Spese pazze in Emilia, ex membro dello staff: "Comprai io il sex toy"

Rosario Genovese, ex collaboratore della Moriconi: "Serviva per fare uno scherzo, finì nei rimborsi per errore"

C'è finalmente una svolta, nel caso del "sex toy" acquistato nell'ambito dell'inchiesta sui fondi emiliani e legato alla figura della consigliera regionale Rita Moriconi. Ieri un uomo si è presentato in Procura a Bologna ammettendo di aver comprato lui il vibratore: si tratta di Rosario Genovese, ex socialista reggiano ed ex membro dello staff della Moriconi all'epoca del controverso acquisto (era il 2010, ndr).

Genovese, presentatosi in Procura per rendere dichiarazioni spontanee non è, in un primo momento, stato ricevuto dai pm, che lo ascolteranno però nei prossimi giorni. Ciononostante Genovese ha reso una dichiarazione alla stampa, spiegando la faccenda e scagionando la consigliera Moriconi: "Si tratta di una spesa personale fatta per acquistare oggetti atti al confezionamento di un regalo-scherzo per un amico che di lì a poco avrebbe compiuto gli anni - ha spiegato l'uomo - quindi non riferibile a una spesa che io possa avere fatto mentre ero in missione o per attività legate alla mia attività di collaboratore del gruppo consigliare Pd e della stessa consigliera Moriconi".

L'ex membro dello staff della Moriconi si è inoltre detto "certo di aver commesso un errore materiale, in quanto mai e poi mai avrei chiesto un rimborso per una spesa personale e soprattutto riferibile a materiale di quel tipo. Certo è che quanto avvenuto, visto che è stato erroneamente presentato, non poteva saperlo la consigliera Moriconi".

La stessa Moriconi ha sempre sostenuto di non aver mai acquistato lei personalmente il "sex toy", specificando addirittura di non essere mai entrata in un sexy shop in vita sua ma anzi spiegando che dell'acquisto sarebbe stato responsabile un suo collaboratore.

Dalle carte dell'inchiesta bolognese emergerebbe inoltre che Genovese avrebbe beneficiato, tra l'agosto del 2010 e l'ottobre del 2011, di una somma di circa 70.000 euro di consulenze per il gruppo Pd. La cifra sarebbe parte del totale delle consulenze per cui la Procura - a causa dei poco chiari appoggi giustificativi - chiede conto a Marco Monari, allora capogruppo dem in Regione.

Commenti

scipione

Gio, 13/11/2014 - 10:52

Certamente,anche le spese di batman finirono per ERRORE NEI RIMBORSI. Ormai sono convintissimi che gli italiani sono dei co....ni da prendere facilmente per il culo.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 13/11/2014 - 10:59

Ohhhh, lo dicevo che l'acquisto era stato fatto da lui, non da lei! Sekhmet.

max.cerri.79

Gio, 13/11/2014 - 11:01

Di chi è questo? È mio! È mio! È mio! È mio.....

cgf

Gio, 13/11/2014 - 11:05

mah! CHIUNQUE può comprare ciò che vuole per fare gli scherzi che vuole a chi vuole, ma al di la dello spirito di 'sacrificio' RIMANE SEMPRE IL FATTO CHE È STATO RICHIESTO IL RIMBORSO e fatto passare come attività di Partito e... se tanto mi da tanto!

Libertà75

Gio, 13/11/2014 - 11:06

Ma perfavore, ma dove va a raccontarla... Come fa ad essere errore materiale chiedere il rimborso 2 volte dello stessa cosa? Una volta tramite ricevuta di bancomat e l'altra tramite scontrino. Passi sulla ricevuta del bancomat, ma sullo scontrino c'è il nome del negoziante, errori non se ne possono fare. Qui è DOLO! Aggiungiamo poi che si deve vedere di chi sia il bancomat, se è della consigliera, la responsabilità resta in capo suo. I bancomat non camminano da soli, almeno nel 2014 non è così!

