upotassesthe os to kurio, mulieres viris suis subditae sint sicut Domino, le donne siano sottomesse ai loro mariti così come al Signore (dall'epistola di Paolo apostolo agli Efesini). E adesso come la mettiamo? Rinneghiamo le tradizioni cristiane per seguire le femministe? E soprattutto per dare in testa agli islamici?

1942

Dom, 10/01/2016 - 23:21

quando ii casa i mariti dicevano in "cà i calsun ie porti mi" c'erano le FAMIGLIE adesso cosa c'è.Non sai neanche chi è il papà o la mamma o chi è fratello o sorella.( e erano Cristiani non mussulmani)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 11/01/2016 - 00:29

Il grosso scoglio insormontabile che i musulmani incontrano nella nostra cultura non sono coloro che li contrastano come cercano di fare le destre in tutta Europa e nel mondo. IL VERO ENORME OSTACOLO CHE L'ISLAM NON POTRÀ MAI VALICARE È LA LIBERTÀ E L'INDIPENDENZA CONQUISTATA CON GRANDI SACRIFICI DALLE NOSTRE DONNE. Proprio quelle donne che il corano vuole sottomesse, coperte, invisibili, e sempre un passo dietro l'insulsa stupidità del maschio musulmano.

Georgelss

Lun, 11/01/2016 - 01:18

Pontalto è sempre tardi quando ti decidi ad andarci....

NickByte

Lun, 11/01/2016 - 02:30

... quasi quasi .... mi converto .... in fondo ci sono diversi vantaggi .. eh .... non è che la Boldrini ha pensato anche a qualche incentivo economico per le conversioni ? ... per integrare meglio ovviamente ...

scarface

Lun, 11/01/2016 - 09:01

@raoul: forse non te ne sei accorto ma è passato qualche anno dalle idiozie scritte agli efesini e molti altri da quando furono scritte le st.onzate nel libretto delle istruzioni per islamici. L'unico riferimento comportamentale nella nostra società si chiama codice: penale e civile. Il resto sono solo discorsi per psicolabili lobotomizzati politici e/o religiosi.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 11/01/2016 - 09:13

E le nostre femministe SINISTRONZE che dicono?

Maver

Lun, 11/01/2016 - 09:20

@Raoul Pontalti il suo problema non è la mancanza di letture ma la mala fede: questa bella analisi la potrebbe fare ad un'Europa cristiana che muovesse accuse di maschilismo al mondo islamico, non ad una società laica ed atea come la nostra. Non faccia il furbo e comunque le ricordo che alla base degli Atti degli Apostoli c'è sempre il Vangelo e nel Vangelo Cristo risparmia ed assolve anche l'adultera dalla lapidazione. Ci sono indicazioni nel rapporto di copia, certo, ma non v'è mai condanna, anzi, la condanna è respinta. Non nota qualche differenza? La teologia è materia complessa non si avventuri su "strade impervie".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 11/01/2016 - 09:20

@Raoul Pontalti 22:24:....non merita neppure una risposta!

alberto_his

Lun, 11/01/2016 - 09:34

Non si può nemmeno avere un'opinione a questo mondo

Dako

Lun, 11/01/2016 - 10:35

@ Raoul Pontalti 22:24 Si risparmi il suo latino, può scrivere anche in tedesco o francese Lei si distingue sempre per le sue cretinate, quasi 2000 anni di storia scontri e guerre feroci trà musulmani e Cristiani non sono serviti a niente di fatto Lei non ne ha capito un tubo e finchè ci saranno altri Pontalti in giro che sposano le insensate cause di maometto (il profeta senza volto) ci saranno solo disastri punto.

il_viaggiatore

Lun, 11/01/2016 - 10:35

Raoul Pontalti non manca mai di dimostrare la sua malafede e superficiale conoscenza. Quelli di S. Paolo sono consigli e non prescrizioni, quasi tutti regolarmente disattesi (a cominciare dal fatto che lui richiedeva anche che i vescovi fossero sposati - Prima Lettera a Timoteo). D'altra parte, il fatto che Gesù avesse perdonato l'adultera non vuol dire che abbia sdoganato l'adulterio. Ma il Cristianesimo è fatto per chi ha discernimento. Invece quello che c'è scritto nel corano (libro scritto solo ad uso di lavaggio del cervello) nella sura "della luce" è una prescrizione fondamentale e di immutata validità.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 11/01/2016 - 11:02

#Raoul Pontalti. Ne ultra nugas garriveris. Etiamsi graece et latine. Trad. Smettila di dire belinate. Anche se in greco e latino.

Raoul Pontalti

Lun, 11/01/2016 - 11:02

Certo Dako: 2000 anni di guerre tra cristiani e musulmani, perché noi abbiamo cominciato a fare le crociate circa circa 570 anni prima della nascita di Maometto...Neanche capace di leggere Nonna Fiamma che ci ricorda che siamo in guerra feroce con l'islam da "solo" 1400 anni...

