Svizzera, spunta il volantino che spiega ai migranti come comportarsi

Succede nel Canton Lucerna. Una ventina di vignette per "educare" i richiedenti asilo

Boom di domande d'asilo in Svizzera. L'aumento nel 2015, rispetto all'anno precedente, è stato del 66 per cento. Così i primi cantoni, temendo un Colonia bis, hanno iniziato a correre ai ripari. E, a pochi chilometri dai confini italiani, le autorità del Canton Lucerna hanno lanciato una criticatissima campagna di prevenzione destinata ai rifugiati a mezzo opuscoli che mostrano come devono comportarsi nei confronti delle donne svizzere.

Sembra uno scherzo ma non lo è. Tra gli xenofobi fogli illustrativi, che raccolgono una ventina di vignette in tutto, ce n'è per esempio uno che spiega esplicitamente che il palpeggiamento non è un comportamento tollerato nel Paese: "Il contatto fisico tra due persone - si legge nella didascalia - si verifica solo quando le persone si conoscono e sono entrambe consenzienti. La violenza sessuale è vietata". Ancora: "gli atti sessuali sui minori di 16 anni sono vietati per legge". E poi "le donne e gli uomini possono muoversi liberamente nello spazio pubblico. Se qualcuno vuole essere lasciato in pace, dobbiamo rispettarlo”.

Nei fogli sono elencate le regole fondamentali di un corretto stile di vita da tenere nella società elvetica.

Come spiega il sito Valtellinanews.it, il Canton Lucerna si è ispirato all’Austria per la creazione dei suoi volantini. Ma anche altri cantoni svizzeri avrebbero espresso interesse per il lancio di una campagna simile.

In questi giorni sono state già stampate 4mila copie del materiale informativo, già distribuito in tutti i centri che ospitano richiedenti asilo.

Annunci

Commenti

Fjr

Ven, 29/01/2016 - 10:06

Invece del volantino, una bella taserata la' dove non batte il sole?Cosi' a scopo preventivo, perché' come dicono prevenire è' meglio che curare,

Augusto9

Ven, 29/01/2016 - 10:09

BRAVI! LO FAREMO ANCHE NOI, CON UNA PICCOLA DIFFERENZA. VERRA' INSEGNATO AGLI ITALIANI COME COMPORTARSI NEI CONFRONTI DELLE RISORSE BOLDRINIANE, IN MODO CHE NON DEBBANO SUBIRE TRAUMI, RISPETTO ALLA LORO CULTURA E MODO DI VIVERE!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 29/01/2016 - 10:29

Strano che la Boldrini non abbia ancora fatto scoppiare un caso diplomatico con la Confederazione Elvetica.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 29/01/2016 - 10:34

Sono comportamenti così ovvi, che il doverlo scrivere, con tanto di vignetta, dimostra quanto sia difficile l'integrazione di molte persone in una società che risulta avanti di generazioni, almeno nel campo dei rapporti interpersonali. Sekhmet.

venco

Ven, 29/01/2016 - 10:37

I migranti islamici non hanno la cultura del rispetto altrui, esiste solo il loro "io" giustificato dal loro dio.

Tuthankamon

Ven, 29/01/2016 - 10:37

Si ma la differenza è che in Svizzera quando non vengono rispettati certi comportamenti, sanno cosa fare e LO FANNO senza annacquare le questioni. Da noi su 100 persone troviamo ... 150 sfumature di grigio. E se va bene una o due sono efficaci, il resto sono chiacchiere da bar!!!

Raoul Pontalti

Ven, 29/01/2016 - 10:37

Mah...Quegli opuscoli mi sembrano piuttosto una guida ai palpeggiamenti e alle molestie...

pollicino46

Ven, 29/01/2016 - 10:39

..non riesco a capire per quale motivo la giornalista dice "xenofobi fogli illustrativi" ?!?! Magari a lei piace farsi palpeggiare e toccare nelle parti intime da uno sconosciuto? Di conseguenza prima di parlare a vanvera rilegga attentamente i suoi scritti! Noi saremo anche retrogradi ma sicuramente non abbiamo nulla da imparare da voi...almeno per ora!!!!

fer 44

Ven, 29/01/2016 - 10:42

Ottima idea, però meglio sul davanti, guardandoli negli occhi! Così è ancora più efficace!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 29/01/2016 - 10:47

Secondo voi ai CLANDESTINI ne importa qualcosa?

