Spara e uccide il ladro moldavo. E la procura indaga il tabaccaio

A Pavone Canavese i banditi tentano il colpo di notte. Il titolare è indagato per eccesso colposo di legittima difesa

Sono passate da poco le tre quando a Pavone Canavese il silenzio della notte viene rotto da sette colpi di arma da fuoco. Si tratta dell'ennesima rapina finita in tragedia. Un tabaccaio ha sparato e ucciso un ladro che stava cercando di svaligiargli il negozio.

Ora è la polizia a indagare su quanto successo alle porte del quartiere San Bernardo di Ivrea, in via Torino. I banditi sarebbero stati in tre. L'esercente, che abita sopra la tabaccheria, sarebbe sceso con la pistola in mano e avrebbe ucciso uno dei ladri. Non sono ancora chiare le dinamiche dell'accaduto. L'uomo sarà interrogato in procura dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando e dal pm titolare del fascicolo, Giuseppe Drammis. Intanto gli agenti danno la caccia ai due complici.

Il malvivente rimasto ucciso è originario della Moldavia ed era incensurato. Così come incensurato è il titolare della tabaccheria che negli ultimi anni aveva subito numerosi furti. I pm lo hanno già iscritto nel registro degli indagati: l'ipotesi è "eccesso di legittima difesa". Secondo quanto apprende l'Agi, infatti, il ladro non sarebbe stato armato di pistola ma in mano avrebbe avuto un palanchino, ovvero un ferro usato per forzare la saracinesca del negozio. Le telecamere di videosorveglianza potranno forse chiarire l'esatta dinamica.

La legge sulla legittima difesa

Dopo l'approvazione in Parlamento, questo potrebbe essere il primo caso di cronaca in cui verrà applicata la nuova legge sulla legittima difesa. La norma voluta dal ministro dell'Interno (che ha espresso "solidarietà politica e umana") è infatti chiara: la difesa è legittima quando una persona "compie un atto per respingere l’intrusione posta in essere con violenza o minaccia di uso di armi o di altri mezzi di coazione fisica, da parte di una o più persone".

I magistrati stanno cercando di capire se è possibile applicare la nuova norma. Il nuovo testo, infatti, è andato a regolamentare anche l'articolo 55 del codice penale che riguarda - appunto - la disciplina dell'"eccesso colposo". Ad oggi non è punibile chi si è difeso "in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto".

Certo, secondo quanto emerso in queste ore il 23enne moldavo non sarebbe stato armato. Ma per la nuova legge sulla legittima difesa non è necessario che il ladro abbia una pistola in mano. È sufficiente infatti che vi sia il "pericolo di aggressione" e che vi sia la sola minaccia di utilizzare un'arma. Ad oggi, infatti, "sussiste sempre il rapporto di proporzione" se "taluno legittimamente presente" usa "un'arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere: a) la propria o la altrui incolumita'; b) i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d'aggressione". Le disposizioni, si legge nelle note della Gazzetta Ufficiale, "si applicano anche nel caso in cui il fatto sia avvenuto all'interno di ogni altro luogo ove venga esercitata un'attivita' commerciale, professionale o imprenditoriale".

Commenti

Antibuonisti

Ven, 07/06/2019 - 10:10

tabaccaio in prigione e delinquenti fuori con le scuse. Magistratura allo sbando

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 07/06/2019 - 10:10

Stiamo a vedere se questa volta la difesa "è sempre legittima"!

gigi0000

Ven, 07/06/2019 - 10:17

Le emerite bal.e di Salvini! Da quanto tempo scrivo della bufala sulla legittima difesa? La riforma del Diritto richiede grande coraggio e non solo parole a vanvera di un fattucchiere di professione.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 07/06/2019 - 10:20

Che rapidità!! Io non avrei avuto il tempo nemmeno di aprire gli occhi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 07/06/2019 - 10:26

se il problema della magistratura è salvini,perche deve prendersela con il povero tabaccaio? se invece il problema della magistratura è un altro, allora è la vostra assoluta incapacità di saper applicare le leggi :-) dunque, ancora una volta ha ragione Berlusconi !

dredd

Ven, 07/06/2019 - 10:27

Vediamo se la giustissima legge regge all'assalto. Appoggio incondizionato al tabaccaio che ha solo difeso la sua proprietà e tolto di mezzo un rifiuto.

Ritratto di Enrico1949

Enrico1949

Ven, 07/06/2019 - 10:29

un palanchino di ferro usato in modo di clava è ugualmente letale come un colpo di pistola,quindi anche il ladro era armato

Cesare007

Ven, 07/06/2019 - 10:32

Invece bisognerebbe indagare la procura per eccesso di indagini.

schiacciarayban

Ven, 07/06/2019 - 10:33

Ci deve essere un errore, Salvini ci aveva garantito che l'eccesso di legittima difesa non esiste più. Non sarà mica stata una balla? Alla fine decide il giudice a cui ovviamente le balle che ha raccontato Salvini non fanno nè caldo nè freddo.

roberto.morici

Ven, 07/06/2019 - 10:34

Più che giusto: il tabaccaio avrebbe dovuto accertarsi che il ladro fosse in grado di...sparare per primo.

Giorgio Rubiu

Ven, 07/06/2019 - 10:38

Zagovian-La difesa, proprio perché tale,è sempre legittima.Quella che è illegittima è l'offesa!Se tre ladri si introducono in casa sua o nel suo negozio per derubarla,lei cosa fa? Li redarguisce aspramente? Gli fa una ramanzina circa la disonestà del furto? Li prega,per favore,di andarsene? Li prende a schiaffi (uno contro tre!) o spara a scopo intimidatorio? E se ciò non li intimidisce o,se a loro volta,decidono di prendere lei a schiaffi,come la mette? Nel caso presente la difesa sarà stata eccessiva,ma non per questo "non legittima".Il tabaccaio avrà sicuramente dei guai con la giustizia,ma il moldavo morto ha finito di avere guai a seguito dei suoi possibili furti. E, come si usa dire,meglio un brutto processo che un bel funerale!

aswini

Ven, 07/06/2019 - 10:45

i magistrati Hanno ragione, in galera subito il negziante, i ladri liberi e diamoli anche denaromper lo stress subito, POVERA ITALIA

schiacciarayban

Ven, 07/06/2019 - 10:45

La nuova norma recita così: la difesa è legittima quando una persona "compie un atto per respingere l’intrusione posta in essere con violenza o minaccia di uso di armi o di altri mezzi di coazione fisica, da parte di una o più persone". - Quindi è talmente vaga che può essre interpretata in molti modi.

unosolo

Ven, 07/06/2019 - 10:45

vengono in ITALIA per rubare e non certo per lavorare onestamente , noi subiamo furti e soprusi e neanche possimo difendere le nostre attività o proprietà , poliziotti beffeggiati e derisi per certe sentenze e alcuni giudici addirittura hanno concesso risarcimenti ai parenti dei delinquenti uccisi anche per paura ( perche la paura non fa ragionare subentra il panico ), sono attimi di terrore eppure veniamo indagati come se noi siamo i delinquenti , giudici che usano interpretare le leggi a secondo di chi hanno sotto bagno o per paura dei delinquenti ?

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 10:46

la legge di salvini non potra' essere applicata. Fa riferimento all'intrusione a casa e conseguentemente pericolo per te e i tuoi cari. in questo caso stavano svaligiando la tabaccheria sotto casa... e l'intrusione nel locale l'ha fatta il tabaccaio. Per me applicheranno la legittima difesa perche' comunque il ladro aveva un ferro in mano. Ovviamente se i colpi sono alle spalle la vedo dura per il tabaccaio. Ora qualcuno gli dovra' spiegare che la legge e' diversa (giustamente)da come gli hanno fatto credere..... non puoi uccidere per difendere la roba.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 07/06/2019 - 10:47

Secondo me è una prassi: si spara "alto" per poi ridimenzionare il tutto a seguito di indagini. Potrebbe essere un'aggravante aver esploso 7 colpi di pistola contro i ladri? Forse doveva chiedere loro che armi avessero prima di usare la pistola? Vorrei vedere chi riesce a rimanere con sufficiente sangue freddo quando accadono, nella proprietà, fatti incresciosi come questi. Dura per chi, dopo aver lavorato per una vita sacrificandosi continuamente, vede il frutto del proprio lavoro "espropriato" da sfaccendati, ladri etc.

