Sbarcato da poco a Lampedusa: palpeggia e ferisce bimba di 10 anni, arrestato

Il nordafricano, sbarcato pochi giorni fa a Lampedusa, si è già macchiato di un grave reato: violenza sessuale, per aver assalito e palpeggiato, per strada, una bambina di 10 anni, scesa dall'auto della madre, a Ventimiglia

Una madre che parcheggia l’auto; la bambina che apre la portiera ed esce di corsa dall’abitacolo per salire sul marciapiede. Infine, uno straniero che le si avvicina, spingendola contro un muro per poi palpeggiarla. E’ una storia inverosimile quella che accaduta, intorno alle 20 di ieri, nella centralissima via Cavour, a Ventimiglia, in provincia di Imperia.

Protagonista è un marocchino, di 28 anni, sbarcato pochi giorni fa a Lampedusa, fermato dai carabinieri, che ora deve rispondere di violenza sessuale aggravata. Il gip del tribunale di Imperia, infatti, ha convalidato l'arresto in carcere del giovane straniero, a fronte dei gravi indizi di colpevolezza e del pericolo di fuga.

Ad allontanare l’aggressore, che è stato catturato poco dopo dai carabinieri, sono stati alcuni passanti, unitamente a un sedicenne, amico della bambina, che si trovava nell’auto del genitore. Naturalmente è subito accorsa anche la madre.

Ora gli investigatori stanno cercando di ricostruire l’episodio attraverso i filmati delle telecamere cittadine, sia quelle pubbliche che private, in modo da incastrare l'uomo, che ha agito in preda ai fumi dell'alcol.

Stando a quanto ricostruito, l’autore dell’aggressione si trovava in compagnia di un altro straniero, che pur non avendo partecipato alla violenza, rischia accuse che vanno dal favoreggiamento al concorso in violenza sessuale. Ieri sera, la madre e gli altri testimoni sono stati successivamente condotti in caserma per essere ascoltati e per formalizzare la denuncia.

Commenti

dagoleo

Ven, 13/09/2019 - 10:51

ma che problema c'è? sono le loro usanze. da loro nei loro paesi è cosa normale, nessuno si scandalizza. siamo noi che dobbiamo adattarci ai loro costumi. piuttosto, la madre potrebbe dare la figlia in sposa a questa risorsa preziosa e si risolverebbe tutto. chiedetelo alla Boldri, che in materia risorse è esperta. vedrete che confermerà la mia tesi.