"Lo stupratore è indigente" ​Niente indennizzo alla vittima

L'aggressore non ha i soldi per pagare. Ma il tribunale di Torino nega alla donna anche la possibilità di rivalersi sullo Stato

Non riceverà un solo euro. Né dallo stupratore né dallo Stato italiano. È l'ennesima umiliazione che, dopo la rapina e la brutale violenza sessuale sotto casa, Roberta dovrà subire. La giustizia italiana ha, infatti, stabilito che la donna non ha diritto ad alcun risarcimento. Come racconta la Stampa, il tribunale di Torino glielo ha negato interpretando, in modo a dir poco discrezionale, una direttiva della Comunità Europea. "Per i giudici torinesi - si legge - la donna non avrebbe fatto tutto quello che era in suo potere per ottenere quel risarcimento direttamente dall’uomo che l'ha violentata".

È il 22 ottobre del 2011. Roberta sta tornando a casa, al termine di una lunga giornata di lavoro. Scende dall'auto per aprire il box sotto casa quando viene aggredita. Il balordo, un 40enne italiano, la assale alle spalle. Inizia l'incubo: la violenza carnale, poi la rapina. Lo stupratore viene condannato a 8 anni e due mesi di carcere. Ma per Roberta non c'è niente. Non un euro di indennizzo per quello che ha subito sulla propria pelle. Si rivolge, quindi, al Tribunale civile di Torino per chiedere che la presidenza del Consiglio dei ministri la paghi per l'omessa attuazione della "Direttiva Ce numero 80 del 2004" che, come ricorda anche la Stampa, "impone agli Stati membri di garantire un adeguato ed equo ristoro alle vittime di reati violenti intenzionali". Il giudice, però, respinge il ricorso.

La direttiva prevede che le vittime di reati violenti intenzionali siano risarcite dallo Stato perché in molti casi "non possono ottenere un risarcimento dall'autore del reato, in quanto questi non può essere identificato o non possiede le risorse necessarie". Ma, si legge sulla Stampa, per i giudici "aver subito un stupro e una rapina non dà diritto di per sé al risarcimento". La vittima è, infatti, chiamata a dimostrare che lo stupratore non sia in grado di pagare perché indigente.

Commenti

Libertà75

Gio, 18/05/2017 - 11:10

oggi il femminismo è di destra

ORCHIDEABLU

Gio, 18/05/2017 - 11:12

DOPPIO DI GALERA QUINDI.

Rossana Rossi

Gio, 18/05/2017 - 11:12

Evviva l'italietta pd, evviva i giudici cre.tini, ecc.ecc....votate pd, votate.......

Mobius

Gio, 18/05/2017 - 11:17

Questo è volgare cinismo e menefreghismo tipico di gente rozza e ignorante, malgrado la strombazzata laurea in legge. E' una decisione contro natura, in cui la vita vera non viene presa in considerazione e le persone sono interpretate come codici a barre. La prima cosa che dovrà fare, una seria riforma della giustizia, sarà di spazzare via senza riguardi questa inetta e amorfa magistratura.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 18/05/2017 - 11:18

beh che problema c'è, rimane in carcere a lavorare fino a quando non ha risarcito la vittima. Bisogna trovare un lavoro ai carceratri, non devono poltrire. Noi chiediamo un risarcimento da loroe non ci interessa come. Se fosse stato un italiano andavano a cercare anche l'ultimo parente per avere i soldi.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 18/05/2017 - 11:19

Dunque, stiamo parlando di fatti accaduti nell'ottobre 2011 quando regnava ancora Berlusconi e gli sbarchi erano poca cosa. Ancora non esisteva la RACCOGLIENZA infame, non c'era il malefico bergoglione a inquinare la nostra vita. Poi è cambiato tutto. Governo imposto del vampiro Mortimer con Fornero al seguito, operazione Mare Nostrum del bamboccio prodigio Letta jr e perfino il recupero salme sul fondale della costa libica del pagliaccio di Rignano per mostrare i muscoli all'Europa. Tutto sul conto di Pantalone e dei suoi figli a venire. Adesso è un sollievo pensare che lo stato non dovrà risarcire questa povera vittima, pensando a quanti risarcimenti saranno richiesti per gli innumerevoli fatti di stupro analoghi avvenuti dal 2011 ad oggi... Il portafoglio dello stato ladro e cialtrone è sempre sul conto di Pantalone, cioè tutti noi che i clandestini ce li sciroppiamo H24. Sveglia!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 18/05/2017 - 11:20

