Speleologo francese bloccato in una grotta a 300 metri di profondità

L’uomo si trova nella grotta Fiat Lux, nel Cuneese. Corsa contro il tempo per raggiungerlo e portarlo in salvo

Uno speleologo francese è rimasto bloccato a circa 300 metri di profondità. I Volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, il CNSAS, stanno facendo una corsa contro il tempo per riuscire a raggiungerlo e portarlo in salvo, prima che sia troppo tardi e la situazione possa precipitare. Lo speleologo si trova nella grotta Fiat Lux sita sul Massiccio Marguareis nel Comune di Briga Alta, in provincia di Cuneo.

Le delegazioni di Soccorso delle Regioni Piemonte, Liguria e Toscana, insieme alla Commissione Disostruzione, stanno arrivando sul posto. In arrivo anche tre medici e un infermiere. Un elicottero con a bordo i sanitari del CNSAS, uomini specializzati nel soccorso medicalizzato in grotta, sta raggiungendo l’entrata della Fiat Lux.

Una volta giunti a destinazione entreranno nella grotta, dirigendosi verso lo speleologo. Alcuni tratti della grotta risultano particolarmente stretti e difficili, per questo motivo molte regioni stanno inviando altri tecnici disostruttori.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 09/08/2019 - 08:19

ok,il salvataggio prima di tutto..poi al signore francese si presenti il conto.se non paga lui,.portarlo in ambasciata francese.