Stuprano ragazza in vacanza. La magistratura li libera per soldi

I tre australiani hanno confessato la violenza ai danni di una 17enne a Spalato. L'accordo tra i legali e la magistratura però gli permette di pagare 28mila euro per rimanere in vita

Durante una vacanza estiva tre turisti australiani hanno confessato di aver stuprato una ragazza di 17 anni. Ma con un accordo rimangono in libertà ed evitano il carcere.

I tre sono Dylan Djohan, Ashwin Kumar e Waleed Latif, giovani di età compresa tra i 21 e i 23 anni. Appassionati di body-building e con una ossessione per la forma fisica. A luglio, il gruppo di ragazzi si è dichiarato colpevole dello stupro di una ragazza minorenne a Spalato. Dopo un'attesa di 6 mesi - dovuti ai lunghi tempi della giustizia croata - sono giunti a un compremesso che ha subito creato bufera.

L'accusa, inizialmente ha chiesto un anno di carcere, o inalternativa cinque anni con sospensione condizionale della pena, poi però con un accordo fra i legali e la magistratura - come riportato da Metro.co.uk - se la caveranno con il pagamento di una cifra pari a circa 28 mila euro.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 09/02/2016 - 14:57

Hanno copiato dalla giustizia italiana

nunavut

Mar, 09/02/2016 - 15:38

Cognomi di autentici Australiani !!!! La genetica rimane la stessa anche se riesci ad avere un'altra cittadinanza.

Aegnor

Mar, 09/02/2016 - 15:40

Australiani???? Dai nomi direi risorse.

Clericus

Mar, 09/02/2016 - 15:42

un anno di carcere per uno stupro multiplo di una minorenne sinceramente a me sembra poco.

elpaso21

Mar, 09/02/2016 - 15:45

Per rimanere in vita??

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 09/02/2016 - 16:10

ottimoabbondante: Spalato è in Croazia...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 09/02/2016 - 16:15

Redazione: va bene che lo stupro è un crimine vile e schifoso (non erano arabi musulmani?), va bene che è una vergogna poter "saldare il conto" con una sorta di multa per quanto onerosa ma... mi sembra tuttavia eccessivo che scriviate "la magistratura però gli permette di pagare 28mila euro per RIMANERE IN VITA"...

scarface

Mar, 09/02/2016 - 16:21

Tipici cognomi australiani

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 09/02/2016 - 16:22

basta leggere i nomi dei 3 australiani per capire da che parte vengono.....titpicamente anglosassoni,mA CON DNA ARABO-ISLAMICO,LORO I SOLDI LI HANNO ED E´STAO UN PICCOLO DIVERSIVO, MINIMO 5 ANNI DI GALERA A CISACUNO

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 09/02/2016 - 16:41

manca Mohammed....

routier

Mar, 09/02/2016 - 17:19

Il passaporto sarà anche australiano, ma i nomi (e probabilmente il DNA) dicono altro........!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 09/02/2016 - 18:11

Avranno pure il passaporto australiano ma quei nomi li identificano per quel che sono anche se é ormia vietato dire pane al pane e vino al vino. Mi auguro solo che la giustizia australiana, un tempo severa e giusta, pensi lei a dare il giusto premio

Tuthankamon

Mar, 09/02/2016 - 18:17

Dai nomi e cognomi questi sono parenti dei goumier de "La ciociara"! Questi sono risorse islamiche Renzi/Boldrini-style"!

Cheyenne

Mar, 09/02/2016 - 18:25

cloni dello schifo di magistratura(??) italiota

onurb

Mar, 09/02/2016 - 18:40

Tralasciamo l'ironia sulla vera origine degli stupratori e mettiamo la nostra attenzione su un fatto molto grave: lo stupro sta diventando un reato sempre meno considerato e punito e sempre più trattato come una bravata da punire con una tiratina d'orecchi. Sotto tutte le costellazioni, a quanto pare. Non scandalizziamoci, poi, se qualche genitore ricorrerà alle maniere forti per farsi giustizia.

blackbird

Mar, 09/02/2016 - 18:40

6 mesi di attesa, sai che lungaggini giudiziarie. Pagano e sono liberi dopo un accordo con i magistrati, spero anche con il consensodella vittima! Non so se anche in Australia, ma mi pare di sì, c'è la lista pubblica dei pedofili (la ragazza era minorenne). Se così fosse non vedrei un futuro tanto roseo per i tre.