Lo Stato li vuole e lo Stato se ne prende la responsabilità, ma poi è il delinquente a risarcire obbligatoriamente lo Stato.

nerinaneri

Gio, 18/05/2017 - 11:22

...lo si può sempre suicidare...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 18/05/2017 - 11:26

Fortuna che l'aggressore era italiano. In presenza di pigmento cutaneo non avrebbe fatto neppure un giorno di galera...fa parte dei loro costumi. Che un giorno saranno pure i nostri.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 18/05/2017 - 11:32

L'episodio non fa altro che confermare l'urgenza della ghiglottina dove far passare i politici tutti, i magistrati tutti il clero tutto e le squadracce rosse (centri asociali) Molice Linyi Shandong China

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 18/05/2017 - 11:32

Cara Roberta, procurati un attrezzo atto allo scopo,usalo diligentemente e vedrai la risoluzione definitiva del problema..

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 18/05/2017 - 11:40

Effettivamente è proprio così. Ed è giusto che sia così. Anche su alcuni pianeti orbitanti attorno alla grande stella Antares, distante a circa 600 anni luce dalla Terra, i giudici emettono simili sentenze. Quindi non c'è nulla di cui scandalizzarsi e lamentarsi: sono sentenze normali che vengono emesse anche in altri mondi.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 18/05/2017 - 11:41

Come si fa a non odiare la magistratura?

Esteban63

Gio, 18/05/2017 - 11:42

Spero che questa ragazza abbia un padre o un fratello, un amico o un ragazzo, Basterebbe anche un vicino di casa con palle. D'altra parte con tutti i rifugiati indigenti si capisce bene perché lo Stato non voglia risarcire. Non cambiano le leggi ma fanno di tutto perché la gente si difenda da se. Certo se il colpevole è italiano e il risarcimento va allo Stato niente paura provvedono subito.

Tarantasio

Gio, 18/05/2017 - 11:47

libertà75: oggi il femminismo è di destra, l'operaismo pure, il popolarismo anche, fare figli ancor di più ...

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 18/05/2017 - 11:48

----il giornalaio non chiarisce bene le cose --quindi bisogna andare ad intuito---molto probabilmente la tipa mal consigliata dai suoi avvocati(sicuramente destricoli) non si è costituita parte civile nell’udienza preliminare o, al più tardi, durante la prima udienza del dibattimento---preferendo di fatto chiedere il risarcimento con processo civile all'indomani della condanna attraverso un atto di citazione--è vero che il processo civile è molto più veloce ad arrivare ad esito però di contro richiede maggiori difficoltà nella prova del reato--adesso non gli rimane che trovarsi un buon avvocato di sinistra e fare causa allo stato--swag

AndyFay

Gio, 18/05/2017 - 11:49

Non e' il tribunale di Torino è UN GIUDICE del tribunale di Torino che nega alla donna la possibilità di rivalersi sullo stato. Si tratta di persone, non di entità. Se sbagliano, se sono in malafede devono pagare i loro errori, come tutti. GIORNALISTI, PUBBLICATE I NOMI DEI GIUDICI!!!

Ritratto di Tora

Tora

Gio, 18/05/2017 - 11:50

La nuova dittatura comunist-catto-islamica, i cui adepti sono puro distillato di cretineria e si riconoscono per essere brutti nell'aspetto e soprattutto nell'anima, impone lo stupro come meccanismo di affermazione. L'avanguardia delle bestie accolte in nome di un malinteso senso di solidarietà, che altri non è che un veloce mezzo per lavarsi la coscienza, stupra fisicamente costituendo la sponda sulla quale poggia lo stupro morale e culturale. Lo Stato è il primo colpevole ed è il primo responsabile. Le persone per bene, oggi, odiano lo Stato. La feccia lo ama. Situazione paradossale.

giosafat

Gio, 18/05/2017 - 11:54

@moshe...è obbligatorio farlo, bisogna però fare violenza contro se stessi per limitarsi a questo.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 18/05/2017 - 11:58

i bastardi di questa specie vanno castrati.

Divoll

Gio, 18/05/2017 - 12:05

ASSURDO. Povera ragazza.