Ritratto di alex274

alex274

Ven, 07/06/2019 - 10:48

Se ti trovi davanti uno con una sbarra di ferro che te la vuole sbattere in testa, cosa fai? Usi la pistola come un pezzo di ferro senza sparare per essere alla pari? Mi sembra che la casta dei giudici sia fuori dalla realtà.

fisis

Ven, 07/06/2019 - 10:48

Bene. Vedremo se la lege funziona o se le toghe rosse la "interpreteranno" sempre a modo loro. In tal caso, niente paura, vuol dire che la legge dovrà essere cambiata in modo ancora più restrittivo a favore di chi è aggredito e a sfavore dei delinquenti.

TitoPullo

Ven, 07/06/2019 - 10:49

E COSA CI FACEVA IN ITALIA UN DELINQUENTE MOLDAVO??

silvano45

Ven, 07/06/2019 - 10:50

Comunque vada procure e magistrati casta di intoccabili gestiranno le leggi o le interpreteranno secondo loro uso e costume.E' ora di riportare questo organo dello stato nel giusto alveo costituzionale cioe devono solo giudicare non fare le leggi.

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 10:50

giorgio rubiu... hai ragione , ma sei sicuro che la scelta era tra un brutto processo e un bel funerale ?. Ci stava anche la terza scelta. Ti stai in casa, chiami la polizia. Se ti va male hai perso la roba non certo la vita. Hanno inventato le assicurazioni apposta.... e se il ladro era armato di pistola ? ora comunque per salvare la roba rischi un processo per omicidio e se ti condannano devi risarcire i parenti del morto. Bella scelta.

dallebandenere

Ven, 07/06/2019 - 10:52

Una spranga è un 'arma,non da fuoco, ma è un'arma.Anche mani e piedi,se usati da chi sa come fare,sono un'arma.L'intrusione in piena notte appare conclamata.Il discorso,se le cose stanno così,andrebbe chiuso in 48 ore...

Tip74Tap

Ven, 07/06/2019 - 10:56

Intanto il ladro moldavo, non c'è giudice che tenga, rimarrà in gatta buia per sempre.

steluc

Ven, 07/06/2019 - 11:02

Chiudiamo il parlamento, emana leggi che la magistratura non applica, questo è solo l ultimo caso, la BossiFini altro esempio.S. non può farcela, tenessimo almeno i colonnelli, manco quelli

dallebandenere

Ven, 07/06/2019 - 11:03

@no_balls (o meglio all_balls),sei certo che la porta tra piano terra e piano primo avesse i requisiti giusti di resistenza,tanto da consentirgli di chiudersi dentro?E se ai galantuomini fosse passato il grillo di salire a primo piano per arrotondare l'utile dell'impresa notturna?E se salendo avessero anche pensato di sostare in casa,per una "pausa ristoratrice"?.Facile pontificare su cosa sarebbe stato meglio eh...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 07/06/2019 - 11:03

Bell'articolo, ma trascura di dire qual è il vero problema. La feccia del'est (ucraini, rumeni, albanesi, moldavi, rom, ecc.) viene in Italia per delinquere perché pensa di farla franca a causa di leggi permissive e di magistrati buonisti. Era vero, oggi non lo è più grazie a Salvini. Il tabaccaio è un vero eroe sovranista perché, con il suo gesto esemplare, ha dimostrato alla feccia del'est che nel'Italia di oggi ai delinquenti si spara. Per loro LA PACCHIA E' FINITA. Ma va protetto, ci sono ancora troppe toghe rosse in giro! Salvini "avverta" che non tollererà nessuna indagine sull'operato dell'eroe piemontese

rokko

Ven, 07/06/2019 - 11:03

Giorgio Rubiu, lei non ha colto il punto, secondo me. La legittima difesa è per definizione legittima, ma lo era anche prima della legge che ha voluto Salvini, tanto è vero che i casi di persone condannate con le leggi in vigore in precedenza si sono limitati a quelli in cui si sparava in faccia al ladro già immobilizzato a terra, o ai casi in cui il ladro veniva inseguito per centinaia di metri fuori dalla abitazione, o quando si sparava dal balcone al ladro già in fuga e ben lontano. In tutti gli altri casi, anche con la morte del ladro, non ci sono state condanne. Il resto è propaganda.

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 07/06/2019 - 11:06

Inutile rimescolare il minestrone. L'eccesso di potere dei magistrati esiste un po' in tutto il mondo, ove non ci sia un dittatore. Per cui OVVIAMENTE il magistrato ha tutto il diritto di indagare e verificare, soprattutto quando ci sono fatti gravi. L'IMPORTANTE è che ne scaturisca una decisione CONFORME alle leggi (il che non significa che sia giusta o sbagliata, essendo sempre troppo soggettivo e circostanziale il concetto umano su una utopica equità). Nel caso specifico, a mio personalissimo parere, il tabaccaio non va perseguito.

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 11:09

Dai commenti si capisce chiaramente che la legge non era voluta perche' la difesa e' sempre legittima ma semplicemente perche' se ti rubano tu puoi ucciderli..... il far west. Ovviamente una legge cosi' non si puo' fare perche' incostituzionale, quindi ora si pone il problema dei leghisti con pistola che credono di poter sparare tranquillamente ed avere una legge che li protegge. Non e' cosi.... e non potra' mai essere cosi. Ora il povero tabaccaio fara' da apri pista per scoprire che la propaganda e' una cosa e la legge un'altra. Cmq sette colpi non si sparano neanche in un conflitto a fuoco.... figuriamoci con chi ha la sbranga.... Come fara' il tabaccaio a dimostrare che dopo il primo colpo il moldavo cercava di ucciderlo a sbrangate anziche' scappare ? la logica purtroppo non e' un'idea politica.... e' come la matematica.

ilpassatore

Ven, 07/06/2019 - 11:09

"Eccesso colposo di legittima difesa" - suona come una vera e propria aberrazione del principio morale di difendersi.Che faccio? mi difendo solo a meta'? Io mi difendo come posso e basta - non conosco le intenzioni degli assalitori e se sparo peggio per loro.

Xplr

Ven, 07/06/2019 - 11:10

La legge di Salvini non ha cambiato niente di importante, rimane eccesso di legttima difesa, Salvini forse ha fatto il possibile, ma la legge è inutile, va rifatta

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 07/06/2019 - 11:13

no_balls Ven, 07/06/2019 - 10:46,nullatenente o statale???

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 07/06/2019 - 11:13

L'episodio nella sua drammaticità metterà alla prova la realtà italiana: esiste una legge che nelle finalità garantisce la vittima, ma che lascia sempre (come giusto che sia) un margine di discrezionalità alla giustizia. Qui non ci sono dubbi: ladri, armati, notte, proprietà privata (attigua a residenza... e se dopo aver ripulito il negozio entravano in casa?), bang! Giusto aprire un fascicolo con il quale si accerti la posizione del tabaccaio (pistola denunciata? precendenti per violenza?), e poi si chiuda la faccenda con LEGITTIMA DIFESA!

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 07/06/2019 - 11:14

Che lo avrebbero indagato era ovvio. Il PM parte sempre e comunque dall'ipotesi peggiore, è il suo lavoro, e per principio deve fare così. Quello che sarà interessante vedere è se la nuova legge favorirà e velocizzerà la richiesta di archiviazione.

schiacciarayban

Ven, 07/06/2019 - 11:15

Non più di un anno fa, mi è scattato l'allarme in giardino, mi sono chiuso a chiave in camera e ho chiamato la polizia, non si usa più? La Polizia è arrivata in 5 minuti, ha messo in fuga il ladro e la cosa è finita lì.

Ritratto di akamai66

akamai66

Ven, 07/06/2019 - 11:17

ma in mano avrebbe avuto un palanchino... E allora Sig.Procuratore se incontro tre visitors con in mano un palanchino che faccio? Cosa dico al cittadino ITALIANO, ITALIANO, ITALIANO! Gli dico che COMUNQUE si deve rassegnare perchè lo STRANIERO è il santo? Quando sento di tali episodi penso a quanta ragione avesse Carlo Lorenzini detto Collodi!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 07/06/2019 - 11:19

@gigi0000: Mi faccia capire, lei sta difendendo lo status quo?? Lei è uno che in caso di rapina è il rapinatore ad avere ragione?? Al posto di criticare inutilmente il Salvini di turno perché non vedo la sua rabbia su chi impunemente dileggia i principi fondamentali della giustizia umana e le Leggi nazionali?? Che ad uno come lei non piaccia Salvini ci può stare, pensi è il meno peggio di tutti gli altri.

