Al suo Paese lo aspetta il carcere. Ma in Italia il giudice lo lascia libero

Un romeno dovrebbe essere estradato per aver guidato senza patente. Ma in Italia il reato si paga con una multa e il giudice nega l'estradizione

Il suo non era un reato grave. Però dura lex, sed lex. Un cittadino romeno è stato fermato a Modena e portato davanti al giudice perché sul suo capo pende un mandato di cattura europeo. Il giudice che deve valutare la sua posizione decide però di non estradarlo perché il motivo per cui è ricercato in Romania, aver guidato senza patente, in Italia non è più un reato punito con una condanna penale.

Se il giudice avesse diciso di rispedirlo in Romania, l'uomo avrebbe rischiato un anno di galera. E invece qui se la caverà con una multa, visto che due anni fa il reato (insieme a tanti altri) è stato depenalizzato.

L'uomo, 35 anni, è stato condannato a un anno di carcere e la sua pena sarebbe già esecutiva. Peccato che lui ora si trova a Modena con sua moglie e dietro le sbarre non ci finirà mai. Il suo avvocato, Michele Corradi, non appena la polizia italiana ha portato in carcere il suo assistito è corso in udienza alla Corte di Appello di Bologna ed è riuscito a evitare l'estradizione del cliente. Che ora è libero di girare in Italia.

Come scrive Carlo gregori sulla Gazzetta di Modena, infatti, "durante l’udienza l’avvocato Corradi fa presente che se in Romania guidare senza avere mai conseguito la patente e anzi non aver mai fatto neppure gli esami è un reato serio, in Italia non comporta una condanna al carcere".

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 11/09/2017 - 18:18

Mi sembra giusto!!! Scusate ma se qualcuno viene condannato in Arabia Saudita a 100 frustrate per aver bevuto una birretta. Se poi si trova in Italia e i sauditi ne chiedono l'estradizione, l'Italia glielo deve dare?

mariod6

Lun, 11/09/2017 - 18:45

Quindi questo ennesimo delinquente sta guidando senza aver mai preso la patente ed il magistrato lo rimette subito in libertà ??? Speriamo che abitando nella stessa città il giudice o la sua famiglia o l'avvocato azzeccagarbugli finiscano sotto un'auto guidata da questo individuo o da un suo pari grado. Prima sarà e meglio sarà.

billyserrano

Lun, 11/09/2017 - 19:02

Ora i giudici italiani vogliono cambiare le leggi della Romania. Non è cittadino italiano ma è un cittadino Rumeno, quindi dev'essere giudicato in Romania.

Cheyenne

Lun, 11/09/2017 - 19:23

BRAVO QUESTO GIUDICE UN ALTRO DELINQUENTE SALVATO. IN ROMANIA SI SAREBBE FATTO CINQUE ANNI (VERI)

ziobeppe1951

Lun, 11/09/2017 - 19:30

Somar la mucca... ma non siete voi che volete l'Europa unita?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 11/09/2017 - 19:34

Indovinate da chi tale reato e stato DEPENALIZATO 2 anni FA!!!lol lol.

Anonimo (non verificato)

Raoul Pontalti

Lun, 11/09/2017 - 19:42

Precisiamo subito che il giudice è la Corte di appello di Bologna (competente per decidere sulla richiesta di estradizione secondo il cpp) la quale in ottemperanza alle norme costituzionali, del codice penale italiano, del codice di procedura penale italiano e della Convenzione relativa all'estradizione tra gli Stati membri dell'Unione europea ha doverosamente constatato che l'Italia non può concedere l'estradizione per un reato non (più)contemplato dalla legge italiana. Attenzione però: per la guida senza patente per due volte nello stesso biennio rimane la sanzione penale fino ad un anno e nell'ipotesi sarebbe invece consentita l'estradizione.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di glucatnt73

Anonimo (non verificato)

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 11/09/2017 - 20:41

AZZERARE LA MAGISTRATURA !!!!!

routier

Lun, 11/09/2017 - 21:01

I reati "depenalizzati" dal governo Renzi si estinguono con una ammenda (più o meno salata) tuttavia per gli extracomunitari, specie nero/magrebini, che spesso risultano nullatenenti, la cosa si risolve in una specie di immunità, impropria, ingiusta e giuridicamente discutibile che mette codesti individui al riparo da qualsivoglia sanzione per le loro malefatte. Poi ci si stupisce perché cresce a dismisura la rabbia dei cittadini nei loro confronti. (che gli sprovveduti chiamano "razzismo")

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 11/09/2017 - 22:06

Mi vergogno di essere italiano!

Divoll

Lun, 11/09/2017 - 22:09

Ce ne sono fin troppi di rumeni in Italia. Insostenibilmente troppi.

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

leopard73

Lun, 11/09/2017 - 22:44

DESTITUIRLO CON CALCI NEL CxxO QUESTO GIUDICE NON SA APPLICARE LA LEGGE.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/09/2017 - 22:50

@Raul Pontalti - risparmiati le filippiche. Capisco che vuoi difendere i delinquenti, da avvocato sarà il tuo mestiere e non t idiamo colpe, ma vedere queste leggi che liberano i delinquenti, soprattutto stranieri, fa un pò incazzare, e non solo me. Chiedi in giro, non riesci a contarli, sono tanti milioni.

dagoleo

Mar, 12/09/2017 - 00:33

Caro giudice spero che quel rumeno guidi ancora senza patente ed uccida un suo parente, così avrà modo di espiare quanto ha fatto mettendo a rischio la sicurezza di tutti gl'italiani.Grazie.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 12/09/2017 - 04:09

Raoul Pontalti 19:42 – Ecco l'ennesima dimostrazione. L'Italia è diventata un bordello grazie a degli azzeccagarbugliai. Leggi idiote, concepite da idioti e applicate in maniera idiota. - Può risparmiarsi la replica.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 12/09/2017 - 04:15

Raoul Pontalti 19:42 – faccio seguito al mio 04:09 (se pubblicato) per ricordare come un magggistrato italico aveva negato l'estradizione di un sospetto terrorista tunisino in Marocco perché il Marocco "avrebbe potuto" estradarlo in Tunisia dove viige la pena di morte. Ma andassero tutti AFC. Siamo sgovernati e amministrati da una "bande de cons".

swiller

Mar, 12/09/2017 - 07:23

Avete capito perché vanno male le cose in Italia.