Lite per gelosia: 35enne accoltella il compagno

L'uomo dovrebbe essere ora fuori pericolo, ma resta sotto osservazione ed in prognosi riservata a causa delle serie lesioni riportate dopo l'accoltellamento. Per la compagna si profila un'accusa per tentato omicidio, che sostituirebbe quella per lesioni gravissime, già contestatale

Al termine dell'ennesima lite tra le mura domestiche nella loro abitazione di Spello (Perugia), ha accoltellato il compagno 60enne, che si trova ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale la responsabile, una donna di 35 anni, era fortemente gelosa del suo uomo, e proprio questa potrebbe essere stata la causa scatenante della violenza.

Gli inquirenti stanno ancora investigando per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti, verificatisi nella notte a cavallo tra lunedì e martedì.

Al culmine di una violenta discussione, nata probabilmente per gelosia, la donna avrebbe impugnato un grosso coltello da cucina per affondarne la lama nel corpo del compagno. Il 60enne è stato raggiunto almeno da 3 colpi, che lo hanno ferito in modo serio, arrivando a perforare un polmone.

A far scattare l'allarme le grida del litigio e quelle di dolore dell'uomo ferito, che hanno attirato l'attenzione di alcuni vicini di casa. Sul posto sono giunti tempestivamente i soccorritori del 118 i quali, dopo aver stabilizzato il 60enne, lo hanno trasportato in codice rosso presso l'ospedale San Giovanni Battista di Foligno (Perugia).

Ricoverato d'urgenza, l'uomo, che non dovrebbe trovarsi in pericolo di vita, resta comunque sotto osservazione costante ed in prognosi riservata.

La 35enne è stata invece tratta in arresto dai carabinieri, giunti nell'appartamento di Spello insieme al personale medico di soccorso. Per lei sono scattate le manette, con l'accusa di lesioni gravissime, un capo d'imputazione che potrebbe presto tramutarsi in tentato omicidio.

Tutta la situazione resta ancora al vaglio degli inquirenti.