Spari a Palazzo Chigi, dietro il gesto il disagio sociale

Alla soglia dei 50 anni, Luigi Preiti si è trovato separato e senza lavoro ed era dovuto tornare a vivere con i genitori

In un primo momento sembrava che dietro il gesto folle di Luigi Preiti, l'uomo che ha sparato ai carabinieri davanti a Palazzo Chigi, ci fossero dei problemi psichiatrici. Più probabilmente a spingerlo ad agire c'era la disperazione di un uomo che pensava di aver fallito.

Vent'anni fa era partito da Rosarno, cittadina nella Piana di Gioia Tauro, per trovare lavoro come muratore e manovale. Ha lavorato per anni nell'edilizia. Poi, tre anni fa, i problemi economici sono diventati insormontabili e si sono accavallati alla separazione dalla seconda moglie, con cui aveva un figlio. Alla soglia dei 50 anni, Preiti ha provato invano a girare l'Italia per cercare un altro impiego. Alla fine aveva dovuto rifare i bagagli e tornare in Calabria, a casa dei genitori, entrambi pensionati. Di mezzo c'era - pare - anche il vizio del gioco: slot machines e videopoker potrebbero avergli rovinato la vita.

Poi qualcosa è scattato nella sua testa. Preiti è arrivato a Roma ieri sera: verso le 15 ha preso una stanza in un albergo della Capitale. "Sembrava solo un uomo stanco, ma tranquillo", racconta il portiere dell'hotel, "Stamani è uscito verso le 9-9,3. Aveva una giacca blu, sembrava una persona normale, calma, tranquilla. Appariva come uno che non aveva dormito molto, con la barba un pò lunga. Gli ho chiesto se rimaneva e mi ha detto: No grazie, parto". Nella stanza 522 in cui ha dormito non ha lasciato nulla: "Credo che non avesse neanche un bagaglio", continua il portiere, "Io ho addirittura controllato se nel secchio avesse lasciato qualche residuo di cibo, ma secondo me non ha mangiato nulla, non ha bevuto nemmeno l’acqua, perché non c’erano bottigliette. Non ha chiesto di collegarsi a Internet nè tantomeno ha ricevuto telefonate. Quando sono entrato nella sua stanza c’era solo il letto sfatto e gli asciugamani usati dopo essersi lavato".

"Non so cosa gli sia successo, chiediamo scusa alla cittadinanza e alle famiglie dei carabinieri", ha detto il fratello Arcangelo ai giornalisti sottolineando che l'attentatore "non è uno squilibrato". "Siamo sconvolti tutti quanti non sappiamo perché è successo, si era separato dalla moglie 3 anni fa e lavorava e viveva qui in Piemonte, poi ha perso anche il lavoro e viveva con i suoi giù in Calabria. Non so come si sia procurato la pistola. Spero che stia bene, soprattutto per i miei genitori che sono anche anziani, abbiamo già tanti problemi, ci mancava anche questo".

Commenti

piero1939

Dom, 28/04/2013 - 15:57

questo e' uno stupido che va inchiodato su una seddia a rotelle

piedilucy

Dom, 28/04/2013 - 16:05

solidarieta ai carabinieri anche sestavano facendo in fin dei conti il loro lavoro, solidarietà anche a luigi so come ci si sente senza lavoro, casa, e famiglia, e non hai aiuti ma solo porte in faccia, speriamo che il prossimo disperato(squilibrato per i politici) colpisca il bersaglio sono cosi tanti che c'è l'imbarazzo della scelta

piero1939

Dom, 28/04/2013 - 16:32

meno male che e' separato penso che le sue signore avevano le palle rotte e magari erano anche minacciate. i buoni anulla hanno sempre le scuse pronte e mai mettono in gioco le loro responsabilita'. sempre colpa degli altri. inchiodato su una seggiola a rotelle senza pieta' e poi al lavoro alla caritas.

piero1939

Dom, 28/04/2013 - 16:36

ora ha risolto il problema della vita vitto e alloggio pagato da noi. el furbo della giornata. e chi aiuta ora le famiglie dei carabinieri e quelle ferite??? se penso a questi pazzi vorrei stalin cosi' li manda tutti a fare cubetti di ghiaccio. lavoro assicurato.

