Staino attacca Renzi: "L'Unità? Mi hai deluso"

Ancora altissima tensione tra l'Unità e Matteo Renzi. Questa volta a parlare è il direttore Sergio Staino che pubblica una dura mail inviata all'ex premier

Ancora altissima tensione tra l'Unità e Matteo Renzi. Questa volta a parlare è il direttore Sergio Staino che ha deciso di rendere pubblica una mail inviata 20 giorni fa al premier Renzi in cui criticava la sua gestione della crisi del quotidiano: "Io ti ho sempre apprezzato per quel tuo continuo ripetere 'ci metto la faccia', è possibile che questo non valga per l'Unità?". Staino spiega anche che, se oggi il giornale fosse stato in edicola (non è uscito per lo sciopero dei giornalisti, ndr), il suo editoriale sarebbe stato appunto quella lettera indirizzata al segretario del Pd il 23 dicembre, lettera che "mi sembra rileggendola adesso, mantenga tutta la sua attualità. Due giorni fa - prosegue il comunicato del direttore - la situazione di agitazione al mio giornale è esplosa per una comunicazione a ciel sereno da parte dell'amministratore delegato in cui si annunciava la fine delle trattative su una revisione nei ruoli dei giornalisti e dei rispettivi emolumenti, passando di fatto a una riduzione di personale non specificando né in che numero né in che modo. Questa notizia, di per sé molto spiacevole, è stata però superata ieri 12 gennaio, dall'assemblea dei soci proprietari de l'Unità che ha di fatto rinviato al primo febbraio la dichiarazione di liquidazione della stessa società". In un passaggio della mail Staino ricorda quando Renzi gli disse 'Voglio un giornale bello, di tante pagine e non preoccuparti per i soldi... quelli ci sono!', aggiungendo: "Dirti quindi che sono profondamente deluso, e in prima fila deluso da te, è dir poco. Pensavo che il giornale ti servisse per ravvivare quella base che nel territorio si sta disperdendo nell'astensionismo o, peggio ancora, nel grillismo".

Infine un'amara riflessione: "Credo di essere ormai giunto alla fine delle mie forze. Dopo tre mesi di esperienza alla direzione de l'Unità puoi bene immaginare dove sia finito tutto l'entusiasmo che avevo messo nel fare questo lavoro. Ero abbastanza impaurito perchè immaginavo la quantità di problemi in cui mi sarei ritrovato anche se, devo dirti con sincerità, che mai immaginavo che la quantità fosse così enorme e pesante".

Commenti

Biagiotrotta

Gio, 12/01/2017 - 21:24

Spero che qualcuno si renda conto davvero dei danni che ha fatto Renzi sia fuori che dentro il PD a me dispiace per l'informazione ma L'Unità ha la fine che si merita in molte occasioni soprattutto nei vent'anni berlusconiani è stato un utile strumento di aggressione in mano a magistrati e politici senza scrupoli

VittorioMar

Gio, 12/01/2017 - 21:37

...ma non era la VOCE DEL POPOLO RENZIANO??..ma non era il...SOL DELL'AVVENIRE...???..che meraviglia di coerenza "GIORNALISTICA"..!!!

puponzolo

Gio, 12/01/2017 - 21:38

Mah...fregarsene dell'Unità non è una cattiva azione, piuttosto è meritoria.

jeanlage

Gio, 12/01/2017 - 22:35

Caro Bobo. Dovresti aver capito che, finiti i finanziamenti (illegali) dell'unione sovietica, l'Unità è uno zomby, del resto, le capacità economiche del PCI-PDS-PD si vedono nella splendida gestione delle banche Monete(di debiti) dei Paschi, Banca Boschi popolare dell'Etruria, Cassa PDpolare di Ferrara e via fallendo.

terzino

Gio, 12/01/2017 - 23:11

appena risanata con 119 mln di nuovo in via di fallimento. Quanti danni fanno.

brunog

Gio, 12/01/2017 - 23:35

Staino, fai un giornale migliore e piu' competitivo, vedrai che i lettori compereranno il tuo giornale non solo per pulirsi il deretano ma anche per leggerlo. Prima di puntare il dito a Renzi, fatevi un autoesame e troverete la causa dei vostri fallimenti.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 13/01/2017 - 00:26

Ma é mai possibile: dove mettono le mani i pidioti combinano sempre casini

MaxHeiliger

Ven, 13/01/2017 - 02:08

Neppure mi sognavo di vedere il giorno che L'Unità andasse in liquidazione. Sono davvero contento

Popi46

Ven, 13/01/2017 - 06:40

Staino deluso? C'è o ci fa? Che un uomo di lettere si senta deluso da un management di sinistra laddove non è esistito al MONDO un solo paese guidato dai comunisti con le loro ideologie bislacche in cui il popolo abbia goduto di benessere economico, di diritti civili ( quelli veri), di giustizia giusta, ecc, mi fa mestamente sorridere.Se dico bugie citatemene almeno uno. E non dite Cuba,che fa ridere.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 13/01/2017 - 08:11

CARTA IGIENICA

claudioarmc

Ven, 13/01/2017 - 08:48

Ancora vogliono soldi questi quà? Si fottano sono già costati 128 milioni ai contribuenti

Keplero17

Ven, 13/01/2017 - 09:05

Ho sentito l'intervista e anche Orfini. Parlavano del partito, di legare il giornale al partito, di interessarsi di più al partito. Mi sembra che vivano in un mondo slegato dalla realtà, come se ci fossero ancora le classi operaie degli anni '70 nelle periferie degradate delle città invase dai migranti irregolari, dallo spaccio, dalla prostituzione dove una volta vivevano le famiglie operaie, che non ci vivono più come a San Siro a Milano. La nave affonda sommersa dai migranti ma loro continuano a rimanere in un mondo tutto loro che parla di integrazione, mentre invece ormai ci sono pezzi di città che sono dei Bronx, con le coop che fanno i soldi con il sistema dei migranti, ma loro non vedono la destabilizzazione sociale.