MLADIC

Ven, 29/01/2016 - 10:54

La fine delle società civili grazie alla folle politica comunista sull'accoglienza dei trogloditi. Europa svegliati prima che sia troppo tardi

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 29/01/2016 - 10:58

Ma tu pensa... bisogna trattare queste schifezze come dei bambini mongoloidi al quale bisogna spiegare l'ABC del vivere civile. Siamo alla follia pura...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 29/01/2016 - 11:00

In contrapposizione a quanto sottintende esplicitamente il volantino questa mattina, sempre su prima pagina condotta da un EVIDENTE giornalista DE SINISTRA, dopo la solita tiritera che ANCHE gli italiani sono un popolo di migranti, ci ha accusato di non AVER SAPUTO INTEGRARE I MIGRANTI IN ARRIVO. Quindi ITALIANI IN PARTENZA = MUSULMANI IN ARRIVO. perfettamente identici nella forma mentis, cultura, religione, comportamenti con gli autoctoni. Che gli islamici debbano avere, altre al manuale di vita coranico pure le istruzioni A FUMETTI per relazionarsi con noi, TANGE NULLA al tizio giornalista di parte.

Lino.Lo.Giacco

Ven, 29/01/2016 - 11:10

perche' non spiegare come accendere il fuoco, cacciare le lepri o i bisonti, idioti questi arrivano armati di ipad iphone e navigano in internet meglio di un informatico di professione ci stanno solo prendendo per il culo come meritiamo

maurizio50

Ven, 29/01/2016 - 11:15

Grande Paese la Svizzera! Poichè gli scimmioni non sanno leggere , hanno approntato all'uopo cartelloni con figure.Aspettiamoci un commento di Madama la PresidentA!!!!!!!!!!!!

exbiondo

Ven, 29/01/2016 - 11:25

@ludness, sicuramente sei in buona fede ma i bambini mongoloidi (down) sono mooolto più civili ed educati dei minorati mentali islamici che andrebbero lasciato nelle loro schifose terre a scannarsi fra di loro come insegna il loro ridicolo profeta

Sentry

Ven, 29/01/2016 - 11:26

l'articolo risulta gia fazioso-rosso dal termine xenefobo , stesso discorso per i vari telegiornali dove viene definita scioccante la decisione della svezia , purtroppo la cultura ipocrita di sinistra impregna il mondo dei media ad un livello tale che le notizie vengono distorte ancora prima di essere pubblicate.. siamo messi male ma molto molto male , e pensare che pochi anni fa si faceva apparire demoniaco berlusconi perche aveva tre reti televisive

Libertà75

Ven, 29/01/2016 - 11:27

@pollicino46, in realtà anche ne il Giornale si celano una discreta quantità di trinariciuti. Il guaio è che quando vediamo i mussulmani uccidere cristiani o ebrei, loro si guardano bene da utilizzare il termine xenofobia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 29/01/2016 - 11:28

Raoul Pontalti. Che dice il Corano in tema di libidine violenta? Taharrush gamea, in arabo, se non vado errato.

congonatty

Ven, 29/01/2016 - 11:42

LO stesso tipo di raccomandazioni grafiche sono presenti in svizzera nelle istitutioni pubbliche per i dipendenti. Non sono gli immigrati ad essere maiali, come questo articolo vorrebbe suggerire, bensi' i maschi in generale. E per questo vanno educati. Se si guarda l'icona si vede un maschio bianco toccare il sedere di una femmina bianca.