Rossana Rossi

Lun, 11/01/2016 - 11:04

Preparatevi a ritrovarci tutti in moschea al venerdì............

RawPower75

Lun, 11/01/2016 - 11:20

E dove sarebbe la notizia choc? Sono cose risapute: il Corano parla chiaro. La donna vale la metà dell'uomo e deve essere sottomessa. Ma la Boldrini è in conflitto d'interessi e non lo ammetterà Mai....

il_viaggiatore

Lun, 11/01/2016 - 11:26

I musulmani furono fermati a Poitiers (Francia) nel 732 (100 anni dopo la morte di Maometto) e nessuno li aveva invitati ad arrivare fino in Francia. La prima crociata ebbe luogo nel 1095 per una richiesta di aiuto da parte dell'imperatore di Bisanzio. L'aggressività militare dell'islam è perfino osannata nel corano (evidentemente scritto prima delle crociate). E' bene ricordare chi ha cominciato.

acam

Lun, 11/01/2016 - 11:29

una ventina di anni fa in una discoteca discutendo con dei mussulmani magrebini ho sentito dire che loro sono depositari dell'amore dato con il cuore...

Jimisong007

Lun, 11/01/2016 - 11:37

Non c'era bisogno di ricerche, basta vedere che il marito decide pure su quali scarpe deve comprare la propria moglie

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 11/01/2016 - 11:45

Fermate il mondo,voglio scendere e meditare un attimo...Visto che le pseudo femministe,sinistroidi e comunistarde,non dicendo nulla, approvano le idee muslims,chi sono IO per contrastarle??Via libera alla sottomissione della donna all'uomo,al matrimonio con ultraminorenni,all'applicazione della sharia su ladri,rapinatori,stupratori,assassini e conseguente abolizione dell'intera magistratura italiana; diritto all'uomo di avere più moglie e schiave sessuali,non ultimo l'applicazione della fatwa turca su figlie delle mogli e/o schiave..e via muslimando..Salam e pan

java

Lun, 11/01/2016 - 12:06

pontalti, dal momento che credi che le due cose si equivalgono perche' non ti trasferisci in un paese mussulmano. Non sentiremo la tua mancanza e la tua dipartita non verra' certo bollata come 'fuga di cervelli'

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 11/01/2016 - 12:28

Taharrush gamea si chiama, ed è una forma di violenza sessuale organizzata tipica dei paesi arabi musulmani. Ma la cultura islamica la conoscete o no? Intanto vota Renzi o Grillo che di Tahurrush gamea te ne arriveranno a bizzeffe! Chissà se la Boldrini si integrerà con la Tahurrush gamea, in fondo è cultura Islamica....Che cialtroni!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 11/01/2016 - 12:39

Beh, basta vedere come sono andate le cose dal 1968 in poi: siamo arrivati ai giorni nostri pieni di contraddizioni e disadattati: drogati, pensatori del "non so cosa" e alienati di tutte le specie. Le regole ci vogliono e se una persona non sa qual'è la regola da adottare diventa pericoloso per se e sopratutto verso gli altri. MEDITATE.

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 11/01/2016 - 13:18

«NON A CASO È DI IERI UNA FATWA DEL CONSIGLIO RELIGIOSO TURCO CHE OFFRE AI PADRI LA POSSIBILITÀ DI ABUSARE DELLE FIGLIE CHE ABBIANO PIÙ DI NOVE ANNI». Ho sperato con tutte le mie forze che questa notizia si rivelasse non vera. Poi ho visto – Paolo Bracaloni, pag. 7 di questo numero de “il Giornale” – la vignetta, di Vauro e l’(in)parziale reprimenda sui fatti di Colonia e di mote altre città europee, da parte di femministe con gli attributi. Natalia Aspesi: «Le donne, specie quelle italiane… Rischiano la vita anche in casa, spesso il branco è del paese». Dacia Maraini: «Anche da noi la donna è oggetto»… Sto andando alla moschea più vicina a farmi circoncidere. Consiglio a tanti maschi italiani, resi autentici zombie da mogli femministe, di fare altrettanto.

Dako

Lun, 11/01/2016 - 19:22

@ Raoul Pontalti 11:02 Ho scritto quasi 2000 anni Lei con il bilancino ne conta 1400 di anni, e tra i miei "quasi" 2000 e i suoi "pesati" 1400 un via di mezzo per ecesso/difetto potrebbe essere 200 anni, e questi sarebbero così determinanti secondo i suoi calcoli? Cambierebbe oggi forse qualcosa? Contento Pontalti?

seccatissimo

Lun, 25/01/2016 - 02:01

Fuori dalle balle, fuori dall'Italia, fuori dall'Europa tutti gli islamici! Di rincoglioniti autoctoni ne abbiamo già a sufficienza per tanto gli islamici sono palesemente di troppo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 14/05/2016 - 23:42

Perché non fate lo stesso sondaggio tra i Testimoni di Geova?