piero1939

Dom, 28/04/2013 - 16:37

ma come fate a scrivere "si e' trovato separato, per due volte, e senza lavoro" ma dico vi rendete conto di cosa scrivete??? siate piu' seri.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 28/04/2013 - 16:40

Il coraggio della sua scelta.Che serva perlomeno a mettere paura, e ad agire bene alla classe politica.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 28/04/2013 - 16:50

per quanto sia da condannare il gesto folle di quest'uomo, va però detto che le colpe non possono essere totali su di lui. egli ha agito su un impulso negativo, generato da ben precise cause che ne sono alla base del gesto: la crisi economico e matrimoniale, la mancanza di lavoro, i soldi che non ci sono più, e conta anche l'età. sulla situazione matrimoniale c'è ben poco da fare, non va. ma sul lavoro e sulla condizione economica si poteva fare qualcosa, e qui le colpe, in gran parte, si riversano su chi ha temporeggiato, facendo perdere tempo, su chi ha aizzato odio per attaccare il presunto colpevole di tutto ciò (molti credono sia berlusconi, ma sbagliano!!), ed alla fine, viene fuori che la sinistra ha fatto perdere tempo 2 mesi, che per quest'uomo (e per i 2 carabinieri) potevano essere preziosi! immaginate un momento: due mesi prima, i soldi sarebbero arrivati, le imprese avrebbero ripreso a produrre, e forse quest'uomo non avrebbe avuto idee folli! che berlusconi avesse detto da sempre di voler fare presto per il bene dell'italia, lo sappiamo tutti, ma molti qui non si rendono conto che stava VERAMENTE facendo per il bene del paese! ora, chi ha aizzato odio e seminato zizzania per mania di antiberlusconismo, dovrà ora calare la cresta e riflettere su quello che è successo e le conseguenze delle azioni politiche! i sinistronzi che qui vengono a leggere e insultarci, dovrebbero starsene a casa a riflettere sul perchè c'è quest'odio contro berlusconi, sul perchè devono per forza credere in quello che la sinistra dice bugie per non dire le verità....

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 28/04/2013 - 17:01

Questo non è più folle di quelli che si suicidano per la crisi. Adesso non mettiamoci a dire che i disoccupati sono pazzi, la colpa è dei politici che portano la gente all'esasperazione.

alberto_his

Dom, 28/04/2013 - 17:31

Solidarietà per i colpiti dal gesto criminale di Preiti. @mortimermouse: che attinenza ha l'agente B. con questo atto? Il mondo non gira intorno a lui, se ne faccia una ragione. 2 mesi in più di governo non avrebbero cambiato nulla, temo anzi ne avremmo potute vedere di peggio. Il nuovo esecutivo si appresta a proseguire l'implementazione di politiche neo-liberiste/mondialiste che hanno la macelleria sociale come "effetto collaterale". 7 votanti su 10 li hanno voluti, ne hanno ben diritto.

Ritratto di giulius

giulius

Dom, 28/04/2013 - 17:33

ATTENZIONE io sono anticomunista, odio grillo e tutta la nomenclatura sgangherata del P.D.... sono solidale con i carabinieri feriti e con la persona estranea colpita di striscio però ricordatevi che nonostante il gesto malsano e condannabile di questo individuo la sua situazione doveva essere insopportabile, con questo non voglio giustificare assolutamente quello che lui ha fatto però la cosa fa pensare perchè certi personaggi (IL VECCHIO BALORDO e RINCOGLIONITO PUFFO grillo SCRITTO RIGOROSAMENTE IN MINUSCOLO PER LA MISERA COSA CHE RAPPRESENTA)con i loro discorsi dovrebbero essere denunciati per istigazione a far commettere con i loro discorsi atti di questo genere a persone psicolabili.