Dordolio

Ven, 07/06/2019 - 11:21

Il palanchino non è un cavatappi. Aspettate di trovarvi di fronte qualcuno con quell'attrezzo in mano e poi ne riparliamo. Ma forse per il magistrato si tratta proprio di un cavatappi...

polonio210

Ven, 07/06/2019 - 11:22

L'unica tragedia,in questo evento,è il tabaccaio indagato per eccesso di legittima difesa.Cosa doveva fare?Chiedere ai ladri se avevano delle vere armi e se la risposta fosse stata sì domandare anche se avessero intenzione di usarle o servissero loro solo come minaccia?Il delinquente aveva in mano un palanchino,un attrezzo con tutte le caratteristiche atte a procurare gravissime ferite o la morte se usato come clava.Del ladro non me ne frega nulla,il suo mestiere è rischioso,la mia solidarietà va al tabaccaio.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Ven, 07/06/2019 - 11:28

Cosa poteva fare solo contro tre? Farsi aggredire e derubare? Se alcunii giudici si ostinano a non voler applicare le nuove leggi, probabilmente bisogna mettere nuovi giudici e pensionare quelli obsoleti.

schiacciarayban

Ven, 07/06/2019 - 11:28

Ovviamente siamo tutti dalla parte del povero tabaccaio, ma questo ha scaricato 7 colpi di pistola addosso a un uomo praticamente disarmato. Un paio di colpi alle gambe non sarebbero bastati? Se tutti ci sentissimo legittimati ad ammazzare un uomo che entra in casa sarebbe il far west.

zadina

Ven, 07/06/2019 - 11:29

se quel moldavo coi suoi compici fossero andati al cinema o in discoteca non sarebbe successo nulla e il tabaccaio non avrebbe noie giudiziarie e non ci sarebbe stato nessun morto, il detto è sempre valido (IL MALE CERCATO NON è MAI TROPPO) è finita la rapina facile e senza nessun rischio e con la possibilità e pretesa di essere anche risarciti, ogni mestiere ha i suoi inconvenienti e rischi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 07/06/2019 - 11:31

Il problema è che un bugiardo di professione ha raccontato che bastava dichiarare di essere gravemente turbati per chiudere tutto e subito, cosa che non è mai stata vera, per fortuna. Sarebbe follia se non ci fosse l'accertamento dei fatti quando si fa uso di armi da fuoco, specie se l'esito è fatale.

cabass

Ven, 07/06/2019 - 11:32

La frase tipica dei cialtroni e dei delinquenti colti con le mani nel sacco, è "ho fiducia nella magistratura". Quando succedono episodi come questo, capisco il perché di quella frase.

circol95

Ven, 07/06/2019 - 11:32

Il vero problema italiano è la magistratura. Fortunatamente, la stragrande maggioranza è formata da veri professionisti, tuttavia, inquinati da una infima minoranza di politicizzati che si credono unti da signore tanto da intervenire nelle prerogative degli altri due poteri dello Stato. Una anomalia che il Parlamento ha l'obbligo di correggere al fine di mettere al loro posto questi oscuri vincitori di concorso che si credono degli Dei. Fortunatamente, ripeto, sono infima minoranza, perchè sono tanti i giudici che fanno bene e indefessamente il loro lavoro. E sarebbe ora che questi ultimi rialzino la testa e si oppongano loro stessi al protagonismo di taluni che rovinano e rendono odioso agli occhi della gente il ruolo dei magistrati.

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 11:35

dallebandenere. e quindi siccome pensi che la porta interna non possa resistere ai colpi tu che fai ? vai direttamente in bottega .... se chiami la polizia il tempo che svuotano il magazzino non credo abbiano anche il tempo di salire in casa...... A questo punto due colpi di pistola dei vicini ci stanno..... non si sa mai poi passino al vicinato. Con la legge non si scherza..... si possono dire tutte le stupidaggini che si vuole , alla fine devi essere credibile. mica stiamo parlando di un comizio politico dove di allocchi ne trovi in abbondanza e ti puoi permettere di spararle grosse.

Ritratto di LBenedetto

LBenedetto

Ven, 07/06/2019 - 11:36

Quello che sinceramente non riesco a capire è perché il "rischio d'impresa" della'attività criminale non venga correttamente valorizzato dalla legislazione... ...ritengo intrinsenco, nell'attività criminale, il rischio di "lasciarci le penne", perciò chi intraprende azioni criminose dovrebbe essere trattato esattamene come chi si mette al volante ubriaco e causa un incidente, addebitanto alla sola parte che si è "assunta il rischio" ogni evento avverso.

rino34

Ven, 07/06/2019 - 11:40

tutti a casa, e chi delinque se ne deve tornare da dove è arrivato anche se ha ottenuto la cittadinanza italiana. é ora di finirla! Mi sembra evidente che la maggior parte degli immigrati delinque e comunque non hanno rispetto di chi li ospita. Anche quelli che non delinquono hanno comunque un atteggiamento prepotente sempre e comunque. Se io andassi nel loro paese mi adeguerei ai loro usi e starei zitto, loro invece vengono a fare i prepotenti...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 07/06/2019 - 11:42

(1) "Si tratta dell'ennesima rapina finita in tragedia", scrive il buon Claudio Cartaldo. Sicuramente, in questi casi, l'ordine perentorio al Giornale.It, come in qualsiasi altro organo di informazione, è di conformarsi al generale senso comune che esige, per vicende simili, che si valuti sempre in termini tanto pietosi quanto ipocriti. E tutto ciò indipendentemente da chi sia la eventuale vittima. Così facendo, magari inconsapevolmente, si mettono sullo stesso piano morale criminali e vittime dei criminali.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 07/06/2019 - 11:43

(2) E questa valutazione, superficiale e aprioristicamente errata in quanto sicura fomentatrice delle peggiori dinamiche che possono accadere, è l'ennesima prova di un disfacimento della società in cui, per ragioni che non sto qui a spiegare, si preferisce non operare più la giusta distinzione o, come dicono quelli colti, 'sinderesi' tra male e bene, criminali e onesti. In conclusione? Non c'è nessuna 'tragedia'. Nella realtà ci sono solo fatti e fenomeni oggettivi che nulla hanno da spartire con sensazioni, sensibilità e valutazioni soggettive. Chi vuole vedere una vera 'tragedia', vada a teatro.

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 11:46

bandog... ne' nullatenente ne' statale. Semplicemente un po' di sale in testa. Ho riconsegnato un porto d'armi perche' per 100 euro che mi possono rapinare non rischio la vita uscendo una pistola. Ho la detenzione in casa di un'arma ma non la prenderei mai se sento qualcuno sottocasa che cerca di fregarsi l'auto o entra in magazzino. Chiamo la polizia..... non si svuota un magazzino in 5 minuti. Diverso e' il discorso se entrano in casa ovviamente... ma non sparerei mai ad altezza d'uomo . e se scappano non continuerei certamente a scaricarli il caricatore addosso. Non e' prevista la pena di morte per i ladri..... la prevederei invece per la politica corrotta. Dove rubano i miliardi e la vita delle persone, anche con le loro stupidaggini che qualcuno si beve. Ora il tabaccaio se si accerta che ha esagerato cosa dice ? ho sentito Salvini in TV che potevo sparare ? Gli hanno rovinato la vita a questo povero cristo.

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 07/06/2019 - 11:50

@schiacciarayban: Sono d'accordo, anche io avrei sparato alle gambe. Ma c'è di mezzo un fattore decisivo: la paura. Ti posso assicurare che in quei momenti arrivi a fare cose che un minuto prima nemmeno avresti immaginato. A me è successo. Ero in treno, fermo in stazione. Ad un certo punto vedo un tipo sulla banchina col mio computer, preso dalla cappelliera senza che me accorgessi. Sono sceso, l'ho inseguito e placcato tipo rugby finché questo ha mollato la refurtiva. Io non sono un violento, nemmeno sono troppo robusto, eppure in quel momento sono arrivato a fare una cosa folle (il tipo poteva avere un coltello, una pistola, o semplicemente mi ficcava un cazzotto), ma me ne sono reso conto solo dopo.

Ritratto di gammasan

gammasan

Ven, 07/06/2019 - 11:54

Comunque vada una cosa è certa: degli avvocati guadagneranno un sacco di soldi! Come sempre.

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 11:54

rino34.... hai saputo che siamo in europa ? e non ci stanno confini europei ? lo sai che un criminale rumeno prende l'aereo sta due giorni, fa una rapina e se ne ritorna a casa ? Hanno tolto il passaporto da un bel pezzo.... Cosa centra l'immigrazione ???