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Gio, 13/11/2014 - 11:19

e va bene, noi che non siamo sinistroidi facciamo finta di credere che questo sia stato un errore. E tutto il resto? errore anche quello ?

marcosol

Gio, 13/11/2014 - 11:19

E intanto Rita Moriconi l'avete schiaffata in prima pagina. Per questo giornale il protezionismo e il garantismo vale solo se il coinvolto è Berlusconi

Maurizio Bassanini

Gio, 13/11/2014 - 11:20

Si va bene lo scherzo, ma il bello che il costo e' stato caricatoo nelle sue spese (2 volte) e a casa mia ognuno e' responsabile delle sue note spese visto che le firma amche di persona.

Ettore41

Gio, 13/11/2014 - 11:36

Cari sinistri sinistrati cerebrolesi, se credete a questa bubbola allora affacciatevi alla finestra perche' gli asini stanno volando

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 13/11/2014 - 11:40

Questo era il sottotitolo dell'articolo di ieri di Giovanni Masini "Grande imbarazzo tra i democratici per il vibratore acquistato dalla piddì Rita Moriconi." Masini ... e provare a chiedere scusa, lei e tutti coloro che hanno scritto sproloqui dettati solo dall'odio politico? Che ne dice?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 13/11/2014 - 11:41

A Rita Moriconi naturalmente.

marvit

Gio, 13/11/2014 - 11:44

Forse è il cugino piccolo di Greganti. Sembra che hanno sempre pronto un greganti "mastro lindo" per ogni occassione

Maura S.

Gio, 13/11/2014 - 11:57

Ma vah..... che errore sel caxxo..... non raccontateci delle balle sia per il proprietario che per l'errore di essere stato rimborsato due volte, ma che siamo cretini..... ma fatemi il piacere!!!

krgferr

Gio, 13/11/2014 - 12:02

@marcosol--Sveglia!!!!! Saluti. Piero

tormalinaner

Gio, 13/11/2014 - 12:10

I comunisti trovano sempre qualcuno che si sacrifica per la causa, ma non siamo imbecilli. Il vibratore è un articolo per signora, e che male c'e a dire che la consigliera del PD voleva autostimolarsi con i soldi dei contribuenti, così il piacere è più intenso.

pastello

Gio, 13/11/2014 - 12:20

" Mai avrei chiesto il rimborso per una spesa personale " (sic! ) Il rimborso é stato chiesto, e ottenuto, due volte. Molto peso el tacon del buso.

marcosol

Gio, 13/11/2014 - 12:30

Nel nostro paese negli ultimi anni si sono scoperte truffe ai danni dello stato perpetrate da vari consiglieri regionali di svariate regioni per cifre anche di centinaia di migliaia di euro, tutte giocando sporco con rimborsi illegali di spese personali. E in prima pagina avete messo la foto di questa signora solo perchè legata al rimborso di un oggetto sessuale, del probabile valore economico estremamente basso. L'avete sputtanata, questa è la verità. Ripeto, non sto in questa sede a giudicare il gesto in se, quanto l'ipocrisia con cui gestite cose analoghe ma pepetrate da persone diverse.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 13/11/2014 - 12:53

CHISSà QUALI PROMESSE GLI HANNO FATTO PER DICHIARARE DI AVERLO COMPRATO LUI...FORSE LA VICEPRESIDENZA DI UNA COOP?

@ollel63

Gio, 13/11/2014 - 13:01

balle per difendersi

Mr Blonde

Gio, 13/11/2014 - 13:02

Comunque la smentita andrebbe messa nello stesso posto (titolone da prima) della notizia originale

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 13/11/2014 - 13:07

... ma questi veramente sono convinti di riuscire a prendere per il cu.. i cittadini? Bisogna punire questi giocherelloni in modo da togliergli il vizio di "rubare" denaro pubblico. Bisogna? Bah! Forse meglio dire "bisognerebbe" perché si rischia di sapere che chi li deve punire ha - anche lui - qualche "strana ricevuta" da nascondere nei cassetti della sua scrivania. Sono tutti così ... costretti a proteggersi a vicenda per solidarietà.