Giovanmario

Dom, 28/04/2013 - 17:40

ormai il mio commento non può più essere considerato "incitamento al suicidio" perchè il signor preiti da oggi avrà ben altro cui pensare.. ma se era così disperato perchè non ha usato la pistola contro se stesso, cessando la propria esistenza come hanno fatto prima di lui in questi primi quattro mesi dell'anno, altri 100 disoccupati sciaguratamente e disperatamente abbandonati al loro sfortunato destino?

cotoletta

Dom, 28/04/2013 - 17:57

poteva sempre andare in africa, salpare su una carretta alla volta dell'italia e itto e alloggio era garantito. avendo poi dei genitori ultra 65 enni ecco che avrebbe percepito anche la pensione a nome loro, come già avviene nel bresciano. senza contare che poi con la nuova ministra "cioccolatino" avrebbe pure scroccato una casa gratis. bastava aspettare un solo giorno....!

laura

Dom, 28/04/2013 - 17:57

perche' dovete sempre tirare in ballo il disagio sociale e altre balle del genere, per giustificare atti criminosi??? Costui ha il vizio del gioco e c'e' un carabiniere che rischia la paralisi. E voi giornalisti state li' a cercare giustificazioni. Meno pietismo e iprocrisia e piu' realismo, per favore.

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Dom, 28/04/2013 - 18:17

piero1939 e giovanmario, pensavo che i cattivi e i rancorosi stessero tutti a sinistra.. immedesimatevi prima di sparare sentenze alla John Wayne.. rimaneteci voi senza più nulla di vostro e vedremo come la pensate.. quanti artigiani e lavoratori autonomi come me si stanno mangiando in silenzio i risparmi di una vita pur di non chiedere nulla a nessuno sperando che questo periodo di follia passi.. ma quando si arriverà al fondo di tutto, fra gente indifferente .. cosa si farà? allora saremo classificati stupidi da inchiodare su una sedia a rotelle o ascolteremo il consiglio di rivolgerci la pistola contro noi stessi, come suggerisce giovanmario?

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Dom, 28/04/2013 - 18:24

@piedilucy@ - Un commento più pazzesco di questo non l'ho mai letto e pensavo non si potesse mai scrivere! """....solidarietà ai carabinieri ANCHE SE STAVANO FACENDO IN FIN DEI CONTI IL LORO LAVORO.... solidarietà anche a LUIGI.... speriamo che il prossimo disperato COLPISCA IL BERSAGLIO...."""! Egregi blogghisti, secondo questo pazzo (lui si che lo è), quindi, il compito dei Carabinieri è quello di farsi sparare in faccia ed è lecito che un disperato, che i politici chiamano squilibrato, spari in faccia ai Carabinieri, tanto stanno lì per quello! Come non bastasse, il pazzo che scrive alle 16,05 di oggi, si augura che, la PROSSIMA VOLTA, il LUIGI e, magari un altro disperato colpisca il bersaglio...nella persona di un qualsiasi politico, che sono così tanti che c'è l'imbarazzo della scelta!! A dir poco in tale scritto si concreta il reato di istigazione a delinquere finalizzata all'omicidio (dagli otto ai dieci anni di galera)!! Meglio, anche perché i giudici sono persone di cuore, un'immediata visita psichiatrica e, del caso, il ricovero in ospedale psichiatrico!!

aredo

Dom, 28/04/2013 - 18:28

Ma quale disoccupazione e disagio! Dietro c'è solo la sinistra. C'è sempre la sinistra. La sinistra fa queste cose da 40 anni e nessuno li ferma.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 28/04/2013 - 18:32

ALBERTO_HIS ah si? l'agente, anzi, i 2 carabinieri, erano li per ammirare la fauna locale... ma dai! hai capito benissimo, non giustificare il ritardo di bersani :-) e poi, che discorso è il tuo? allora berlusconi si prese una sassata ai denti nel 2009, ma lui cosa c'entrava con questa sassata? :-) non mi dire fesserie, per cortesia :-) sii composto e in religioso silenzio....

Ritratto di fulgenzio

fulgenzio

Dom, 28/04/2013 - 19:15

Che non si venga ora a parlare di disperazione da disoccupazione. Almeno che si rispetti l'onestà dei tanti senza lavoro che non vanno certo a fare azioni delinquenziali.