Dordolio

Ven, 07/06/2019 - 11:56

Torno sull'argomento: il palanchino è sostanzialmente un piede di porco. Può essere un'arma micidiale. Non è che nel caso specifico il derubato si trova di fronte dei ladri dotati - che so - di chiavi false e quindi potenzialmente disarmati. Neppure per idea: con il loro palanchino sono armatissimi e ti ammazzano con un colpo solo dell'attrezzo, se vogliono. Quindi facciamola finita. E' l'ennesima arrampicata sugli specchi di un magistrato che vuole nella sostanza privare della sua efficacia una legge sacrosanta ma non gradita a lui e ai suoi colleghi.

ziobeppe1951

Ven, 07/06/2019 - 11:56

schiacciapalle...11.15....la polizia è arrivata in 5 minuti?...ah già, dimenticavo, tu vivi in Svizzera

vaigfrido

Ven, 07/06/2019 - 11:58

Certe professioni sono intrinsecamente pericolose , un muratore può cadere da un ponteggio e tanti altri ... un rapinatore rischia di prendersi una pallottola nell'adempimento del suo "lavoro" ...

Giorgio5819

Ven, 07/06/2019 - 12:01

gigi0000, ..siamo a fine inchiesta ? siamo al terzo grado di giudizio ? é un atto dovuto, basta leggere e capire la lingua italiana... e non essere malati di salvinite.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 07/06/2019 - 12:06

Il problema dell'Italia sta nella famosa definizione di Lenin adottata dal PD e dalle toghe rosse, ovvero: "La giustizia e' un atto politico". Ovviamente rubare al tabaccaio, che secondo la terminologia di sinistra e' un tipico "bottegaio" da dekulakizzare, e' un atto perfettamente lecito ed il moldavo, se arrestato dalla polizia, sarebbe stato messo fuori immediatamente dal giudice il giorno dopo. In questo caso c'e' una legge dello stato (venuta male, a causa delle resistenze grilline) di cui i magistrati hanno gia' pubblicamente e solennemente dichiarato di fregarsene. Anche senza esprimere una certa simpatia per Erdogan, che al suo paese ha spazzato via la magistratura di sinistra in quel caso connivente addirittura con un tentativo di colpo di stato, occorrerebbe ricordare ai compagni in toga che la Costituzione dice che il giudice e' soggetto solo alla legge, ma non che la legge se la fanno loro.

ginobernard

Ven, 07/06/2019 - 12:06

se lo ha colpito alla schiena anche negli USA sarebbe un casino ... se frontale invece e da vicino è differente ... se poi il ladro era anche lui armato gli darebbero un premio.

unosolo

Ven, 07/06/2019 - 12:07

non importa la nazionalità , è un delinquente e devono subire le reazioni di chi riesce a reagire , la proprietà altrui va rispettata e basta ! !

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 07/06/2019 - 12:11

l'ultimo caso si sono attaccati alla non retroapplicazione delle legge.ora la legge ce,eccome.quindi toghe che dite??

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 07/06/2019 - 12:13

@no_balls puro distillato di obiettività e buonsenso

Vad

Ven, 07/06/2019 - 12:13

dopo il decreto sicurezza, il decreto sicurezza bis, ter, quater, poi finisce la propaganda, i migranti continuano ad arrivare, la magistratura fa il proprio lavoro e conti vanno a rotoli, questi i risultati del governo del capitano ...

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 07/06/2019 - 12:15

Prima di tutto doveva chiedere al moldavo gli estremi del codice fiscale dopo di che doveva chiedere quali fossero state le sue intenzioni e se per caso la sua tasca era provvista di pistola carica o scarica e capire il calibro delle pallottole in modo tale da riuscire a reperire la stessa tipologia di arma e calibro ed essere quindi alla pari! Senza questi preamboli il tabaccaio ha torto in pieno e poi fanno bene i parenti a chiedere un risarcimento in euro in modo da sopperire la mancanza del ladro in famiglia....ma andate a ciapeirat!

F.C.G.

Ven, 07/06/2019 - 12:16

"il ladro non sarebbe stato armato di pistola ma in mano avrebbe avuto un palanchino" chi e come fa a fare un'affermazione del genere? 1) se i malavitosi erano 3 potevano essere armati gli altri, e poichè sono fuggiti non possiamo saperlo 2) avere un palanchino in mano non esclude di avere un'arma nell'altra mano o alla cintura 3) i complici fuggiti potrebbero avere raccolto l'arma del morto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 07/06/2019 - 12:18

Ma Salvini non ha ancora tweettato niente? Non corre a farsi il selfie con questo poveraccio? Ma cavolo si è fatto i tour di tutti i rapinati sparatori d'Italia degli ultimi 10 anni e non va a raccogliere gli applausi alla "prima" dell'applicazione della "nuova" legge sulla Legittima Difesa? Mi preoccupa sentirlo così silenzioso ...

ginobernard

Ven, 07/06/2019 - 12:20

"un rapinatore rischia di prendersi una pallottola nell'adempimento del suo "lavoro" ... " ci sono molti modi di rapinare. Tipo finanziariamente ... vedi crac studiati a tavolino. Parmalat per esempio. Ammazziamo anche quelli ? ou per me ci sto anche ... basta che la maggioranza sia daccordo.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 07/06/2019 - 12:21

^(*@*)^ Ah sì, ma dici davvero? Aiuto sotto vice presidente aggiunto non in pectore?

Dordolio

Ven, 07/06/2019 - 12:22

Se permettete, un ultimo inciso. Gli anni di piombo me li sono fatti tutti. Ho visto spranghe di ferro, manganelli, chiavi inglesi (micidiali) e quant'altro. Perfino mazze da baseball (che l'ultrasinistra teneva bene allineate in un'aula di facoltà). Palanchini e piedi di porco mai, in quei contesti. Ma se avete la bontà di cercarne l'immagine in rete capirete di che si tratta. Affronterei scontri fisici (età permettendo) - se adeguatamente equipaggiato - con avversari dotati di uno qualsiasi degli attrezzi citati sopra. Ma il piede di porco è micidiale. Ti apre il cranio come se fosse una scatola di tonno, con la sua estremità affilata e ricurva a coda di rondine. Ed è maneggevolissimo, poi, offrendo varie modalità di offesa, non del tutto prevedibili. Lì potendolo fare spari subito, senza se o ma. E chi non è d'accordo tenti la fortuna diversamente, ma prima provveda a prenotare il proprio necrologio.

indietrotutta

Ven, 07/06/2019 - 12:23

Certo che 7 colpi sono davvero tanti. Dubito che dei malviventi senza un'arma da fuoco rimangano impassibili all'esplosione dei primi colpi (ammesso non fossero sordi). E in 7 colpi forse, non mi azzardo minimanente a formulare ipotesi dal momento che non sono né un legale né un poliziotto, potrebbe trapelare la volontà di uccidere intenzionalmente oltre la semplice e ragionevole difesa. Voglio dire c'è un istinto di conservazione in ognuno di noi. Non regge l'idea di un bottino talmente cospiscuo (in una tabaccheria poi) da far desistere dei malviventi senza alcuna arma da fuoco quando si palesano due fatti davanti i loro occhi: 1- sei stato scoperto 2- sei stato scoperto da qualcuno nettamente superiore a te in quanto a potere difensivo. A livello fisiologico la situazione viene affrontata nelle classiche e uniche 2 soluzioni possibili. Combatti o fuggi. Nessuno combatterebbe, sapendo inoltre di essere nel torto, contro qualcuno dotato di uno strumento molto più avanzato del proprio. Prova ne sia il fatto che gli altri 2 sono fuggiti (quasi sicuramente già dopo i primi colpi).

bernardo47

Ven, 07/06/2019 - 12:23

sette colpi..mica pochi eh?