1204b121

Ven, 29/01/2016 - 11:48

Per chi volesse dare un'occhiata all'effettivo volantino: https://disg.lu.ch/-/media/DISG/Dokumente/Publikationen/Flyer_Grundregeln_fuer_das_Zusammenleben.pdf?la=de-CH

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Ven, 29/01/2016 - 11:55

IO non capisco che pretendono i tedeschi. In Svezia ci sono programmi scolastici di educazione sessuale con video e cartoni animati prodotti dal ministero della istruzione (tenuto da ministri e funzionarie donne di una certa eta'ed esperienza in materia),non improntati magari ad un controllo equilibrato della sessualita ma dove incitano le fanciulle svedesi ad accoppiarsi con ragazzi di colore (quindi profughi extracomunitari)con scenette inequivocabili con la biondina che adesca il negretto compagno di scuola e se lo fa mettere sopra- Poi queste scenette le vedono anche i quindicenni marocchini o africani, e si creano delle opinioni che li fa agire di conseguenza,,, e direi con pieni diritti-

xgerico

Ven, 29/01/2016 - 12:14

Che strano io che ho viaggiato spesso in Svizzera non mi è mai capitato di vedere i "richiedenti asilo" ma onesti lavoratori, stranieri, di molti paesi, già allocati!

edo1969

Ven, 29/01/2016 - 12:20

non mi sembrano "xenofobi" questi volantini ma piuttosto sensati: musulmano avvisato...

Ritratto di Dentes72

Dentes72

Ven, 29/01/2016 - 12:22

Siamo al ridicolo, il grottesco.. Ridursi a dover spiegare con i disegnini a sta gente come deve comportarsi..

windpd

Ven, 29/01/2016 - 12:28

ma come? i giornali sinistrosi ci riempiono solo di immagini di donne e bambini che scappano dalla guerra, volete dirmi che la maggioranza sono invece uomini arrapati?

volo_basso

Ven, 29/01/2016 - 12:29

Paese che vai, usanze che trovi. Non rispettandole, è possibile imbattersi in contravvenzioni con conseguenze anche drastiche quali, espulsioni dal paese ospitale , detenzione, multe ecc. ecc. Dall'inizio del dopoguerra a pochi anni fa, tanta istruzione è servita a ben poco riassumendo quello che succede oggigiorno e le leggi ormai sono superflue considerando i risultati partoriti dalle preture .

Mano-gialla

Ven, 29/01/2016 - 12:50

SENZA NUOVE LEGGI SENZA CARTELLONI E SENZA ALTRE MINCHIATE MANDATELI VIA TUTTI..

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 29/01/2016 - 12:55

congonatty, il fatto che per spiegare a questi bingo-bongo come comportarsi si sia dovuto ricorre ad immagini di "bianchi" è un'altra delle facce aberranti del politically correct. In pratica per far capire al musulmano che non si deve ingroppare per strada qualsiasi forma vivente di sesso femminile (ma anche no), devo mettere la figura di uno svizzero (in questo caso) affinchè non si parli di razzismo, discriminazione e puttanate varie tanto care a voi imbesuiti.

MEFEL68

Ven, 29/01/2016 - 12:59

Questo volantino, oltre a mettere in risalto la loro arretratezza mentale e culturale, dimostra quanto poco rispetto, questi immigrati hanno per noi. Sono sicuro che al loro paese questa usanza non esiste perchè le manifestazioni sessuali pubbliche sono severamente bandite. Quindi, il loro atteggiamento non è dovuto ad una cattiva abitudine della quale non si rendono conto, ma solo della errata e sguaiata considerazione che questi hanno per le donne dei Paesi che li ospitano. O meglio, che loro stanno invadendo.

congonatty

Ven, 29/01/2016 - 13:19

Non ci siamo capiti, lo stesso tipo di volantini e' distribuito a tutti i maschi svizzeri. Non solo agli immigrati. A tutti i maschi svizzeri, nati in Svizzera, di razza svizzera e senza precendeti penali. Fa parte della regolamentazione svizzera a riguardo delle molestie sessuali. Viene spiegata anche agli immigrati regolari. Non ha niente di specifico a che vedere con i vostri pruriti razzisti.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 29/01/2016 - 13:45

Simbruino, concordo e aggiungo. Nella pubblicità televisiva e non, se ben si nota, nelle coppie miste è SEMPRE IL MASCHIO ad essere di colore e la femmina caucasica, MAI IL CONTRARIO. Stanno adottando la tecnica subliminale pavloviana per inculcarci il concetto di normalità nel musulmano che sposa l'europea. Il risultato è che i suoi figli saranno musulmani. Se mai fosse un caucasico a sposare una maomettana DEVE CONVERTIRSI con l'identico risultato. Se non è geniale questo.....

