Statale omosessuale: congedo straordinario per il matrimonio

L'unione civile sarà celebrata il 21 maggio in Campidoglio nel corso del Celebration Day. Per la trascrizione delle unioni civili non dovrebbero esserci problemi. Il prefetto: "Applicherò la legge"

"Ho ottenuto, dall'azienda presso la quale lavoro, a seguito dell'imminente iscrizione nel Registro delle Unioni Civili di Roma, alcuni giorni di congedo straordinario non retribuito. Visto l'assenza di una legge nazionale è il massimo che posso pretendere. Lotto e lavoro, rinunciando a parte del mio stipendio, affinché in futuro non siano più somministrati diritti con il contagocce. #diritticivili #celebrationday #registrounionicivili". Lo ha scritto su Facebook Mauro Cioffari, dipendente dell'Atac, l'azienda romana del trasporto pubblico, e consigliere municipale di Sel.

L'unione civile sarà celebrata il 21 maggio nel corso del Celebration Day, che il sindaco Ignazio Marino ha voluto per la registrazione delle prime unioni civili in Campidoglio. Lo slogan della giornata è "A Roma l'amore conta". Non potendo pretendere il congedo matrimoniale, Cioffari ha chiesto un congedo straordinario non retribuito ai vertici di Atac che, dopo una verifica con l'ufficio legale, hanno accettato.

Il prefetto di Roma Franco Gabrielli ha assicurato che sulla questione non "litigherà" col sindaco, ma applicherà soltanto la legge. Qualche mese fa l'ex prefetto Giuseppe Pecoraro aveva annullato la trascrizione di alcuni matrimoni contratti all'estero da coppie dello stesso sesso, effettuata da Marino, sulla scorta delle direttive del ministro Angelino Alfano.

Questa volta invece non dovrebbero esserci rischi.