Stranieri si fingono bisognosi, poi aggrediscono e rapinano parroco

Il prete ha mal riposto la sua fiducia nei confronti dei giovani extracomunitari, che hanno atteso il momento opportuno in cui agire. Quando il 75enne, persuaso dalla storia dei due, ha deciso di dar loro un aiuto economico, è stato seguito ed attaccato alle spalle

Una storia strappalacrime per convincere un parroco di Vigolo Marchese (Piacenza) a dar loro qualche soldo, poi i due stranieri lo aggrediscono alle spalle e lo rapinano.

L'episodio a cui si fa riferimento è avvenuto durante la giornata dello scorso venerdì, tra le pareti della canonica della piccola frazione di Castell'Arquato, dove il religioso è stato avvicinato da due giovani extracomunitari dichiaratisi fin da subito bisognosi di supporto. Non un sostegno morale, tuttavia, bensì un concreto aiuto economico dato che, come riferito al parroco 75enne, erano in cerca di denaro per poter finalmente fare ritorno al proprio paese d'origine.

Abbindolato dalla storiella raccontatagli dai ragazzi, e per nulla insospettito del fatto che dietro di essa potesse celarsi un qualche inganno, il parroco ha quindi deciso di dar loro personalmente un caritatevole contributo.

Dopo aver detto ai due extracomunitari di aspettare, il 75enne si è quindi diretto verso il luogo in cui era solito conservare del denaro che potesse essere utilizzato in caso di emergenza od improrogabile necessità.

La fiducia nei confronti dei giovani si è rivelata essere purtroppo mal riposta. I due, infatti, hanno seguito il parroco e lo hanno assalito alle spalle per impossessarsi di tutto il denaro nascosto. Dopo averlo colpito e spintonato con violenza, gli stranieri sono fuggiti dalla canonica con un bottino di 500 euro e sono saliti a bordo di un'autovettura posteggiata all'esterno, facendo perdere immediatamente le proprie tracce.

Ancora sotto choc, nonchè dolorante a causa dell'aggressione subita, il 75enne ha contattato telefonicamente le forze dell'ordine, giunte in breve sul posto. I carabinieri hanno raggiunto la canonica, così come un'ambulanza del 118, il cui personale sanitario si è occupato di assistere la vittima della rapina. A causa del forte trauma subiro, infatti, il parroco aveva accusato un malore.

Tuttora in corso le ricerche dei due responsabili del furto.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 07/11/2019 - 14:00

Schifo d'importazione comunista, ancora pochi mesi e cambieranno tante cose. Sveglia Italia !!!

kennedy99

Gio, 07/11/2019 - 16:06

piacenza dalle parti del caro bersani che dice sempre che in emilia romagna è tutto sicuro non cè da aver paura. la sera caro bersani invece di stare nei salotti televisi a raccontare le solite castronerie fatti un giro fuori dalle stazioni ferroviare a vedere quanti di questi bei signori spacciano e il giorno dopo vai nelle carceri italiane a vedere quanti ce ne sono di questi distinti signori mantenuti dai contribuenti italiani. poi ci vediamo e ne parliamo.