Keplero17

Gio, 18/05/2017 - 12:07

Da quello che ho capito la direttiva è stata recepita e quindi trasformata in legge dello stato, ma le leggi devono essere rese operative con un regolamento governativo che in gergo viene chiamati regolamento esecutivo di una legge. Il governo non ha trovato il tempo di attuare la legge e così nulla è dovuto. Come al solito El Kid che non ha studiato diritto pubblico all'università ha sbagliato.

vottorio

Gio, 18/05/2017 - 12:07

questo eè l'esempio di quanto la magistratura

Ritratto di pedralb

pedralb

Gio, 18/05/2017 - 12:08

@elkid.....certo gli avvocati di sinistra non prendono parcelle...MA TANGENTI !!!!! BEVI MENO LA MATTINA CHE ALL'ALBA DI MEZZOGIORNO SEI GIA' UBRIACO!!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 18/05/2017 - 12:11

Le risorse festeggiano! Sicuramente sono già state informate di questo loro diritto direttamente sulle barche dalle ONG/scafisti di turno oggi e dalle coop di assistenza per quelli già sbarcati. Siamo un popolo che si sta autodistruggendo, la nostra civiltà è alla fine, il nostro futuro sarà quello previsto dalla Boldrini: "la loro cultura DOVRA' diventare la nostra cultura": siamo impazziti! Per un partito che si finanzia con gli sbarchi come dice Buzzi(PD) e per arricchire pochi delinquenti di ONG e Coop stiamo rovinando un intero popolo.

vottorio

Gio, 18/05/2017 - 12:13

questo è lo squallido esempio di come la magistratura continua a scendere sempre più in basso stante il PD (Partito Delinquenti) al potere con artifizi e raggiri. Grazie Giorgio Napolitano questo è il risultato del tuo golpe.

01Claude45

Gio, 18/05/2017 - 12:16

"Ma, si legge sulla Stampa, per i giudici "aver subito un stupro e una rapina non dà diritto di per sé al risarcimento". La vittima è, infatti, chiamata a dimostrare che lo stupratore non sia in grado di pagare perché indigente". Ebbene, non può pagare ma SCOPARE CONTROVOGLIA la vittima, si. I magistrati MONETIZZINO LO STUPRO (200÷500.000,00 €?) e condannino lo STUPRATORE a lavorare fino a TOTALE RISTORO LA VITTIMA. Mi sembra d'essere davanti NO AD UNA MAGISTRATURA, ma ad una ACCOZZAGLIA DI LOBOTOMIZZATI, altro che giudici, AMMINISTRATORI DI GIUSTIZIA. Naturalmente FORTI DELLA LORO IMPUNITÀ.

gneo58

Gio, 18/05/2017 - 12:18

puo' sempre ripagare il debito con una palla al piede a zappare dall'alba al tramonto finche morte naturale non o colga e magari puo' chiedere di farsi far compagnia da Elkid

frank173

Gio, 18/05/2017 - 12:19

L'unica via è rendere obbligatoria, per i portatori di pisello, una RCS (Responsabilità Civile Stupratore).

cecco61

Gio, 18/05/2017 - 12:20

@ Elkid: ingnoranza docet. Anche se si fosse costituita parte civile nel procedimento penale, avrebbe ricevuto solo una provvisionale in quanto, il nostro ordinamento, richiede sempre una causa civile per l'ottenimento del pieno risarcimento. Si aggiunga che proprio la sentenza penale di condanna è prova del reato e quindi la ragazza non deve aggiungere altro. Se anziché intuire, male, provassi a capire ciò che leggi, il ricorso è stato respinto perché manca la prova dell'indigenza dell'imputato e solo in questo caso subentra la responsabilità dello Stato. Fattore questo che non sarebbe comunque emerso in sede penale.

amicomuffo

Gio, 18/05/2017 - 12:25

Ma chi l'ha detto che è indigente? Non ha i gioielli di famiglia? Toglietegli quelli e vedrete che si avrà la soluzione al problema!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 18/05/2017 - 12:29

donne vi aspetta un bel futuro nella società della sboldrina ahahahahahaha

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 18/05/2017 - 12:29

Poi Piercamillo Davigo si indigna perché i suoi colleghi sono poco considerati nell'opinione comune! Ma questi magistrati hanno nome e cognome o anche i giornalisti sono onerosi come certi mafiosi?