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 12:29

comunque... sarei curioso di sapere come i pistoleri della lega possano coniugare le radici cristiane con "tu mi rubi e io ti uccido".... siamo alla follia totale in italia..... non ho mai creduto alle scie chimiche ma mi sta venendo il dubbio che da qualche tempo hanno gettato qualcosa che fa diventare stupide le persone.... una volta era il 5% statisticamente la fetta stupida in una popolazione... ora credo sia almeno il 30%

dallebandenere

Ven, 07/06/2019 - 12:31

@no_balls.Io non sono per il cosiddetto "far west",anche perchè ci stiamo arrivando pari pari a forza di tutelare in ogni modo ladri e farabutti,autoctoni e di importazione.Dico solo che è molto semplice giudicare comportamenti quando le situazioni le vivono gli altri...

rino34

Ven, 07/06/2019 - 12:32

sepen sisparaglialle gambe che poi ti chiedono i danni o si vendicano...evidentemente non aveva abbastanza paura della legge italiana. E poi se è un delinquente molto probabile che sia senza lavoro, e allora che cavolo ci faceva sul suolo italiano. Fuori

VittorioMar

Ven, 07/06/2019 - 12:35

.INFORTUNIO MORTALE SUL LAVORO !!!...non aveva una ASSICURAZIONE IL MOLDAVO ??...RISCHI DEL MESTIERE....CAPITA...!!

no_balls

Ven, 07/06/2019 - 12:37

el presidente... dira' salvini che i giudici boicottano la legge.... mica puo' dire che la legge non prevede la pena di morte per il ladro a prescindere da tutto.... cmq aspettiamo che vengano accertati i fatti. per me il problema sono i 7 colpi... tranne che si accerta che sono stati sparati in aria.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/06/2019 - 12:37

Faranno come per il decreto sicurezza. Smonteranno quello sulla legittima difesa. Ormai siamo al golpe giudiziario.

Anticomunista75

Ven, 07/06/2019 - 12:37

Salvini deve rivoltare come un calzino la magistratura...quando si deciderà a farlo?

schiacciarayban

Ven, 07/06/2019 - 12:40

zio beppe 11:56 - No, questo era in Italia, non in Svizzera, in brianza per l'esattezza.

antonio54

Ven, 07/06/2019 - 12:49

E' la prassi. Verrà archiviato tutto. Per fortuna che è entrata in vigore la uova legge. Santo Salvini subito...

Giorgio Rubiu

Ven, 07/06/2019 - 12:50

indietrotutta-Sette colpi possono0 essere pochi se su sette solo uno è andato a segno.Se lei ha mai provato a sparare con una pistola (anche da distanza ravvicinata) saprebbe che basta una deviazione,alla bocca da fuoco,di un paio di millimetri per mancare il bersaglio.I tiratori con la pistola lo sanno benissimo e quelli letali al primo colpo sono piuttosto rari salvo che nei film Western e di James Bond.Infatti gli inquirenti dovranno stabilire dove sono finiti vari colpi. E,se ce ne sono due nel corpo del ladro,sarà difficile dire quali dei sette essi siano.

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 07/06/2019 - 12:51

Se c'è un morto il tabaccaio deve essere indagato per ricostruito l'accaduto. Per poi essere eventualmente totalmente prosciolto in caso di legittima difesa.

Ritratto di Marco-G

Marco-G

Ven, 07/06/2019 - 12:53

no_balls ha sparato talmente tante balle che consiglio di cambiare nick. Dice che l'intrusione l'ha fatta il tabaccaio, davvero? si è introdotto illeggittimamente nel SUO locale? In ogni caso dubito che il soggetto abbia mai posseduto un porto d'armi in vita sua e che abbia la minima cognizione di una reale situazione di pericolo e delle umane reazioni in caso di aggressione. Oltre a ciò faccio presente che la Moldavia è un paese extraeuropeo quindi "le balle" sui viaggetti andata e ritorno sono ridicole. Se gli oppositori di Salvini hanno questo quoziente intellettivo il 34% è ancora poco.

enzolitti

Ven, 07/06/2019 - 12:53

Ma come si permette questo tabaccaio a disturbare un gentiluomo intento al suo onesto lavoro! Ma in che modo viviamo?

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Ven, 07/06/2019 - 12:57

Moldavi? Rumeni? Ma se ancora ultimamente don francesco ha detto che dobbiamo essere riconoscenti per il benessere arrecatoci? Non capisco...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 07/06/2019 - 12:59

Un uomo è stato ucciso...ipotesi 1 che è quanto racconta la persona che l'ha ucciso, afferma che con altri 2 si erano/stavano entrando/fuggendo dalla sua proprietà per derubarlo/per fuggire alla sua vista dopo averlo derubato...scoperti hanno/non hanno reagito/ihanno intimitido il negoziante...MI SEMBRA OVVIO CHE UN INDAGINE VADA FATTA PER CAPIRE COME SI SONO SVOLTI I FATTI...ipotesi due DA ACCERTARE E CHE ESCLUDO ma non impossibile...il negoziante alias a capo di una banda di loschi individui ha chiamato i loschi individui nottetempo per spartire un bottino e poi ha tentato di freddarli tutti ma non gli è riuscito...oppure erano rivali in amore, aveva invidia dei loro capelli, stavano giocando a poker e lui barava….scoperto ha estratto la pistola….

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Ven, 07/06/2019 - 13:06

La solita magistratura che non rispetta le leggi e applica quelle vecchie e abrogate. Loro sono "superiori" mica "classi subalterne". Le leggi valide sono solo quelle volute da loro.

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 07/06/2019 - 13:15

No balls, infatti per gli italiani si trovano in commercio delle ottime pistole ad acqua... tanto non ci si può difendere da nessuno con quelle vere quindi tanto vale averle ad acqua. In Italia politici e delinquenti vivono sogni sereni, perchè mai il popolo armato potrà riconquistare eventualmente dignità e rispetto... e Menelicche, le palle son di piombo e non pasticche.

Mobius

Ven, 07/06/2019 - 13:15

Demetra (12:59), vedo che ha appena finito un lauto pranzo, generosamente innaffiato con un ottimo Barolo. O era Chianti?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 07/06/2019 - 13:18

Chiariamo un aspetto: l'avviso al tabaccaio è "di garanzia" per permettergli di accedere agli atti istruttori che lo riguardano. Non ho dubbi che, con la nuova legge sulla legittima difesa, sarà prosciolto in istruttoria.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 07/06/2019 - 13:25

@ Ciano 12.51...concordo...sintetico chiaro giusto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 07/06/2019 - 13:25

Io ho paura che qualcuno abbia capito che la nuova legge, da qualche parte, preveda che la Magistratura non abbia titolo ad aprire un'inchiesta quando ci scappa il morto in qualcosa che sembra una rapina o un'aggressione. Ecco, se qualcuno ha capito questo ha capito male, ma tanto male. Ma se tutti hanno capito bene com'è che qualcuno si stupisce del fatto che sia partita un'indagine? L'apertura di un'indagine non è un fatto semplicemente dovuto ma obbligatorio così come obbligata e la scelta del capo d'imputazione. Ora il magistrato si farà la sua idea di cosa è successo sulla base delle indagini, lo confronterà con quello che dice la legge e deciderà se il comportamento di questo poveraccio (perché è vittima due volte) è dentro o fuori quel perimetro; se è dentro archivia (come tutti, nessuno escluso, speriamo), se è fuori rinvia a giudizio.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 07/06/2019 - 13:27

MI SI DICA ANCHE IN QUESTO CASO, COME ORMAI ABITUDINE PER ALTRI, MA CHI SONO I VERI FUORI LEGGE ??

Holmert

Ven, 07/06/2019 - 13:42

Rapinato più volte,sta a significare che nessuno ha messo mano a quei lestofanti che continuano a rubare indisturbati. Alla fine il tabaccaio, che stava a casa sua a farsi gli affari suoi e non sparava a nessuno, non ne ha potuto più ed ha fatto secco chi gli portava via i suoi averi e con essi la sua vita. Ed ora i nostri magistrati alla rovescia, indagano il derubato che stava a casa sua a farsi i fatti suoi. Perché non stavano a casa loro anche i moldavi,anziché andare a rubare la roba d'altri? Se la sono andata a cercare.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 07/06/2019 - 13:45

Signori, la magistratura ci sta riprovando a stravolgere le leggi. Come già successo eccoli di nuovo, il colpevole è sempre quello che si difende, i criminali ? immuni

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 07/06/2019 - 13:46

e chi deve indagare? Non avete ancora capito la motivazione per la quale le Procure indagano sempre chi commette reato a mai il pregiudicato? Si indaga sempre su coloro che hanno la possibilità di essere per la seconda o la terza volta RAPINATI. Le procure indagando coloro che rubano o commettono reati al patrimonio altrui, non hanno la possibilità di pagare il conto Salato che le Procure poi presentano anche se il rapinato o il truffato ha pienamente ragione. Alle procure Italiane non interessano i processi, non interessa la verità e non la vogliono scoprire, agli Avvocati e hai giudici interessano le parcelle con le quali ingrossano le loro tasche e per questo non possono indagare cului o coloro che non possono pagare.

