Non ha sgomberato i migranti: ora lo Stato risarcirà 28 milioni

Lo stabile dell'ex Fiorucci era stato occupato nel 2009 da 200 persone, che poi l'avevano trasformato in un museo artistico

Non aveva adottato misure preventive contro l'occupazione e, una volta avvenuta, non l'aveva repressa. Così, ora, lo Stato è stato condannato a un risarcimento di circa 28 milioni di euro, a favore del proprietario di un edificio in cui vivevano abusivamente decine di famiglie.

La sentenza del tribunale civile di Roma riguarda l'ex fabbrica Fiorucci, un'area di 19mila metri quadri, situata nel quartiere Tor Sapienza e oggi sede di una galleria d'arte a cielo aperto molto apprezzata, il Museo dell'altro e dell'altrove (Maam). Nel 2009, circa 200 persone, una sessantina di nuclei familiari, tra peruviani, italiani, rumeni, ucraini e marocchini, avevano occupato lo stabile dell'ex salumificio Fiorucci di via Prenestina, a Roma. Il mancato intervento dello Stato ha impedito al costruttore dello stabile di poterne usufruire e di modificarne la struttura.

Secondo il giudice, le autorità pubbliche avrebbero dovuto impedirne l'occupazione, ma non essendovi riusciti avrebbero almeno dovuto sgomberare la struttura a posteriori. Così facendo, il Viminale, che ora è stato condannato a risarcire il proprietario con 27,9 milioni di euro, ha leso "il diritto di proprietà e il diritto di impresa". Non solo. L'occupazione dello stabile lederebbe anche "il generale interesse dei consociati alla convivenza ordinata e pacifica", assumendo "un'inequivoca valenza eversiva", che minaccia l'ordine pubblico.

Il tema sollevato dalla sentenza sullo stabile Fiorucci, non si limita a questo caso: sono infatti decine gli immobili abbandonati a Roma, diventati ricovero di senza tetto, sfollati e immigrati. Secondo il giudice, "tale situazione è da sola sufficiente a dimostrare l'inadeguatezza della complessiva azione preventiva e repressiva delle autorità preposte".

Oltre al maxi risarcimento, il tribunale detta anche una linea chiara, che prevede lo sgombero forzato e immediato nei luoghi occupati abusivamente, perché la tolleranza di tali situazioni può portare a turbamenti "meno evidenti ma decisamente più gravi nel medio e nel lungo periodo". La linea non è una novità, come specifica il Corriere della Sera, dato che già nel dicembre 2017 lo stesso tribunale aveva stabilito un risarcimento di 200 milioni di euro a carico del Viminale.

Commenti

dot-benito

Gio, 05/07/2018 - 20:09

MI VIENE DA PENSARE IN MODO CATTIVO : MA SE VENGONO TOLTE LE SCORTE AI MAGISTRATI FORSE CI SONO FORZE DELL'ORDINE IN PIU' PER IL CONTROLLO DELLA SICUREZZA

mariod6

Gio, 05/07/2018 - 20:28

C'è da chiedersi perché solo certi immobili devono essere sgomberati a forza ed altri no !!! E allora gli appartamenti occupati abusivamente dagli extracomunitari intanto che il proprietario è assente perché non danno diritto ai proprietari al rimborso dei danni e dei disagi, ma, anzi, gli occupanti non si possono toccare ??? Magistratura incapace oppure peggio....!!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 05/07/2018 - 22:12

Mi chiedo e vi chiedo cari amici lettori: ma sti soldoni, perché li deve sborsare lo Stato e non il comune di Roma? Ma la graziosa fanciulla, premiata per la raccolta differenziata che non funziona, dove stava? Quel sito, tramutato in una tana di zecche e invertebrati simili, con la scusa di una mostra permanente di porcherie chiamate arte moderna, è stato occupato e tollerato in primis dal comune di Roma e poi, solamente poi, dallo stato centrale (ministero degli interni...). Ora il legittimo proprietario che non ha potuto incassare dalla vendita dell'immobile, giustamente batte cassa... Purtroppo o lo stato o il comune, a pagare saranno immancabilmente i cittadini che a torto, o a ragione, anche in questo caso lo prenderanno in quel posto... Ma troppi ce ne sono di immobili nello stesso stato.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 05/07/2018 - 22:20

Una domanda alla redazione e al moderatore dei post in particolare. Va bene "tagliare" certi commenti magari un pochino troppo coloriti (a me succede spesso di essere bannato), Ma non si potrebbe oscurare solo la parte di commento incriminabile piuttosto che l'intero commento? A volte una robusta contestazione condita con termini esagerati, potrebbe essere interessantissima anche con alcune parti "oscurate". La scritta "Anonimo (non verificato)" è mortificante più dell'oltraggio di un termine scurrile. Si cancelli il termine, ma non il commento in generale. Rispettosamente sempre.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/07/2018 - 22:22

Chi c'èra al Viminale ai tempi dell'occupazione!!! BENEEE ORA PAGHIII!!!.