Antonio43

Gio, 18/05/2017 - 12:31

Quindi la vittima non potendo dimostrare l'indigenza del farabutto si può attaccare al tram. E' lo stato che deve pagare la vittima e quindi rivalersi sul farabutto, il quale se non paga, perchè dice che non può, sconta tutta la pena, senza sconti di buona condotta e amenità simili previste e farlo lavorare a spaccare pietre tutti i giorni nelle cave.

Ritratto di Willer09

Willer09

Gio, 18/05/2017 - 12:41

gli si leva un rene, una cornea, ecc... e si pagano i danni!

roberto.morici

Gio, 18/05/2017 - 12:42

Potrebbero sempre consorziarsi tra di loro quelli del Tribunale.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 18/05/2017 - 12:43

Insisto con la mia idea: le conseguenze di un reato devono essere, per il colpevole, peggiori del danno subito dalla vittima, altrimenti la pena non funzionerà mai da deterrente alla reiterazione del reato.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 18/05/2017 - 12:43

se la vittima fosse parte del giro dei vip e magistrati sicuramente sarebbe stata compensata, 2 pesi e 3 misure tipico comportamento dei nostri magistrati politicizzati,questa nazione è solo un volgare pezzo di terra ad uso e consumo del comunismo

jackmarmitta

Gio, 18/05/2017 - 12:46

e poi non mi dite che i giudici non sono in malafede, vergognatevi ve lo dice uno che per 40 anni ha votato a sinistra. MI VERGOGNO

Ritratto di adl

adl

Gio, 18/05/2017 - 12:48

IL DICTUM DI NOMOFILACHIA: Se lo stupratore indigente è italiano risarcimento: NISBA. Se lo stupratore indigente è una risorsa che ha pagato 13 mila € per il traghetto ABU BAKR-SOROSONG & co., e che pagherà le pensioni agli italiani, risarcimento: NISBA. SU FEMMINISTE IMPOLTRONATE e PANTALONRETRIBUITE, DESTATEVI......a voi non è concessa ancora la morte.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 18/05/2017 - 12:49

Dare della Bertuccia alla Kyenge costa 50mila, invece farsi stuprare e' una passeggiata da una pacca sulla spalla. Che paghi lo stato che non puo' proteggere i suoi cittadini per negligenza...

FRATERRA

Gio, 18/05/2017 - 12:49

Imporre di vendersi: cornee reni fegato milza, e risarcire l offesa.

GiovannixGiornale

Gio, 18/05/2017 - 12:49

In questi casi occorre pubblicare il nome del giudice, si sa mai che uno di noi abbia la fortuna di incontrarlo da solo, non visto e in un luogo appartato. Per stringergli la mano, s'intende.

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 18/05/2017 - 12:50

elkid, comincia a pensare a quando nei tuoi confronti verrà usata la tua stessa risolutezza.

qwertyuiopè

Gio, 18/05/2017 - 12:51

La domanda sorge spontanea questo tipo è indigente ma sicuramente lui o chi per lui (stato) ha trovato i soldi per pagare l'avvocato... quindi che si faccia almeno risarcire pignorando la parcella dell'avvocato, tanto a quello i soldi non mancano!

audace

Gio, 18/05/2017 - 12:53

Dove sono le femministe malate e di sinistra? Non interviene nessuna delle accanite? Bene sappiamo, oggi, che se non si hanno soldi si può stuprare a piacimento.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 18/05/2017 - 12:54

cecco61, Elpirl insieme al suo amico di neurone Andrea6263 fanno tanto i saputelli ma non capiscono una mazza.

Una-mattina-mi-...

Gio, 18/05/2017 - 12:58

ALMENO CONSEGNATELO ALLA VITTIMA IN MODO CHE SI TOLGA QUALCHE SODDISFAZIONE

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 18/05/2017 - 13:05

---Keplero17--è lei quello ignarus abundanter---in quanto che proprio il tribunale di torino con una sentenza storica --quella n. 3145/10 del 3 maggio 2010--che fa giurisprudenza e di fatto bypassa gli impedimenti da lei evidenziati--condannò la presidenza del consiglio a risarcire una ragazza che era stata vittima di uno stupro da parte di due assalitori con la somma di € 90.000 come “conseguenze morali e psicologiche”--swag i bignami fanno miracoli

