Stupra e uccide bimba di 11 anni, la folla vuole linciarlo: salvato dalla polizia

Il 40enne, custode della casa in cui è stato ritrovato il cadavere, avrebbe prima abusato sessualmente della minore per poi strangolarla

Una bambina di 11 anni è stata rapita, violentata e uccisa. La polizia ha arrestato un uomo di 40 anni, salvandolo così dalla folla che voleva linciarlo.

È successo a Junin, città a quasi 300 km da Buenos Aires, capitale dell'Argentina. Come riporta El Pais, lo scorso 24 febbraio Camila Borda si allontana da casa per andare al mercato, cosa che faceva abitualmente. Non vedendola tornare, la madre lancia l'allarme. Dopo poche ore di ricerche, la polizia fa una tragica scoperta. Il cadavere dell'11enne viene ritrovato all'interno di un appartamento, gettato in una vasca da bagno.

Dalle prime analisi del medico legale è emerso che Camila è stata prima abusata sessualmente e poi strangolata. Inutili i tentativi dell'11enne di difendersi. Il principale accusato è il custode della casa in cui è stato trovato il cadavere della ragazzina. È il 40enne Carlos Varela. L'uomo è stato letteralmente salvato dalla polizia perché, diffusasi la notizia del ritrovamento di Camila, decine di abitanti si sono recati all'esterno dell'appartamento per linciarlo. A causa del lancio di pietre e della rabbia dei cittadini, le forze dell'ordine hanno dovuto utilizzare cariche e gas lacrimogeni. Il 40enne è stato arrestato.

Commenti

Yossi0

Mar, 27/02/2018 - 12:56

Peccato andava linciato

Mechwarrior

Mar, 27/02/2018 - 13:43

Posso capire la rabbia dei parenti, ma lo stato non puo' permettere linciaggi di gente presunta colpevele. se poi lo fosse ci penserà la legge del carcere...........

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 27/02/2018 - 17:51

@Mechwarrior:...fidando nel fatto che in Argentina,la "legge",e la "magistratura",non siano dalla parte di chi delinque,con mille attenuanti in suo favore!!!(come in italia....)

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 28/02/2018 - 05:19

Mechwarrior 13:43 scrive : "ci penserà la legge del carcere" - - - Dove ? In Argentina ? FORSE che sì. Se fosse in Italia, certi magggistrati gli darebbero una pacca sulle spalle con un severo monito della serie "Vai, e non peccare mai più".

Ritratto di tangarone

tangarone

Mer, 28/02/2018 - 08:01

vorrei capire perchè qui, quando una risorsa commette un crimine, non accada lo stesso.

veromario

Mer, 28/02/2018 - 08:35

come mai non si riesce mai nell'intento?