Marioga

Gio, 05/07/2018 - 23:28

Licenziati anche i responsabli italiani di tale costo per lo Stato?

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 06/07/2018 - 07:55

Che paghino i responsabili, coloro che per anni hanno scaldato sedie, ma SUPER PAGATI DA UNO STATO MAFIOSO!!! SPRECHI MILIONARI COME QUESTO, NE SONO STATI FATTI MIGLIAIA NEGLI ULTIMI DECENNI E TUTTO È STATO MESSO A TACERE. MA """PER I 49 MILIONI CHE DICONO ESSERE STATI RUBATI DALLA LEGA, ALLORA CON A CAPO "Bossi", STANNO FACENDO UN PANDEMONIO E VORREBBERO INCOLPARE Salvini"""!!! QUESTA BRUTTA RAZZA DI COMUNISTI ALL`ITALIANA, DOBBIAMO TOGLIERI ANCHE DALL`OPPOSIZIONE, ESSI SONO LA CAUSA DEL MALE CHE INCOMBE SULL`ITALIA"""!!! IN POCHE PAROLE SAREBBE COME SE IL MIO DATORE DI LAVORO FÀ UNA RAPINA IN BANCA ED IO VENGO INPRIGIONATO!!!

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 06/07/2018 - 09:41

I 28 milioni sono pagati da noi cittadini, Sono i denari delle nostre tasse. Siamo quindi noi ad essere condannati e non il Viminale. Cambiate la legge!! La responsabilità deve essere personale e i 28 milioni li deve pagare di tasca sua il Ministro al tempo dei fatti, o chi per lui non ha fatto rispettare la legge. Gli stipendi che questi Signori percepiscono vanno nelle loro tasche , mentre i risarcimenti causati dalle loro manchevolezze li paghiamo noi. ma che giustizia è questa?

MOSTARDELLIS

Ven, 06/07/2018 - 09:51

Bene la magistratura. Ogni tanto si trovano dei bravi magistrati. Tuttavia resta l'amaro in bocca, vale a dire, ma perché deve essere lo Stato - e quindi tutti noi - a dover pagare? Perché non pagano coloro che hanno commesso il reato? Perché non pagano i politi ed i funzionari del Comune di Roma?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 06/07/2018 - 10:28

certuni se la suonano se la cantano e se li grattano come gli pare-...il Viminale agisce solo dietro loro ordine o meglio sentenza per i sinistroidi ,ciaparatt!!!

umberto nordio

Ven, 06/07/2018 - 11:13

Perchè non condannare l'allora ministro o il suo partito?

ciruzzu

Ven, 06/07/2018 - 11:23

Contro qualsiasi occupazione, ma stupito, che se occupi uno stabile fatiscente ,dove non abita nessuno, vieni sgomberato, se invece occupi la casa di un disgraziato che ci vive ed è andato a comperare ,in vacanza, all' ospedale, te lo permettano . la giustizia dovrebbe essere una e uguale per tutti ,ma a volte scopri che forse e solitamente non è una , ma una delle tante giustizie e ingiustizie

Trinky

Ven, 06/07/2018 - 11:55

Rivolgersi al governo che ci stava in quel momento, prego..........

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 06/07/2018 - 11:59

@Ciruzzu... Egregio, è il concetto di proprietà che è osteggiato dai non vedenti governativi... un po tutti, senza distinzione. La proprietà, anche se lo stabile è un immobile vuoto, vale quanto la casa del disgraziato. Certo gli effetti sono diversi, ma non si deve derogare in nessun caso, anche se il proprietario è un riccone e gli avanzano i piedi fuori dal letto: A meno che il suo avere non sia frutto di illegalità, quello che mio è mio punto e basta. Invece i sinistri e i grillati con loro, asseriscono che quello che è loro è loro, e quello degli altri è metà e metà...