Straniero col biglietto non in regola aggredisce due controllori

Il senegalese stava viaggiando con un biglietto volutamente obliterato in modo scorretto o non timbrato, e si è rifiutato di scendere dal mezzo dopo essere stato sorpreso dai controllori. In breve si è generata una colluttazione, i carabinieri sono stati costretti ad intervenire

Nuova violenza a bordo di un autobus di linea commessa da un cittadino straniero, intenzionato a viaggiare con un biglietto non in regola. L'episodio si è verificato mercoledì pomeriggio su un mezzo pubblico di Lecco, costretto a fermarsi in piazza Manzoni per permettere ad una pattuglia di carabinieri di intervenire.

Protagonista in negativo della vicenda un senegalese il quale, salito sul bus 8 che collega i rioni di Germanedo e Rancio, ha pensato bene di non vidimare correttamente il proprio titolo di viaggio, così da poterlo riutilizzare in un'altra occasione. Quando il mezzo ha raggiunto la fermata di piazza Manzoni, intorno alle 17.00, due controllori sono saliti a bordo ed hanno sorpreso il trasgressore. In breve, come riferito dai numerosi testimoni presenti sul bus, la situazione è degenarata. Non è chiaro se il senegalese abbia volutamente timbrato in maniera scorretta il biglietto o non lo abbia obliterato affatto. Fra lui ed i controllori è subito nata un'accesa discussione, sfociata successivamente in violenza. Invitato a scendere dal mezzo, lo straniero ha cominciato ad urlare, infuriandosi maggiormente quando uno degli operatori ha preso alcuni suoi bagagli per depositarli sul marciapiede. In preda alla furia, l'africano ha aggredito i due uomini, riuscendo a colpirne uno in pieno volto con un pugno.

Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Lecco, seguiti da un'ambulanza della Croce Rossa. Il controllore ferito è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale Manzoni, dove ha ricevuto le cure del caso, mentre il senegalese, risultato regolare sul territorio nazionale, è stato identificato. Al momento lo straniero non ha subìto alcun provvedimento penale, ma non è escluso che possa essere presto denunciato per l'aggressione al controllore e per interruzione di pubblico servizio.

Dopo una lunga sosta in piazza Manzoni, l'autobus ha poi ripreso la sua corsa.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/10/2019 - 11:12

fassisti,rassisti non lo sapete che tutto è dovuto alle risorse africane e che al loro paese i trasporti sono tutti aggratisss!!