arnaldo40

Ven, 07/06/2019 - 13:55

"""""""""I magistrati stanno cercando di capire se è possibile.......... forse si potrebbero rivolgere a Palamara.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 07/06/2019 - 14:09

Ricordo che qualche anno fa un macellaio, disarmato, fu ucciso da alcuni malfattori, che penetrati in casa sua, lo uccisero con una bottigliata sulla testa. Un palanchino è ben più duro di una bottiglia.

indietrotutta

Ven, 07/06/2019 - 14:11

Giorgio Rubiu - È proprio per questo che ho qualche dubbio sulle reali intenzioni del tabaccaio. So bene che basta una piccola deviazione per mancare il bersaglio anche a distanza ravvicinata. Mi conferma anche lei con il suo commento, quindi, che le intenzioni erano proprio quelle. Di centrarlo in petto per eliminarlo (a qualsiasi costo). E c'è riuscito.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 07/06/2019 - 14:19

La legge è ben scritta e ben fatta, poi il magistrato decide secondo la sua discrezionalità. E le bubbole dei soliti trinariciuti komunidti sono, appunto, bubbole, o meglio, idiozie.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 07/06/2019 - 14:21

@mobius diffidate degli astemi...1/2 piccolo bicchiere in abbondante acqua...cmq mi stupisce non mi abbia capito...cmq legga ciano 12.51 e Il Presidente 13.25 con cui concordo...cmq c'e' un delitto ci sono delle indagini e per spiegarle meglio il mio post....Arresti per droga a Monza, la doppia vita di Antonio Mazzitelli, tabaccaio tra cocaina e caffè Senago, in carcere un insospettabile commerciante di 33 anni: nella sua villa-bunker anche armi e tanto denaro. Era capace di muovere ad ogni affare dai tre ai cinque chili di cocaina purissima.***NON SARA' QUESTO IL CASO MA LE INDAGINI VANNO FATTE!!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 07/06/2019 - 14:33

No davvero c'é gente che non ce la fa. Io vorrei vedere chi accetterebbe che nessuna indagine venga fatta nel caso il proprio figlio venisse accoppato nella proprietá d'altri. Vorrei proprio vederlo accettare serenamente la spiegazione "Sai l'ho visto in giardino, mi é sembrato un ladro e quindi gli ho sparato, sai posso farlo, lo ha detto Salvini"

Frankdav

Ven, 07/06/2019 - 15:00

Sarebbe più giusto “tutelare” chi delinque facendogli scontare pene più lunghe e non rimettendoli subito in libertà dandogli la possibilità di reiterare i crimini, il tabaccaio era certamente esasperato per essere stato derubato più volte in passato però non è bello che un ragazzo di 24 anni sia rimasto ucciso. Secondo me il problema va risolto mettendo chi delinque in prigione per parecchio tempo, se le carceri sono sovraffolate costruiamone altre e i magistrati non siano così solleciti a rimettere criminali in circolazione.

buonaparte

Ven, 07/06/2019 - 15:00

la difesa è leggittima ,ma non sempre .. non si puo uscire e vedere una ombra dietro la porta e sparare a livello uomo .va messio in atto un comportamento di intervento che toglie poi ogni problema , come scritto piu volte chi trova un ladro non gli deve sparare direttamente addosso se non viene aggredito immediatamente ,ma deve avvertire dell'intervento poi sparare un colpo in aria in rapida successione quindi permanendo il pericolo si puo sparare magari mirando alle gambe .non si puo sparare ad una ombra dietro ad una porta direttamente senza avviso. potrebbe essere anche un famigliare od amico ubriaco .PURTROPPO LA VERGOGNOSA PROPAGANDA DELLA SINISTRA HA FATTO CREDERE ALLA GENTE CHE CON QUESTA LEGGE SI POTESSE SPARARE DIRETTAMENTE ALLA GENTE RIMANENDO IMPUNITO. E COSI MOLTA GENTE LO FA .VERGOGNA SINISTRA

kyser

Ven, 07/06/2019 - 15:11

no_balls sei caduto in basso a dire che la fetta stupida della popolazione sia passata dal 5 al 30%...in base ai voti della lega...solo te sai chi votare? vanno rispettate tutti i pensieri per non cadere nel fascismo. Detto questo ci manca pure che non venga indagato...alla fine un morto c'è e è assai diverso se gli ha sparato frontalmente trovandolo davanti a se rispetto alla situazione in cui lo abbia inseguito e giustiziato in mezzo alla strada durante la fuga. Ma qui sono i giornali che fanno i titoloni per fare notizia sulla difesa sempre legittima confondendo le idee a chi non approfondisce.

carpa1

Ven, 07/06/2019 - 15:31

11.15 - "Non più di un anno fa, mi è scattato l'allarme in giardino, mi sono chiuso a chiave in camera e ho chiamato la polizia, non si usa più? La Polizia è arrivata in 5 minuti, ha messo in fuga il ladro e la cosa è finita lì." ???? Nooo!!! La cosa è finita che è andato a delinquere altrove ... dove, forse, il malcapitato non è stato così fortunato. Il delinquente è sempre libero ed il fatto che ora se lo cucchino altri non è una buona scusante. Ora continua a schiacciare occhiali che è meglio.

silvano45

Ven, 07/06/2019 - 16:06

Magistrati al riparo nei loro fortini dei tribunali spesso con auto e autista con stipendi che non hanno uguali nel mondo benefici vari e che tengono in pugno la politica.Nessuno controlla ne la qualità ne la quantità del lavoro da loro svolto ....facile fare i buonisti!

rokko

Ven, 07/06/2019 - 16:11

Che non si debba incriminare uno che si difende è naturale. Ma che si pretenda che, a fronte di un morto o un ferito, la magistratura non faccia nemmeno un'indagine per appurare come sono avvenuti i fatti è un qualcosa di completamente fuori dal mondo.

maurizio-macold

Ven, 07/06/2019 - 16:37

Le indagini vanno fatte sempre e poi si applicano le leggi vigenti. Senza isterismi.

flip

Ven, 07/06/2019 - 16:49

per forza indagano il tabaccaio,non sanno neanche l'Italiano (lingua madre e vuoi che capiscano IL MOLDAVO?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 07/06/2019 - 16:55

zioPIPPA1951; ehi Peppiniella... come al solito ti ammazzi di fatica per dare il tuo contributo alla discussione; stavolta sei persino riuscito ad andare a capo dopo la prima riga di commento.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 07/06/2019 - 17:01

Il ladro ha avuto un infortunio mortale sul LAVORO. Come mai Landini e soci non hanno fatto il solito sciopero?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 07/06/2019 - 17:02

Concordo con taluni che mi hanno preceduto sul fatto che "qualcuno" ha pensato bene di coniare slogan funzionali alla sua perenne campagna elettorale evitando tuttavia di spiegare bene in cosa consistesse la modifica della legge sulla legittima difesa. Adesso il tabaccaio avrà capito che non si può sparare impunemente a qualunque cosa si muova nella proprietà e che non si può fare affidamento sulle sparate trionfalistiche del felpato.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 07/06/2019 - 17:12

"...I magistrati stanno cercando di capire se è possibile applicare la nuova norma" C'è solo da sperare che invece di capirla, come al solito, non la interpretino!

mzee3

Ven, 07/06/2019 - 17:15

tumpri@@@ E' davvero deprimente leggerti..ma non sei solo. Purtroppo tanti ignoranti strutturali come te credono ancora a felpini che vi ha fatto credere che sareste comunque indenni dopo aver ammazzato delle persone, per quanto delinquenti. La legge bisogna saperla leggere e soprattutto capirla. Né tu né tanti altri ne siete in grado. Fate silenzio ignoranti!

tuttoilmondo

Ven, 07/06/2019 - 17:15

Lo dice pure la FISICA: "ad una azione corrisponde sempre una reazione uguale e contraria". UGUALE è la parola sulla quale gira tutta la faccenda. Uguale o proporzionata, come dicono i magistrati. Se mi picchi, ti picchio; se mi spari, ti sparo; se mi ammazzi, ti ammazzo. Questa è, secondo i magistrati, ed altri, la via da seguire. Salta subito all'occhi che non va bene. Purtroppo la proporzione fra due atti si può stabilire solo confrontando due atti. Tra le due parti la seconda ad agire è troppo svantaggiata. Uno svantaggio potenzialmente mortale. E perché dev'essere svantaggiato l'uomo onesto rispetto al criminale? A questa domanda e solo a questa chiedo che si risponda.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 07/06/2019 - 17:22