Maschiosfrontato

Gio, 13/11/2014 - 13:38

Certo, il povero assessore ha dichiarato che mai e poi mai avrebbe chiesto un rimborso per una spesa personale??? Ma certo diciamo noi che leggiamo, non é forse credibile una difesa con argomentazioni siffatte?!? Peccato che il rimborso sia stato ottenuto 2 volte, se quello che è stato riportato dal giornale è vero, una volta con lo scontrino, la seconda volta con la ricevuta del bancomat...la gente é stufa, noi siamo stufi...presto salteranno le teste, solo allora potremo dire: finalmente si cambia l'italia.

beppechi

Gio, 13/11/2014 - 14:14

marcosol: questi oggettini il partito li compra per i boccaloni come te, e non sono mai abbastanza grossi

beppechi

Gio, 13/11/2014 - 14:16

si però, quando tutto il casino sarà finito la Moriconi rivorrebbe indietro l'oggettino. Si era già innamorata

GB01

Gio, 13/11/2014 - 14:42

Di questi giocattoli se ne vendono sempre di più, il mercato è in crescita ma....dico io...sarà possibile che tutti quelli che li comprano lo fanno solo per scherzo?? C'è qualcuno che li compra per usarli??

ltani

Gio, 13/11/2014 - 14:44

Gentaglia immonda

pastello

Gio, 13/11/2014 - 15:37

Da decenni non fanno altro che metterlo nel culo alla gente. Ma si sa anche i comunisti invecchiano...

flip

Gio, 13/11/2014 - 16:31

e con questa stronzata il rimborso è valido. e noi Italiani beoti paghiamo per il divertimento dei comunisti.

Libertà75

Gio, 13/11/2014 - 16:54

@ciompi, ben detto! quando si scopre che una notizia è falsa, vanno offerte le proprie scuse. Mi rammenti quanto spesso è successo sui giornali dove lei si indottrina dopo le varie assoluzioni di Berlusconi. Sa c'è sempre da imparare da coerenti.

Libertà75

Gio, 13/11/2014 - 17:00

@mr blonde, non mi deluda suvvia, lei è più intelligente di certi giornalisti. Un collaboratore compra un vibratore e lo inserisce 2 volte in nota spese? Passi che il collaboratore inserisca una sua ricevuta del bancomat (da dimostrare di chi fosse il bancomat innanzi tutto). Passi che la Moriconi non abbia eccepito sulla prima nota spese (anch'ella senza ricordare a cosa fosse dovuto lo scontrino bancomat). Ma che per la seconda volta, venga inserito pure lo scontrino ufficiale del sexi shop e che tale sia stato poi "ri-confermato" dalla Moriconi ce ne passa. Allora, bene credere alla buona fede delle persone, ma c'è un limite. Forse la Moriconi non sapeva nulla, certo è che in un sistema di logica probabilistica, è più credibile la versione della Ruby figlia di Mubarak! (Ripeto "credibile", non "vera"). Staremo a vedere

krgferr

Gio, 13/11/2014 - 19:23

Sembra che la fanciulla abbia detto:«Se è stato uno dello staff non solo lo caccio, ma non voglio più sapere dove sta di casa»....bella forza: dopo l'acquisto dll'aggeggio il collaboratore è divenuto del tutto inutile. Saluti. Piero

eglanthyne

Gio, 13/11/2014 - 20:30

Ovvia è tutto chiaro,il TrastullOMarrazzianO era "un . . .scherzo. . .amico" di merende,sora Rita per il prossimo compleanno del suo "amico" dalla torta faccia uscire Natalì!

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 14/11/2014 - 00:32

Libertà75: Puntualizzato che il sottoscritto non si indottrina da nessuna parte, per quanto mi riguarda quanto ho detto per la Moriconi vale pari pari per l'ex cav, anche se politicamente non ha le mie simpatie.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 14/11/2014 - 07:56

L'uso personale è invece del tizio che l'ha comprato; nella sinistra esistono i Vendola, i Crocetta e tutti i compagnucci dell'ARCIGAY!!!

piedilucy

Ven, 14/11/2014 - 08:50

si certo per errore ma va ladroni che non siete altro pidocchiosi e faccanzisti parassiti