Svizzera, esasperato dai furti avvisa: "Niente polizia, noi qui vi spariamo"

I cartelli esposti non lasciano dubbi sulle intenzioni dell'uomo, che ha deciso di farsi giustizia da solo

Le ultime due rapine le aveva subite a distanza molto ravvicinata, abbastanza da fargli decidere che bisognava fare qualcosa per mettere fine a quella sequela di furti. Il gestore di una stazione di servizio a Thal, in Svizzera, ha deciso di mettere in guardia i ladri e prendere la cosa nelle sue mani.

Marcel Zuercher, il titolare dell'attività nel cantone San Gallo, ha appeso alla stazione di servizio alcuni cartelli dal contenuto decisamente poco equivocabile. "Qui non chiamiamo la polizia", si legge su uno di esse, con una pistola e un manganello incrociati sopra l'avvertimento.

Zuercher è in possesso di un porto d'armi e ha una pistola. Ha deciso di utilizzarla e la magistratura locale non ha potuto che ammettere che non c'era nulla d'illegale.

Commenti

giovaneitalia

Gio, 11/02/2016 - 15:51

Attento svizzero che se ti deve giudicare, dopo aver sparato qualcuno x legittima difesa, un giudice Italiano di sinistra, ti darà l´ergastolo. Non puoi farti giustizia da solo e magari uccidendo uno di quelle risorse che con fatica arrivano sulle nostre coste e che sempre a fatica raggiungono la Svizzera...

patrenius

Gio, 11/02/2016 - 16:42

E ma noi in Italia siamo la culla del diritto... e siamo incullati.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 11/02/2016 - 16:48

A quanto vedo e leggo NON È tutto oro quello che luccica:anche la civilissima Svizzera, così ordinata,severa e pulita, ha le sue rogne. Mal comune mezzo gaudio?

Giorgio5819

Gio, 11/02/2016 - 16:53

...uomo avvisato...

Libertà75

Gio, 11/02/2016 - 17:02

In Itaglia gli riterebbero la licenza e gli sequestrerebbero tutti i suoi averi per finanziare un fondo di solidarietà per le famiglie dei ladri caduti sul lavoro.

ziobeppe1951

Gio, 11/02/2016 - 20:10

Si parla della civile Svizzera

salvatore40

Gio, 11/02/2016 - 20:25

Chiaro,chiarissimo,soprattutto per i politici nostrani. buonisti del caspio sulle spalle di cittadini che - poveretti - continuano a credere nello stato serio,forte,responsabile della vita di ciascuno di noi. Se lo stato fosse serio, verun cittadino andrebbe a sparare...

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 11/02/2016 - 21:12

in italia tutti i rapinatori stupratori e delinquenti avrebbero fatto una class action contro di lui per diffamazione, offese personali e ostacolo al pubblico servizio

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 12/02/2016 - 00:59

La Svizzera ha degli onesti magistrati che stanno dalla parte dei cittadini. Ciò significa che in Svizzera sono più civili. Da noi, invece la barbarie del comunismo È RIUSCITA A PENETRARE NELLA GIUSTIZIA TRASFORMANDOLA IN UNA INFAME ARMA PER COMBATTERE GLI AVVERSARI POLITICI. Magistratura Democratica e Napolitano hanno assassinato la democrazia nel nostro paese.

nunavut

Ven, 12/02/2016 - 02:17

Uomo avvisato mezzo salvato.Ho ascoltato l'egregio professore Karabue che, dissertando sulle ronde dei cittadini, dichiarava pomposamente che non si possono permettere perché siamo uno stato di diritto;concordo in toto con la sua dichiarazione che siamo uno stato di diritto però vorrei chiedere all'eminente professore io non ho il diritto di vivere tranquillo e in pace senza avere l'angoscia di essere derubato o aggredito in casa mia? non dimenticando che pago tutti i vari balzelli,imposte e quant'altro.

seccatissimo

Ven, 12/02/2016 - 02:38

Invidio gli svizzeri e coloro che vivono in Svizzera !

Cinghiale

Ven, 12/02/2016 - 09:47

La differenza tra noi e loro? Un giudice da noi avrebbe detto che non si può con proteste annesse dei politicanti benpensanti.