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 18/05/2017 - 13:05

Lo stupratore stupra noi italiani dobbiamo pagare. Giustissimo,è giusto pagare noi lavoratori ONESTI gli errori di qualcuno

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 18/05/2017 - 13:05

incoerenza la vostra!

fifaus

Gio, 18/05/2017 - 13:08

Mobius: sono pienamente d'accordo. E' rivoltante, nauseante.

cecco61

Gio, 18/05/2017 - 13:08

@ Elkid 2: sbagliata pure la soluzione proposta. La ragazza deve far causa all'imputato per il risarcimento. In un subordine, qualora nel corso del dibattimento, oltre all'entità del danno, emergesse l'indigenza dell'imputato, potrà richiedere al Giudice la condanna dello Stato al pagamento dell'indennizzo. Seppur non chiarissima la Direttiva CEE prevede l'obbligo di risarcimento a carico dello Stato laddove sia impossibile rintracciare il colpevole o a causa dell'indigenza dello stesso. Non dice che, sempre e in qualunque caso, è lo Stato a dover pagare i danni da chiunque commessi. Se vuole prendersela col giornalista, se la prenda col tenore del titolo: è stato rifiutato l'indennizzo non perché il colpevole è indigente, ma perché non c'è prova che lo sia.

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 18/05/2017 - 13:14

Ai lavori forzati, troppo facile essere nullatenenti, anche i grossi truffatori lo sono e così continuano a farsi beffe degli onesti. Questo paese necessita di un giro di vite, comunque è solo questione di tempo, la storia si ripete sempre e l'esasperazione esploderà come è naturale che sia.

Red_Dog

Gio, 18/05/2017 - 13:14

se la vittima non può avere un risarcimento direttamente dall'autore del delitto, lo stato deve solidalmente indennizzarla, in quanto corresponsabile per mancata tutela della sicurezza. Un avvocato con le palle lo porterebbe fino alla corte suprema dei diritti.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Gio, 18/05/2017 - 13:18

Non capisco perché non si vuole trovare una soluzione: i soldi vengono anticipati dallo stato, e il condannato lavorerà fino ad estinzione del debito. Ma è così difficile?

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Gio, 18/05/2017 - 13:19

vergogna marcia! Paghi il governo.

levy

Gio, 18/05/2017 - 13:33

Lo stato che si erge a unico difensore dei cittadini e che non vuole la difesa "fai da te", risarcisca quando non mantiene ció che promette.

ziobeppe1951

Gio, 18/05/2017 - 13:45

In itaglia, essere indigenti è come aver vinto al superenalotto..nessun dovere, tanti diritti..evviva il soldellavvenire

aitanhouse

Gio, 18/05/2017 - 13:48

ebbene dove sta la novità? la colpa è di chi si è fatta stuprare, avrebbe dovuto chiedere allo stupratore in che condizioni economiche versasse.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 18/05/2017 - 13:52

Elkid, Elkid, tutti siamo al corrente della tua infinita sapienza, ma ancora non sapevamo che tu, solo per telepatia, fossi in grado di individuare il colore politico degli avvocati! Complimenti vivissimi! P.S. Non è che per caso indovini anche i numeri del lotto?!

cgf

Gio, 18/05/2017 - 13:58

l'assessore però dal comune cittadino, anche se indigente, PRETENDE che paghi comunque e si arrangi.

cgf

Gio, 18/05/2017 - 13:59

@elkid l'intuito è una di quelle doti che ha già ampiamente dimostrato di non avere. Non si sforzi troppo a tirare ad indovinare

honhil

Gio, 18/05/2017 - 14:14

E’ impossibile non fare due o tre considerazioni. Queste. Non è più una questione di civiltà giuridica. Non è più una questione di tracotanza togale. Non è più una questione di “dura lex, sed lex”. Sembra essere soltanto una questione di psicopatia. E chi ne fa le spese, di questa giustizia pazza, è il povero diavolo, quello stesso povero diavolo che lo Stato, con consapevolezza, dopo averlo emarginato, continua a perseguitare, per mezzo delle sue emanazioni costituzionali. E tutte le scie di questa persecuzioni portano diritto al Quirinale. Dato che, bella o mostruosa che sia la Costituzione, è il Presidente della Repubblica il garante del buon cammino costituzionale e nessun altro. Perciò sta a lui rimuovere tutti questi sensi obbligati che le cosiddette istituzione mettono pro domo loro.