Ritratto di Aerreb

Aerreb

Dom, 28/04/2013 - 19:18

Scusate, l'ipocrisia non è il mio forte. A me questo signore non fa per niente pena, anche se le sue condizioni economiche e famigliari pare non fossero buone. Conosco un sacco di gente che ha perso il lavoro, la cui dignità affoga nella richiesta di aiuto quotidiano a parenti e amici e nonostante ciò ripudia la violenza mascherata da sfogo di frustrazione. Io provo rispetto per chi non ce la fa più e si toglie la vita per disperazione, come a Civitanova Marche, lasciando magari un biglietto di scuse per il disagio arrecato con il loro gesto. Purtroppo non avevo dubbi che la prima a fare sociologia spicciola e da strapazzo sarebbe stata la Presidente della Camera Boldrini, ma questa è un'altra storia ancora ...

libertyfighter2

Dom, 28/04/2013 - 19:18

Mi pare ovvio che chi pensa al suicidio, debba prima pensare di accoppare qualche politico, responsabile indubbio della mancanza di lavoro dell'Italia e del suicidio di svariati, svariatissimi imprenditori. Una volta che decidi di farla finita, perché non vendicarti di chi ti ha ridotto sul lastrico? Ricordiamo infatti che il lavoro in italia manca (lavoro dipendente) o va in perdita (autonomi singoli e imprese) per via di tassazioni assurde scientemente inserite dai politici e regolamentazioni perverse, ancor di più immesse da politici e attori di complemento. Non è la fata turchina che ci vuole male, o il disegno di Dio, o una calamità naturale. Sono scelte sbagliate o giuste ma fatte con uno scopo diverso da quello di far progredire economicamente la nazione. Quel che è certamente sbagliato è accoppare carabinieri al posto di politici, visto che i carabinieri stanno li per salvarti la vita e proteggerti dai furti e le rapine. (Non quelle di Stato, quello non gli è permesso).

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 28/04/2013 - 19:26

La spietata Boldrini ha, "coraggiosamente", espresso solidarietà con l'attentatore sconsiderato. Cosa che, mi sembra, non abbia fatto per gli sventurati che si sono suicidati nei giorni scorsi. Stia tranquilla la sussiegosa "Madonnina infilzata": non passerò alla Storia per le banalità che propina con fare compunto; per le porte che vuole aprire all'invasione del nostro Paese (e che sono già belle che aperte); forse verrà ricordata la retorica copertina su "D". Con questi atteggiamenti di "comprensione" vuole forse portare voti a Grillo? E' l'esempio di come i bei valori e le belle parole verniciano la vacuità. E la pericolosità del birignao.

duca grigio

Dom, 28/04/2013 - 19:41

forse questo signore si e' visto un po' troppo ballaro'. perche' i media - specialmente di sinistra, cioe' quasi tutti - invece di alimentare i piagnistei non spiegano alla gente che ci sono molte opportunita' specialmente nelle nuove tecnologie, se uno ha voglia di riciclarsi? internet e' uguale dovunque, italia o norvegia che sia. svegliatevi, ci sono milioni di opportunita'. basta col chiedere assistenzialismo o cercare "posti" di lavoro per essere pagati senza fare nulla.

duca grigio

Dom, 28/04/2013 - 19:45

complimenti a @piediluci, un esempio di democrazia da prendere come esempio per l'integrazione e l'arricchimento culturale. vivo in canada, e qui la gente rispetta i diversi (anche i bassi) e chi la pensa politicamente in modo diverso. se in italia vengono vidimati pensieri come quelli di @piediluci, l'unico sbocco e' l'eliminazione dell'avversario. complimenti, non si finisce mai di imparare

vince50

Dom, 28/04/2013 - 20:52

Le situazioni personali disastrate sono cattive consigliere,chi fa del male a se stesso e chi la propria rabbia la indirizza verso il prossimo.Avrebbe voluto sparare ai politici?credo che non avrebbe ricevuto critiche in quanto dal dire al fare,"ci sono di mezzo le scorte".Ma quello che fatto e contro chi lo ha fatto,è stato un errore da rincoglionito.

rikkà

Dom, 28/04/2013 - 21:24

Ma quale disagio sociale....'sto pirla che spara alla gola di un padre di famiglia và bastonato a morte!!!

