Strage Piazza della Loggia: condannati all'ergastolo Tramonte e Maggi

Per la Corte Tramonte avrebbe partecipato alla preparazione dell'attentato. Maggi, invece, sarebbe stato il mandante

Dopo otto ore di cakera di consiglio è arrivata la sentenza. La seconda Corte d'assise d'appello di Milano ha condannato all'ergastolo l'ex ispettore veneto di Ordine Nuovo Carlo Maria Maggi e Maurizio tremone per la stareg di piazza della Loggia a Brescia. Per i familiari delle vittime la sentenza è "un verdetto decisivo per la Storia del Paese", come sottolinea Manlio Milani, presidente dell'Associazione familiari vittime della stage di piazza della Loggia I familiari delle vittime presenti nell'aula hanno accolto in lacrime la sentenza. Questa sentenza arriva dopo che la Cassazione aveva annullato l'assoluzione dei due imputati. Per la Corte Tramonte avrebbe partecipato alla preparazione dell'attentato che ha causato la morte di 8 persone e 102 feriti. Maggi, invece, sarebbe stato il mandante.

La Suprema Corte aveva ordinato la ripetizione dell'appello ritenendo "ingiustificabili e superficiali" le conclusioni assolutorie nonostante "la gravità indiziaria" delle dichiarazioni di un pentito.

Commenti
Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Gio, 23/07/2015 - 06:47

che velocita' nell' assicurare i colpevoli alla giustizia. sono commosso.....

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 23/07/2015 - 07:31

Dop 41 anni? Che giustizia rapida! Ah...dimenticavo, Berlusconi non era ancora sceso in campo...a buon intenditor, poche parole.

VermeSantoro

Gio, 23/07/2015 - 08:01

Ma dopo 40 e piu anni non vi accorgete di essere ridicoli ? In questo paese ci cibiamo di cxxxxxe e di ipocrisie

portuense

Gio, 23/07/2015 - 08:03

alla buon'ora, appena 41 anni e poi ci lamentiamo della giustizia indiana sui marò.

Daniele Sanson

Gio, 23/07/2015 - 09:52

Mi chiedo il significato di una simile sentenza dopo 41 anni . Non credo vi sia " Giustizia " né credo che per i pochi parenti delle vittime rimasti questa sentenza possa significare qualcosa di veramente giusto se non quello di mettere fine a questo triste e tragico fatto .

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 23/07/2015 - 09:58

E' pacifico concludere che, se fossero davvero colpevoli dei reati per cui sono stati condannati, finalmente giustizia è fatta... anche se dopo 41 anni e un tamburellare di processi a cascata da far inorridire. Poi però si legge che a questa condanna sono arrivati grazie alle dichiarazioni di un pentito e allora non ci credo più. Le associazioni delle vittime possono pure parlare di "verdetto decisivo per la Storia del Paese", cantarsela e suonarsela. Io la penso in tutt'altro modo, dopo 41 anni non è giustizia questa, è un fallimento totale di questo stato sempre meno credibile.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 10:10

Il 5 Marzo 1974, il direttore della CIA William Colby (succeduto a James Schlesinger) ordina la fine dell'operazione 'Chaos', un progetto eversivo volto a destabilizzare la vita politica italiana. L'operazione successiva fu appunto nominata 'Progetto Due'. Nel frattempo il capo dei servizi segreti Eugenio Henke, assieme al colonnello Enzo Viola dell'ufficio 'D' del SId, sviluppano rapporti con la desta eversiva e si mettono in contatto con il BND (il servizio segreto tedesco al capo del quale v'era un ex nazista - R. Gehlen poi riciclato dalla CIA grazie ai suoi numerosi dossier sull'Unione Sovietica). Costoro daranno vita ad un'ennesima operazione di psyops in Italia che sfocerà nella strategia della tensione. La strage di Brescia è da annoverarsi tra queste e la magistratura farebbe bene a guardare un po' più in profondità - se vuole fare davvero il suo lavoro.

renato68

Gio, 23/07/2015 - 10:27

Visto come vanno le cose, penso che siamo ancora in tempo per fare luce in modo definitivo, sulla morte di Giulio Cesare. Chiederei ai vari PM disseminati nelle varie Procure, di aprire una seia inchiesta ed inviare una raffica di avvisi di garanzia. Attendo fiducioso.

rodolfoc

Gio, 23/07/2015 - 10:30

"Dopo otto ore di cakera di consiglio": un lapsus freudiano? in effetti, dopo 40 anni, l'unica cosa che viene in mente e' merxxxa

paolo1944

Gio, 23/07/2015 - 10:32

Non ho mai voluto seguire i processi, ma faccio una considerazione: quale paese Barbaro si può permettere di condannare qualcuno dopo due assoluzioni in precedenti processi e dopo 41 anni di indagini? Se c'è stata doppia assoluzione, ci sarà almeno il "ragionevole dubbio" sulla colpevolezza? Siamo indietro di mille anni, altro che patria del diritto. La "giustizia" rovina del Paese.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 10:43

rodolfoc - meravigliosa questa! Sottoscrivo.

paviglianitum

Gio, 23/07/2015 - 10:48

@Italia Nostra, può citare le fonti? (spero non sia il sito di giulietto chiesa)

linoalo1

Gio, 23/07/2015 - 10:50

Cosa???Ma siamo sicuri???sono passati appena 40 anni!!!!