elpaso21

Gio, 18/05/2017 - 14:17

E quindi conviene essere "senza soldi"

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 18/05/2017 - 14:30

Loro interpretano non applicano. Giustizia di...chambronne.

vinvince

Gio, 18/05/2017 - 14:38

... ma certo !!! Prima ci obbligano ad accogliere migliaia di rifugiati per alimentare i loro traffici e poi se questi stuprano le nostre donne ... pazienza !!! Che si arrangino !!! Ma si può andare avanti così ???'

unosolo

Gio, 18/05/2017 - 14:45

non ha soldi ? avrà una sua nazionalità ? ebbene che paghi la sua Nazione e se lo tengano in prigione o lo fucilino , cominciamo a fare occhio per occhio altrimenti proseguono , è ora che i giudici calcano le pene seriamente senza prenderci per i fondelli cavolo ,. o dobbiamo armarci e farci giustizia per le nostre figlie ? ,

pastello

Gio, 18/05/2017 - 14:47

Chissà se la vittima dello stupro voterà Pd. Diffondete diffondete

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 18/05/2017 - 15:10

Non c'è problema, dovrebbe pagare col sedere, il suo, compreso quello dei suoi amici e difensori, tipo Elkid e compagni invasati comunisti vari. Poi la smetterebbero, o magari continuerebbero dal grande piacere. Vero Elkid?

Ernestinho

Gio, 18/05/2017 - 15:14

Il delinquente tra poco sarà libero e si sentirà autorizzato a delinquere di nuovo!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 18/05/2017 - 15:33

@Elkid - se lo stupro avverrà nei tuoi confronti, da parte di un tuo assistito, difeso, amico, inneggiato clandestino, applicheremo la tua legge: verrà premiato lo stupratore e condannato al risarcimento chi l'ha preso, ossia tu. Lo stai sostenendo, non cambiare idea poi.Ma sarai così intelligente? Si vede che capisci poco della vita reale, fai quasi compassione. Ma a scuola avevi l'insegnante di sopstegno? Ti vedo molto debole.

seccatissimo

Gio, 18/05/2017 - 15:42

x do-ut-des Gio, 18/05/2017 - 11:18 Leggi bene l'articolo. Lo stupratorte è un italiano !

Popi46

Gio, 18/05/2017 - 15:46

Lo stupratore non ha soldi per il risarcimento? Benissimo, pulisca le fogne del condominio finché non avrà pagato il suo debito, così la vittima edi suoi vicini avranno uno sconto sulle spese condominiali.

Pinozzo

Gio, 18/05/2017 - 15:57

Al solito il titolista non capisce una mazza. Forse non ricevera' una lira (ma spero possa presentare appello da qualche parte) proprio perche' non ha dimostrato che il criminale non ha una lira. Che e' assurdo (deve dimostrarlo lei?): che legge idiota. PS unosolo, sei il tipico analfabeta funzionale, leggi ma non capisci una mazza: il balordo ha una nazionalita', e' intorno alla riga #10 dell'articolo, e pensa, e' la stessa tua.

timba

Gio, 18/05/2017 - 16:05

Allora c'è una legge europea (che è al di sopra della nostra) che dice che "impone agli Stati membri di garantire un adeguato ed equo ristoro alle vittime di reati violenti intenzionali". Poi ci sono i nostri giudici sempre protetti, giustificati dal buon Davigo che ha sempre la frase pronta da Nerd Fighetto che dicono che "aver subito un stupro e una rapina non dà diritto di per sé al risarcimento". Ora, mio caro Piercamillo (già il nome..), puoi spiegarci a noi di dx corrotti, falsi, trogloditi chi ha ragione? Vuoi dirmi che lo stupro non è un reato violento? O che i tuoi bravi giudici vanno bene a zappare la terra?