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 29/01/2016 - 14:01

@congonatty:egregio...Rammento che in italieta più o meno mezzo secolo c'erano dei cartelli con scritto "vietato sputare per terra". Io credo che non servisse i cartello per comportarsi civilmente ne in italieta ne in Svizzera. Sta di fatto che attualmente il maggior numero di palpeggiatori di natiche sono stranieri. Stiamo andando avanti come i gamberi.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Ven, 29/01/2016 - 14:11

Gli svizzeri devono imparare ad essere più chiari. Al riguardo della vignetta raffigurata, sorgono spontanee alcune domande: 1) il divieto vale anche per mano destra su chiappa sinistra? 2) E se dovesse trattarsi di mano sinistra (sai mai, un migrante mancino?

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Ven, 29/01/2016 - 14:28

@Galaverna,"convertirsi all'Islam" non e'una definizione corretta perche'una persona si converte per convinzione intellettuale e non per matrimonio perche'ha incontrato una tunisina o una marocchina e gli piace-Devi firmare un atto di adesione ove riconosci e accetti anche la religione che ha formato la tua fidanzata ,e non e'una regola malvagia che possa impedire un amore-Quindi se ti capita una bella morettona del sudmediterraneo ,firma senza indugio e sposala-

joecivitanova

Ven, 29/01/2016 - 14:53

Perfetto signori. Qui non si tratta di razzismo o di non razzismo. Qui si tratta di utilizzo pratico ed approssimativamente igienico, ma necessario, in caso di bisogno. Infatti, qualora il migrante che si trovi a circolare lontano dal centro di accoglienza, ed essendo lui abitualmente propenso a farlo per strada (il bisogno corporale, no!!), e non potendo portarsi dietro un intero rotolo di carta igienica, ed avendo bisogno di 'evacuare', potrà mettere due o tre fogli di quei volantini di carta in tasca ed adoperarli 'allo scopo'. Semplice no! Quindi non sono soldi sprecati, cavolo!! State sempre a buttare fango...e basta no!!! G.

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 29/01/2016 - 15:02

La Svizzera? Pure la Svizzera è stata contagiata?Che tristezza.

Clericus

Ven, 29/01/2016 - 15:06

No guarda che ti sbagli. Un Musulmano può sposare una Cristiana ma un Cristiano non può sposare una Musulmana, a meno che non si converta PRIMA (così sono due Musulmani che si sposano tra loro). Questo è perchè la moglie è sottomessa al marito, e se una Cristiana è sottomessa a un Musulmano va bene il contrario non è ammesso. In pratica l'Islam è un'ideologia (più che una religione) di sopraffazione. L'unica forma di "integrazione" ammessa e che i Cristiani (e gli Ebrei) si tottomettano ai Musulmani; non c'è altra possibilità. Se vi va bene accomodatevi. Ma attenzione! Se casomai quelcuno decidesse di ritornare al Cristianesimo sarebbe 'apostasia', punibile con la morte. In pratica l'Islam funziona come la Mafia: puoi entrare, me se ne vuoi uscire ti ammazzano.

nunavut

Ven, 29/01/2016 - 15:27

@ Simbruino vorrei contraddire il suo :DIREI con pieni diritti del suo scritto delle 11.55, si ricordi che la donna é la sola padrona del proprio corpo e lo gestisce come lei desidera. Quando una donna dice NO vuol dire che non devi fare quello che solamente tu desideri,allora il suo "direi con pieni diritti" é un palese incitamento a non rispettare la donna eproduce una molestia che viene sancita dalla legge in qualunque stato civilizzato.