Ri eccomi, dopo quasi una settimana senza INTERNET (succede qui nel terzo mondo) La Moldavia e nell'UE!!! Se no, chi ha lasciato entrare in Italia la RISORSA, sotto quale governo, con quale permesso e buon ultimo aveva precedenti!!! Ai sapientoni rossi qui del forum la risposta!!!Io resto in attesa!!!jajajajajajaja

mzee3

Ven, 07/06/2019 - 17:32

TUTTOILMONDO @@@ La fisica non coincide con il diritto, pensi che anche la fisica risponde solo alle sue leggi che non sono quelle del diritto penale che sono diverse da quelle del civile da quello tributario e da quello eclesiastico. Lei è confuso(un altro ignorante strutturale). E' come dire che si coltivano i cetrioli ma anche le mele, allora si può fare lo strudel con i cetrioli. Povero, mi fa tanta pena.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 07/06/2019 - 17:38

Schiaccia carissimo 12e40 che rispondi a beppe che successe in Brianza. Io nel 1985 vivevo a Lissone ed una notte ho chiamato i Carabinieri!! Sono arrivati 2 ore dopo!!! Buenas noches!!! Ciao Beppe.

jaguar

Ven, 07/06/2019 - 17:41

Già il fatto di avere subito altre rapine, dovrebbe scagionarlo dall'eccesso di legittima difesa, ma poi gli italioti contrari griderebbero allo scandalo.

mzee3

Ven, 07/06/2019 - 17:44

hernando45 @@@ speriamo che l'UE dica no alla Moldavia...ci basta e avanzano gli ungheresi e il comitato di Visegrad che manteniamo. Rimanga pure la, si alleino pure con Putin. jajajajajajajaja

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 07/06/2019 - 17:46

Basta con questa magistratura: le leggi hanno da essere applicate con competenza umana e non "interpretate" con ideologie falsobuoniste da feticcisti disorientati.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 07/06/2019 - 17:53

indietrotutta Ven, 07/06/2019 - 14:11,perché non mettere in conto adrenalina a mille,paura fottuta oltre o probabile inesperienza nel tiro dinamico che portano a schiacciare il grilletto fino ad esaurimento del caricatore???Poi se ci si mette la legge del menga,può capitare che l'unico proiettile andato a segno,stecchisca il delinquente!!

bernardo47

Ven, 07/06/2019 - 17:56

un bel problemino questo per il magistrato.

tuttoilmondo

Ven, 07/06/2019 - 17:59

Ci sono forumisti rossi che non capiscono neanche gli esempi. Forse un disegnino gli farebbe comodo. Ma no. Sarebbe tempo sprecato. La mala sinistra ha voluo con le interrogazioni collettive, dove parlava sempre e solo il più bravo, con il sei politico, l'ignoranza più becera. Che ha partorito tanti che scrivono su questo quotidiano. Povera Italia.

ginobernard

Ven, 07/06/2019 - 18:10

non vorrei dire una cazzata ma quando si prende la patente di guida c'è un esame di teoria e uno di pratica spero lo facciano anche per il porto d'armi no? pensate dare un arma a uno non idoneo non è un giocattolo

tuttoilmondo

Ven, 07/06/2019 - 18:11

Nessuna persona su questo forum, che non sia un deficiente rosso, dice che la "proporzionalità" sia cosa futile. Il fatto è che, come diciamo a Roma, "chi mena per primo mena due volte". E chi spara per primo vive. E l'altro muore. Dunque... perché il vantaggio non dev'essere dalla parte dell'aggredito?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 07/06/2019 - 18:19

Carissimo mzee 17e44, io qui ho deciso di venirci, quando nel 94 arrivo tramite Corriere della Sera, un avviso di garanzia a Napoli, ad un certo Berlusconi che era allora Presidente del Consiglio. Li ho capito che in Italia comanda la magistratura e che nessun altro potere neanche quello politico puo opporsi!!! Quindi me ne rimango qua dove chi governa almeno puo comandare, cosa che in Italia avviene SOLO se governano LORO i tuoi amici ROSSI (non RUSSI) jajajajajaja COPIONE!!

mzee3

Ven, 07/06/2019 - 18:25

TUTTOILMONDO @@@ CONFERMO! LEI SE SI E' LAUREATO QUANDO SI E' LAUREATO? Non dica bugie !!! lei non è laureato e se si...beh conferma quello che ho scritto … E' scientificamente provato che il 30/35% della popolazione italiana è ignorante strutturale e il 2% tra i laureati…

ginobernard

Ven, 07/06/2019 - 18:27

ha ammazzato per difendere la sua roba non la sua vita se uno non vede la differenza è in mala fede esistono anche gli antifurti per un motivo gli auguro poi che a nessuno venga la voglia di vendicarsi perché violenza chiama violenza

lisanna

Ven, 07/06/2019 - 18:29

episodio che servira' alla magistratura per colpire Salvini, il potere e' loro. basterebbe l'assunto che essendo entrati senza invito, il diritto e' difendere i propri beni, altro che eccesso!!

Leonardo46

Ven, 07/06/2019 - 18:30

Dispiace per un giovane ,morto, ma era un ladro, e il rischio rientra nel "lavoro". Dispiace anche per il tabaccaio che si troverà in seri guai. I togati, non applicheranno mai una legge salviniana.

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Ven, 07/06/2019 - 18:36

Io sto con il tabaccaio, anche se in questo caso non si tratta di legittima difesa bensì di omicidio volontario.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 07/06/2019 - 18:42

Avrei fatto la stessa cosa.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 07/06/2019 - 18:46

INNOCENTE A PRESCINDERE? c'e' un delitto VANNO FATTE DELLE INDAGINI non e' che i Tabaccai sono innocenti a prescindere, Arresti per droga a Monza, la doppia vita di Antonio Mazzitelli, tabaccaio tra spaccio di tanta cocaina e caffè Senago, in carcere un insospettabile commerciante di 33 anni: nella sua villa-bunker anche armi e tanto denaro. .***NON SARA' QUESTO IL CASO MA LE INDAGINI VANNO FATTE!!! E per i razzisti ricordo che.... Negli Stati Uniti che da poco avevano abolito la schiavitù si diceva che gli italiani non erano bianchi, "ma nemmeno palesemente nxxxi". In Australia, altra destinazione, erano definiti "l'invasione delle pelle oliva". E poi ancora "una razza inferiore" o una "stirpe di assassini, anarchici e mafiosi". E il presidente Usa Nixon intercettato nel 1973 fu il più chiaro di tutti. Disse: "Non sono come noi. La differenza sta nell'odore diverso, nell'aspetto diverso, nel modo di agire diverso. Il guaio é che non si riesce a trovarne uno che sia onesto"..

Mobius

Ven, 07/06/2019 - 18:51

Demetra, io non mi riferivo alla necessità dell'indagine giudiziaria, ma alle sue fantasiose, seppur ipotetiche, ricostruzioni dell'accaduto. Perfino io arrivo a capire la differenza tra accoppare un uomo e un ratto di fogna. Anche se in certi casi le due azioni, in fondo, si equivalgono.

papik40

Ven, 07/06/2019 - 18:52

Grazie! Un delinquente di meno

STEOXXX

Ven, 07/06/2019 - 18:56

Ben fatto...a chiunque entri in casa mia senza essere invitato, sparo fra gli occhi e me ne strafrego del magistrato!