Angelo664

Gio, 18/05/2017 - 16:10

x moshe : Vero, però non è che anche le nostre leggi sono un colabrodo ? Una pena chiara ? Stupro : in caso di colpevolezza la vittima deve essere risarcita un tot di Euro. Se non possiede di che risarcire viene condannato ai lavori forzati e lo stipendio versato alla vittima fino alla copertura del danno, questo reato NON ammette attenuanti. Anche un magistrato di sinistra di fronte ad una legge scritta così non potrebbe fantasticare più di tanto. Inoltre dovrebbe essere denunciabile penalmente in caso di errore o mancata applicazione della legge. Se libero uno stupratore e questo reitera il magistrato che lo ha liberato ne paga le conseguenze penali come se fosse lui il colpevole del delitto commesso.

ziobeppe1951

Gio, 18/05/2017 - 16:11

Mi piacerebbe sapere in quale villaggio di giuba giuba fa "l'assessore" el pirla

timba

Gio, 18/05/2017 - 16:14

Aggiungo : per evitare qualsivoglia problema, indennizzo si, indennizzo no, lavori forzati per tutti i detenuti proporzionati alla gravità del delitto (in questo caso scavare un tunnel con un cucchiaino). Abbiamo tante opere da fare... Ultimo appunto. Ma se sbagliano i famosi giudici infallibili sempre protetti da Percamillo (siamo i primi per risarcimenti in Europa proprio grazie a lorsignori incapaci), lo stato (ossia noi) deve sempre pagare. In questo caso sempre i perfettini decidono che invece lo stato non deve pagare... Capito??

Angelo664

Gio, 18/05/2017 - 16:16

x qwertyuiopè : Poi tanto è l'avvocato delle cause perse quindi l'imputato sarà già arrabbiato perché è stato condannato.

GB01

Gio, 18/05/2017 - 16:29

..e la presidentessa boldrini? Non si indegna?

obbiettivo

Gio, 18/05/2017 - 16:35

Indigente? Non c'è problema, rentroduciamo i lavori forzati ed i proventi si danno a risarcimento delle vittime, e se qualcuno dei radicali parla ancora mettiamo ai lavori forzati anche loro. È l'ora di finirla delle prigioni salotto. A questa maniera nessuno ha paura di finire dietro le sbarre perchè sono più tutelati loro che i muratori che lavorano sulle impalcature

GB01

Gio, 18/05/2017 - 16:38

...se non hai denaro paga lo staterello italia...se hai denaro, ma lo nascondi bene, non paga nessuno...morale? La vittima, scusate il gioco di parole, se lo prende sempre nel...salvo sia rom o straniera, in quel caso...

flip

Gio, 18/05/2017 - 16:58

deve pagare, DI TASCA PROPRIA, il minestro degli interni che non previene le aggressioni o gesti deliquenziali. adesso tocca ad alfano.

Ritratto di volo30

volo30

Gio, 18/05/2017 - 17:01

L'Italia x la criminalità è una delizia

il sorpasso

Gio, 18/05/2017 - 17:04

Donne continuate a votare PD - siete in una botte di ferro se vi violentano - che schifo!!!

ilbarzo

Gio, 18/05/2017 - 17:09

Se la stuprata fosse stata la moglie o la figlia di un giudice del tribunale di Torino,forse la sentenza non sarebbe stata la stessa.

flip

Gio, 18/05/2017 - 17:18

sono indigente! non pago più le tasse! la sentenza dell' "eccelso" ed illuminato tribunale di Torino, fà testo. "democraticamente"!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/05/2017 - 17:50

LO STATO, O QUELLA MASSA DI ARROGANTI E ABOMINEVOLI INCAPACI CHE LO RAPPRESENTANO, """QUESTI SONO I RESPONSABILI E CHE PAGHINO DEI TASCA LORO"""!!! SE QUESTO NON SUCCEDE, SIAMO AI LIMITI DI UNA GUERRA CIVILE.

Jesse_James

Gio, 18/05/2017 - 17:54

Una volta tanto (strano da parte mia), voglio spezzare una lancia a favore degli immigrati: l'articolo dice che lo stupratore è un 40enne italiano. Comunque, caro El Kid ore 13:05 le sentenze fanno giurisprudenza solamente quando gli fanno comodo. Come la metti con la recente sentenza della Cassazione sull'assegno di mantenimento per il divorzio, e che a Berlusconi gli è stato rigettato il ricorso appellandosi proprio a quella sentenza per la separazione con la sua ex-moglie?....in questo caso non fà giurisprudenza? Eppure stiamo parlando di una sentenza della Suprema Corte e non di un Tribunale di grado inferiore.

cesrosan

Gio, 18/05/2017 - 18:13

Questo elkid è proprio una macchietta, secondo lui adesso per avere giustizia bisogna avere un avvocato di sinistra!!! la mette in politica anche per andare al cesso...solo gabinetti di sinistra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 18/05/2017 - 18:20

@Pinozzo- sei arrivato? Un altro invasato che dice che la legge è idiota. L'hanno votata quelli che ha votato lui, che furbo. E pensa di essere furbo, criticando gli altri. nascondersi NO ?