rikkà

Dom, 28/04/2013 - 21:25

Spaccategli 'na clavicola, magari pure tre costole, che cce ne facciamo de 'sto derelitto...

rikkà

Dom, 28/04/2013 - 21:29

Il disagio sociale è di chi lavora come un cretino anche la domenica in cantiere per pagare cartelle equiraglia....'sti somari

Ritratto di limick

limick

Lun, 29/04/2013 - 00:28

Visto che tanti sanno come ci si sente senza lavoro perche' non escono in strada, si comprano una pistola e sparano al primo che gli capita??? Chissa' che soluzione per i problemi della disoccupazione!! Consiglio a questi assassini o potenziali assassini, anzi vigliacchi perche' sperano che lo facciano altri... di uccidere anche postini, panettieri o medici... in fin dei conti stanno facendo il loro lavoro. Che idiozie che mi tocca di leggere.... rif. piediluci

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 29/04/2013 - 00:50

Ma quale disagio. Pare che questo tipo bruciasse un sacco di soldi al videopoker. SOLDI CHE GUADAGNAVA SUA MOGLIE CON UN DURO LAVORO E CHE PER QUESTO L'HA MOLLATO. Anziché prendersela con la propria inettitudine se l'è presa con dei poveri carabinieri. Come del resto fanno tutti i codardi irresponsabili che frequentano i centri antisociali.

Miraflores

Lun, 29/04/2013 - 03:39

SGR PIERO 1939, lei lo conosce bene x giudicarlo uno stupido?????? quel signore ha fatto una fesseria e x questo sará processato e condannato come avviene in tutti i paesi civili, quello che invece noi non vedremo mai sono condanne al sistema político che ha portato la gente a questo tipo di disperazione. non dimentichi quanti imprenditori si sono tolti la vita come gesto di disperazione, chi ha pagato x loro??????????????????? nessuno!!!!!!!!! come vede oggi nel nuovo governo ci sono vecchi politici, gli stessi che davano la fiducia a monti mentre in tanti la facevano finita strozzati dai debiti contratti con lo stato usuraio che x mantenre i loro di privileggi ha messo fine al sistema imporenditoriale, mentre loro prendevano rimborsi ogni 2 anni pensioni a vita,mangiavano ostriche, compravano voti ai mafiosi, compravano case come caramelle e potrei continuare fino a domani,mi creda questo é UN poveraccio portato alla follia da un branco di delinquenti senza vergogna. questo lo anno fatto diventare folle, tanto adesso gli daranno 30 anni e lo toglieranno di mezzo- tutto come nelle favole dove l'attore principale non muore mai e a finire sono sempre le compasre o il popolicchio come lui o forse lei, io e milioni di italiani che sono andati a votare x non farli governare e invece con una mossa a sorpresa BERLUSCONI SI É RICORDATO CHE ERA COMUNISTA DA PICCOLO, PRIMA AVEVAMO MONTI CON I VOTI DEL PD E PDL. ADESSO ABBIAMO IL PD CON I VOTI DI MONTI E IL PDL. VEDE CHE NON É UNO STUPIDO!!!!!!! E SE FORSE HA FATTO QUELLO CHE VORREBERO FARE IN TANTI E FORSE NON NE ANNO IL CORAGGIO. DETTO QUESTO!!!!! SPERO E PREGO X I CARABINIERI FERITI ANCHE LORO PARTE DEL POPOLICCHIO A PROTEZIONE DEI POTENTI.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 29/04/2013 - 07:48

Non "disagio", ma "disaGGio" come dicono i commentatori TV ed i politici in auge.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 29/04/2013 - 08:14

@aredo: La sinistra non c'entra (se non come responsabile principale della crisi, a partire da Giorgio Napolitano), quelli erano professionisti ed i politici li beccavano veramente. Questo è solo il gesto di un disperato che, a differenza degli altri, ha deciso di non puntarsi la pistola alla testa.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 29/04/2013 - 08:40

