La suora ferisce un bimbo: voleva fargli rivivere le sofferenze di Gesù

Nel corso di una lezione sul peccato, avrebbe punto con un ago un giovane studente

Una lezione assurda: in Slovacchia una suora ha ferito un bambino alle mani in una scuola primaria nel corso di una lezione sul senso del peccato. Ancor più assurdo del gesto in sé, se possibile, la motivazione: voleva fargli rivivere le sofferenze di Gesù.

Sorella Ludovita, una suora trentenne, avrebbe ferito un suo alunno di sette anni, Adam Celko, per meglio spiegare una lezione sulla Passione di Cristo. La religiosa avrebbe ferito il bimbo alla mano e al braccio con un ago sotto gli occhi attoniti degli altri alunni.

"Quando Adam è tornato a casa - ha raccontato la mamma di Adam - aveva diverse ferite sul dorso della mano e sull’avambraccio, e quando gli ho chiesto cosa fosse successo, mi ha detto che la suora lo aveva ferito. Ero completamente scioccata: che cosa gli è saltato in mente? A Pasqua cosa farà? Crocifiggerà uno degli studenti e gli pianterà dei chiodi nelle mani?"

Interpellata sull'argomento, la direzione della scuola ha spiegato come i bambini fossero stati invitati a sperimentare volontariamente un dolore lieve in modo da poter entrare maggiormente in sintonia con il tema trattato. Nonostante il bimbo si sia punto volontariamente, la suora è stata comunque rimossa dall'incarico.