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Gio, 18/05/2017 - 18:33

elkid, ignoranza un tanto al chilo.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 18/05/2017 - 18:51

...a PROPOSITO,perché lo stato non anticipa i fondi per il risarcimento e li recupera dallo stupratore facendolo lavorare in carcere buttandolo fuori quando ha pagato il debito?

Mannik

Gio, 18/05/2017 - 18:53

Solita discrepanza tra titolo e articolo.

manfredog

Ven, 19/05/2017 - 00:25

..ma non è che gli hanno dato anche le attenuanti perché senza soldi non poteva, poverino, pagarsi una prostituta e quindi..!!..dato che c'erano..!! mg.

angelo1951

Ven, 19/05/2017 - 00:51

La povera ragazza stuprata fosse stata di pigmentazione scura e magari clandestina, sarebbe stata senza dubbio risarcita.

Algenor

Ven, 19/05/2017 - 07:30

Solo io penso che 8 anni per violenza carnale siano troppo pochi? La vittima é psicologicamente distrutta, si porterà dietro un gravissimo trauma per il resto dei suoi giorni e la sua vità sarà rovinata: il colpevole dovrebbe scontare decenni di carcere od il carcere a vita per il male che ha fatto alla sua vittima e perché in quanto bestia feroce guidata solo dall'istinto puó distruggere altre vite allo stesso modo. Non sarebbe ora di proporre ad un drastico innalzamento della pena per violenza carnale (attualmente variabile da 5 a 14 anni)? Non dovrebbero essere i presunti "partiti legge ed irdine" come Lega ed FdI, a battersi per dare giustizia alle vittime e punire duramente i colpevoli.

Algenor

Ven, 19/05/2017 - 07:41

Solo io penso che 8 anni per violenza carnale siano troppo pochi? La vittima é psicologicamente distrutta, si porterà dietro un gravissimo trauma per il resto dei suoi giorni e la sua vità sarà rovinata: il colpevole dovrebbe scontare decenni di carcere od il carcere a vita per espiare il male che ha fatto alla sua vittima e perché in quanto bestia feroce guidata solo dall'istinto puó distruggere altre vite allo stesso modo. Non sarebbe ora di proporre ad un drastico innalzamento della pena per violenza carnale (attualmente variabile da 5 a 14 anni)? Non dovrebbero essere i presunti "partiti legge ed ordine" come Lega ed FdI, a battersi per dare giustizia alle vittime e punire duramente i colpevoli?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 19/05/2017 - 07:59

Schiziofrenia giudiziaria? No, pura follia.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 19/05/2017 - 08:06

X elkid: ho capito, la colpa è di Berlusconi. Anche il tuo essere diversamente-capace di intendere e di volere è da ascriversi al solito Berlusca o è farina del tuo sacco?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 19/05/2017 - 08:18

X elkid: nel nostro paese di pulcinella le sentenze di un tribunale "quidam" non fanno giurisprudenza in modo automatico.

vittoriomazzucato

Ven, 19/05/2017 - 08:35

Sono Luca. Vorrei sapere cosa è previsto se lo stupratore fosse un italiano. GRAZIE.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 19/05/2017 - 09:00

Lo stupratore, se è senza soldi; va incatenato e obbligato (dopo castrazione fisica) a lavorare a vita per rifondere i danni. Lo stato italiano invece, dopo aver eretto monumento al tentato omicida giuliani, intitolato aula parlamentare al suddetto delinquente istigando la popolazione a delinquere, depenalizzato valanghe di reati e immigrazione clandestina, preda di magistratura rossa che scagiona sistematicamente i delinquenti, introdotto il bail-in anticostituzionale per meglio fottere i risparmiatori dopo che i kompagni hanno svuotato le banche, accorciato le prescrizioni e via dicendo, mostra solo "coerenza" nel rifiutarsi di indennizzare, anzi perseguendo, le vittime e protegge delinquenti in genere stupratori compresi.