Boxster65

Ven, 07/06/2019 - 18:57

Ma quale indagine, un premio gli dovreste dare, bravo!!!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 07/06/2019 - 18:59

Episodio realmente accadutomi: è notte, stiamo dormendo, rumori di effrazione o simili alla porta, urliamo urliamo, Intimiano di chiamare la polizia, guardiamo dallo spioncino...un'ombra… il tentativo di entrare continua imperterrito… uno scatto o simile alla serratura..prendiamo la pistola e spariamo dalla fessura della porta, un tonfo...il silenzio...apriamo la porta e a terra morto il vicino di casa SORDO E DEMENTE, abitava al piano di sotto era demente certificato e molto sordo ed era sfuggito alla badante. NB - PS non possediamo armi, quindi ho pensato, e ripensato che l’insistenza era strana e che non poteva essere un ladro, quindi il vicino è ancora vivo! Ok la legittima difesa e ci mancherebbe ma con qualche paletto!e le indagini E l'indagato seppur derubato

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 07/06/2019 - 19:02

Giorgio Rubiu 10:38,...guardi che la mia era "ironia"!Sono anni che commento e sostengo che:"La difesa è sempre legittima"!Sta all'aggressore,il RISCHIO,di avere di ritorno una reazione "blanda" o "capitale",secondo le circostanze.Non spetta all'"aggredito" il DOVERE di dosarne,gli effetti!

caren

Ven, 07/06/2019 - 19:06

schiacciatutto, tu vedi troppi film. Un paio di colpi alle gambe? Quelle cose si vedono solo nei film, e poi quale far west?. Il far west lo fanno i malviventi. Convinciti che ogni persona ha tutto il diritto di difendersi come può, dai delinquenti, in casa, in ufficio, in azienda, di notte e di giorno.

ceppo

Ven, 07/06/2019 - 19:15

Se i signori togati vogliono metter fine all'autodifesa che si assumessero i vari rimborsi ogni qualvolta viene denunciata una rapina.. Invece del reddito di cittadinanza il reddito rapina

baronemanfredri...

Ven, 07/06/2019 - 19:15

APRE IL FASCICOLO PER LE INDAGINI E' DOVERE ED E' OBBLIGO. NON E' OBBLIGO UNA EVENTUALE CONDANNA ANCHE MINIMA, ASSOLUZIONE PIENA PER L'ITALIANO CHE E' STATO RAPINATO, MINACCIATO ANGOSCIATO E ANCHE TREMA PER LA SUA VITA ED QUELLA DEI SUOI FAMILIARI PER BEN 5 VOLTE. ONORE AL NOSTRO CONNAZIONALE.

maricap

Ven, 07/06/2019 - 19:22

Altro che balle, qui sono i tribunali militari che dovrebbero indagare le procure. Il reato è quello di alto tradimento del popolo italiano.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Ven, 07/06/2019 - 19:24

Leggere sinistri commenti rende chiaro il perchè l'ex bel paese stia sprofondando sempre più nell'abisso. Antitaliani da sempre per eccellenza, senza andare lontano nel tempo, allorquando i condottieri della Russia comunista erano venerati da quelli, purtroppo, italiani, quando un tiranno come Tito, si permetteva di trucidare connazionali, aiutato, con innegabile solerzia, dalla complicità di "integgerimi Parmigiani" quelli di bandiera rossa per intenderci; nessuna sorpresa dunque, a constatare per l'ennesima, come i "lugubri idioti" perseverino a difendere zingari e carbonari di tutte le razze pur di andare contro a italiani che si permettono, come in questo caso, il "lusso" di difendere la proprietà

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Ven, 07/06/2019 - 19:25

Se il tabaccaio ha sparato dalla soglia del suo negozio e i ladri stavano fuori, che bisogno c'era di ucciderlo? Non bastava sparare in alto e quelli sarebbero scappati? Avremmo avuto un ladro in più in giro, un morto in meno (aveva solo vent'anni) e magari chiamando subito le forze dell'ordine avrebbero pure arrestato gli altri tre.

Ritratto di Mil55

Mil55

Ven, 07/06/2019 - 19:41

Attenzione però sono d'accordo con la legittima difesa e che nessuno gli dice di delinquere ma comunque la magistratura deve fare le sue indagini e per procedere deve per forza iscrivere qualcuno nel registro degli indagati, quindi diamo il tempo di fare tutti gli accertamenti.-

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 07/06/2019 - 20:00

Difficilmente la polizia arriva in 5 minuti, a meno che per caso non sia posteggiata a far multe sull'incrocio più vicino. Nessuno è Nembo KID. Ci son territori montani enormi presidiati da 4 o 5 carabinieri. Nel frattempo che fai? Provare per credere. Quando fui rapinato in una banca del torinese, salvai la pelle per miracolo. Non saprei quale consiglio dare. Devi improvvisare, che tu abbia la pistola o che tu non l'abbia; e se ce l'hai devi capire (se ci riesci) come usarla o non usarla. Il porto d'armi l'ho sempre avuto e me lo tengo stretto; se non l'avessi non delegherei comunque la difesa della mia vita e dei miei cari a speranze, sovente deluse.

giovanni235

Ven, 07/06/2019 - 20:16

Se i delinquenti erano in tre allora il tabaccaio deve essere indagato per DIFETTO di legittima difesa,per non averli stesi tutti e tre!!!

ziobeppe1951

Ven, 07/06/2019 - 20:24

sognaPIPPE.....16.55...anche a te auguro due minuti di intelligenza per capire quanto sei idiota

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 07/06/2019 - 20:29

Col nuovo regime della legittima difesa tanto si è detto e tanto si è fatto che non è cambiato praticamente nulla: ancora l'ECCESSO COLPOSO, ancora gli AVVISI DI GARANZIA, ancora i famigerati ATTI DOVUTI. Insomma, per le procure chi spara ad un ladro con tanto di piede di porco tra le mani sbaglia e deve essere indagato. Povera Italia...

rino34

Ven, 07/06/2019 - 23:19

no_balls queste cose avvengono perchè i ladri non hanno abbastanza paura delle leggi italiane, l'immigrazione c'entra eccome, gli africani sono pericolosi e quelli dell'est lo sono altrettanto. Lei dice che siamo in Europa e le frontiere sono aperte, va bene. Ma nessuno ci vieta di fare dei controlli di sicurezza,così come fa Macron alla frontiera di ventimiglia, è possibile che siamo gli unici pirlache fanno entrare tutti a loro piacimento?

rino34

Ven, 07/06/2019 - 23:27

ma la Moldavia non mi pare sia parte dell'UE, comunque il punto è che lo stato deve proteggere i cittadini dal delnquenti. Se arrivano bande dall'est qualcosa si deve inventare...o li aspettiamo a casa?

rino34

Ven, 07/06/2019 - 23:31

maricap anche solo 30-35 anni fa si poteva dornire tranquilli e uscire di notte senza il timore di venir assaliti da qualche energumeno...

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 08/06/2019 - 00:33

Frequento con assiduità amici Svizzeri. Affermano che da loro sono quasi inesistenti i casi in cui ladri cercano di entrare in una casa con dentro gli abitanti. Sapete perchè? In Svizzera chi ha fatto il servizio militare (tutti gli uomini sani) può tenere in casa il fucile d'assalto in dotazione (mitra). Di recente le autorità hanno invitato a riconsegnare le armi all'Esercito, ma quasi nessuno ha aderito. I ladri sono ben consci dei rischi che correrebbero.

faman

Sab, 08/06/2019 - 00:44

tutte queste discussioni sono aria fritta, le indagini sono un atto dovuto, signori, ladro o non ladro, una persona è morta, se il tabaccaio sarà incriminato si potrà discutere.

Divoll

Sab, 08/06/2019 - 01:54

Come al solito, la magistratura tenta di ignorare le leggi promosse dal parlamento. Il piede di porco e' una barra di ferro, quindi un'arma a tutti gli effetti.

routier

Sab, 08/06/2019 - 09:15

Messe da parte le fantasiose ipotesi di qualche avvinazzato, bisogna dire che la "difesa" in quanto tale può essere frettolosa, mal gestita, eziandio pure eccessiva, giammai criminale. Con buona pace degli azzeccagarbugli d'accatto del presente forum.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 08/06/2019 - 10:19

pumpernickel Sab, 08/06/2019 - 00:33,esatto! anche i miei 3 cugini nati in Svizzera,possiedono un fucile d'assalto e,periodicamente ritornano nell'esercito per aggiornamenti!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 12/06/2019 - 10:08

Dalle ultime notizie sembra acclarato dall'autopsia, che il ladro moldavo sarebbe stato colpito alla schiena con un colpo con traiettoria dall'alto verso il basso. Questa non è legittima difesa. Lo affermo con forza, perchè per quanto mi riguarda la difesa è sempre legittima, ma questa, onestamente, non è legittima difesa; tantopiù che non c'è stata colluttazione. Ha sparato dalla finestra...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 14/06/2019 - 11:25

^(*@*)^ Ma quanto sussiego , quanta accuratezza e scrupolo in queste indagini PRO moldavo, in questo caso la magistratura ci mostra una professionalità invidiabile, però teniamo sempre a mente che la stessa circa magistratura ha chiuso un caso come suicidio con quattro coltellate alla gola di una donna, fatto accaduto qualche anno fa dove ora stanno riaprendo il caso, con probabile riesumazione della salma . Della serie , con questa circa magistratura può essere vero il tutto ed il contrario di tutto.