Raoul Pontalti

Gio, 23/07/2015 - 10:52

Sentenza infame, ma almeno l'infiltrato provocatore l'ergastolo se lo farà davvero, l'altro, ormai più di là che di qua, continuerà a vegetare in ospedale.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 11:22

paviglianitum - Rapporto Finale Del Comitato Ristretto di Studio sulle Operazioni Governative in Relazione alle Attività d'Intelligence (Rapporto Nr. 94-755 pubblicato a Washington il 23-04-1976 a seguito del nulla-osta del Senato degli Stati Uniti D'America del 14-04-1976) Le basta? E a proposito di Giulietto Chiesa, l'uomo è un giornalista molto serio anche se posso non condividere la sua militanza a sinistra (ma credo si sia ricreduto ultimamente).

berserker2

Gio, 23/07/2015 - 11:24

Se invece la sentenza riguardava Sofri....allora la riteneveano giusta senza rimandarla in cazzazzione

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 23/07/2015 - 11:59

Perché non hanno messo le toghe che giudicano Berlusconi ... a quest'ora .. anni ... che la verità sarebbe venuta a galla ... o forse ...non si DEVE SAPERE e per la gente o per la vergogna dei 41'anni... condannare il più sfigato , possibilmente quello del colore opposto al loro, così la gente guarda da quel lato ... anziché...

paviglianitum

Gio, 23/07/2015 - 12:24

@Italia Nostra - No, non mi basta in quanto in quel report non vi è scritto niente riguardo la strage di brescia. Lei lascia intendere che la strage di brescia sia stata ordita dalla CIA con la collaborazione dei servizi segreti italiani, quindi un'accusa ben precisa. In 40 anni tutte le indagini in tal senso non hanno portato a niente. quindi le sue affermazioni al riguardo sono supposizioni che, almeno finora, non hanno trovato riscontro.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 23/07/2015 - 12:25

Dopo 40 anni e 12 processi, questa sentenza è ridicola.

fedeverità

Gio, 23/07/2015 - 12:53

Che vergogna!...Giudici....siete una barzelletta!!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:58

paviglianitum - Caro signore, quanto è naïve il suo commento. Ha mai sentito parlare di 'depistaggi'? Indagini sviate ecc? Si chieda se veramente con prove certe e sicure la magistratura impiega 41 anni per investigare... Quante false piste hanno percorso in questi 41 anni? E secondo lei chi ha lavorato dietro le quinte? Topolino?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 23/07/2015 - 13:05

Vivendo in Italia ormai non si ha più nulla di "innovativo" da imparare

ilbelga

Gio, 23/07/2015 - 13:14

dopo 40 anni, siamo sicuri che questa è la volta buona. caro emilio fede: "che figura di mxxxa"

paviglianitum

Gio, 23/07/2015 - 14:18

@Itakia Nostra, pensavo di essere stato chiaro. Lei può dire cosa vuole ma in qualsiasi tribunale occorrono prove certe, a meno di non volere instaurare tribunali del popolo. forse certe volte è meglio essere naive che essere troppo complicati parlando di complotti. ma poi scusi, mettere una bomba ad un comizio indetto dai sindacati e dal PCI che vantaggio avrebbe portato alla causa anticomunista? semmai l'opinione pubblica avrebbe ulteriormente simpatizzato per la sinistra. non mi sembra granchè come strategia.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 15:15

paviglianitum - Certo lei ha ragione quando parla di prove certe in tribunale e concordo con lei. Ma in questi casi si fa sempre modo che non arrivino mai. La sinistra era infiltrata dai servizi. Il caso moro Docet (dietro il rapimento c'erano CIA e Mossad oltre al fatto che i ns. servizi erano a conoscenza del luogo di prigionia di Moro - addirittura avevano un appartamento direttamente sopra quello dove era detenuto Moro). Vuole un nome? Umberto Salvarezza, ex squadrista pluripregiudicato che con i soldi della CIA ha fondato il quotidiano Unione Proletaria (era talmente a sinistra che criticava persino il PCI di Togliatti eppure Salvarezza era 'personale straniero di rinforzo' CIA in Italia). La sede era nel palazzo di Via Fornovo e al secondo piano c'era la sede del Grande Oriente della Massoneria Unificata Italiana.

Ritratto di abj14

Anonimo (non verificato)

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 23/07/2015 - 19:08

Leggo : "Dopo otto ore di cakera di consiglio … per la stareg di piazza della Loggia … vittime della stage di piazza della Loggia … " - - - D'accordo che fa caldo, ma come sussulto io leggendo, non potrebbe farlo anche chi di dovere ? Se troppo oneroso, potreste almeno equipaggiarvi di un correttore ortografico. – (2° invio)