La violenza verbale e certi reiterati anatemi sono pesanti come pietre, peggiori dei macigni. Sono più di 20, venti anni che suonano questa "musica" a Sinistra, anche da quella, fino a ieri, definita "moderata". - Quando poi ci "scappa il morto", puntualmente si scherniscono, "prendono le distanze con orrore" e le dichiarazioni di "riprovazione e condanna" si sprecano. Ma certi avventuristi violenti, avventurieri spandiletame come Vendola e Grillo, hanno persino il coraggio di blaterare di "puzzetta di regime". Ipocriti e canaglie!! -- ((( Nessuna giusticazione "Psico-Sociologica" per questo bieco figuro. Resta quell'imbecille che è: Uno stronzo che ha sparato a due lavoratori! )))) ------

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 29/04/2013 - 10:14

Chi ha letto i miei commenti dell’ultimo mese, forse si ricorda alcune mie conclusioni. Attenzione, non è nel mio dna dire “io l’avevo detto” o compiacermi per aver manifestato ancora due giorni fa (Ven, 26/04/2013 - 21:53 www.ilgiornale.it/news/interni/letta-e-risiko-governo-ecco-i-ministeri-decidere-911922.html?update=1 ) i timori miei e (spero e penso) della maggioranza degli Italiani che stanno assistendo alle vicende politiche di questi ultimi due mesi, ma soprattutto a quelle che in 60 anni ci hanno portato a questo punto. Non sono neanche un indovino, ma solo un attento osservatore preoccupato. Le mie parole non erano un augurio né tantomeno un desiderio, volevano solo essere una fotografia reale della situazione senza ammantarla del solito vigliacco, mistificante, irragionevole paravento dell’equo-solidale-democratico teatro con cui l’ideologia di sinistra ha drogato le menti di quasi tutti. La gente non ce la fa più davvero, la gente è esasperata, disperata, inferocita, disgustata. La gente… gli Italiani onesti, per bene, razionali, sono stufi di essere da 60 anni sempre l’ultima ruota del carro. C’è sempre qualcuno o qualcosa che è stato posto prima di loro! A turno sono stati privilegiati e tutelati gli impiegati pubblici, poi gli operai scansafatiche (che non sono i milioni di lavoratori che invece hanno sempre fatto il loro dovere), poi i centri di potere meridionali che alimentano la criminalità organizzata (non i milioni di vittime di questa al sud), poi le cooperative ammazza-imprese, poi le banche-assicurazioni e i centri finanziari schierati e politicizzati, poi gli immigrati (che sono il bacino di voti di domani per continuare a controllare l’Italia), poi la UE, poi la Merkel, poi le agenzie di rating, poi i media schierati, poi centri sociali-NoTav-e scimmie urlatrici varie, poi, poi, poi… ma soprattutto quella banda di politici che dal dopoguerra spolpa l’Italia all’ombra del vessillo di comodo del socialismo-reale-antifascista col quale hanno zittito pretestuosamente qualunque iniziativa politica che non fosse strettamente aderente al credo rosso. E adesso non ci siamo fatti mancare pure quella schifezza violenta e antidemocratica che è il M5S, l’ultimo violentatore delle vere aspirazioni e dei veri bisogni degli Italiani. Mai una volta che le politiche siano state prima di tutto rivolte alla gente che lavora davvero, alle persone che fanno del rispetto del prossimo una fede indiscutibile, a chi ha rischiato di suo per avviare un’attività magari anche piccola, a chi ha dato e dà lavoro alle famiglie Italiane da generazioni. L’Italia è diventata una potenza economica grazie soprattutto alle piccole e medie imprese, agli artigiani, ai professionisti, alle aziende dove tutti sono parte di un magico meccanismo… ma per i nostri sinceri democratici, tutta questa gente è solo fatta di evasori, sfruttatori, capitalisti che vanno puniti-spremuti-infangati e tacitati. Quello che è successo oggi dobbiamo solo pregare rimanga un fatto isolato; DEVE rimanere un fatto isolato! Nessuno deve cedere a rabbia, frustrazione e disperazione, ma non possiamo più permetterci di sbagliare! Chi ha considerato e continua a considerare l’Italia un limone da spremere deve essere azzerato alle prossime elezioni (che spero siano al più “prestissimo”), prima che tutti noi si venga sfregiati da una deflagrazione che ormai è dietro l’angolo.