Cheyenne

Ven, 29/01/2016 - 16:05

credevo gli svizzeri più intelligenti, ma il virus del fancazzismo ha colpito pure loro

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Ven, 29/01/2016 - 16:07

@nunavut lo hanno capito tutti i lettori che lo dicevo in senso espansivo (se cosi'si puo'dire). Cioe'determinate reazioni dei ragazzini ( i soli che stanno commettendo queste intemperanze, e non gli adulti musulmani) sono dovute anche e determinate propagande di liberismo-femminile che hanno ormai diffusione globale ma con diversi effetti nelle diverse zone culturali ove vengono recepite. Questi ragazzotti, anche legittimamente per la loro eta',magari credono che tutte le ragazze tedesche o le danesi sono facili e stanno aspettando che arrivano loro ,perche'hanno visto i film in tv o le pubblicita' progresso dello stato femminista svedese.

Clericus

Ven, 29/01/2016 - 16:08

@nunavut Basta intendersi su cosa si intende per "stato civilizzato". Per l'Islam la donna NON è padrona del proprio corpo, lo è il suo padre che successivamente cede questa disponibilità al marito, spesso dietro compenso, monetario o non monetario. Se si esaminano le regole dell'Islam che governano la liceità o l'illiceità delle relazioni sessuali fra maschio e femmina (Zina) il consenso della donna semplicemente non è contemplato. Il messaggio che questi video e programmi veicolano in pratica a un giovane che arriva con queste ferme convinzioni è semplicemente che in Svezia o in Germania non occorre ottenere il consenso del padre della donna, ma si può passare direttamente alla fase operativa. È chiaro poi che se la donna non si sottomette immediatamente questi si offendono e diventano violenti. Solo che non credo basti una vignetta per cambiare convinzioni sedimentate da generazioni, specialmente se il cambiamento non è gradito.

Fossil

Ven, 29/01/2016 - 16:23

Educare?!? Con questi selvaggi ci vanno solo le maniere forti...Testosterone alto e quoziente intellettivo basso...

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Ven, 29/01/2016 - 16:27

@Clericus, trovati prima una bella musulmana e vedrai che poi le carte si aggiustano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 29/01/2016 - 16:46

Il fatto è che loro queste regole le faranno rispettare,non sono come noi che ogni volta le dobbiamo riscrivere perchè invece di essere applicate vengono interpretate.Quì sta la differenza,loro proteggono i loro cittadini ,noi proteggiamo gli altri col beneplacito dei kompagni.

nunavut

Ven, 29/01/2016 - 16:57

Basta ammirare certi nostri comici di spicco che in Tv si palpeggiano i co@@lioni e si gettano uno sull'altro per immaginare la loro educazione personale e anche quella verso il pubblico. E poi pretendiamo il rispetto delle persone e guardate che quelli sono di Sx mi astengo di nominarli ma voi sapete benissimo di chi parlo.

Clericus

Ven, 29/01/2016 - 17:17

@Simbruino Sono già sposato. Mi toccherebbe convertirmi e rinunciare al Nebbiolo, al cotechino, al Jazz ed altre cosucce. Magari se la musulmana è proprio bella potrei farci un pensierino.

yulbrynner

Ven, 29/01/2016 - 17:20

in sintesi in svizzera x gli immigrati vige il divieto di suonare la tromba niente tuuut tuut ehehe

Blueray

Ven, 29/01/2016 - 17:33

Io sarei dell'idea di menarne uno per educarne cento, ma siccome pare che il sistema democratico e la super tutela offerta a questi trogloditi non preveda questa strategia allora ben venga ogni metodo educativo soft, ivi comprese le vignette. Ciò che non capisco perché debbano venir chiamate xenofobe dal momento che non sono rivolte agli autoctoni ma agli alloctoni con lo scopo di evitar loro guai peggiori. Sarebbero xenofobe se mettessero in guardia le donne dai comportamenti dei clandestini instillando la paura dello straniero!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 29/01/2016 - 18:14

Simbruino, su questa prassi ci hanno fatto un bel servizio televisivo. Affermavano l'obbligatorità della conversione che viene, quasi sempre, affrontata alla leggera dal maschietto. L'imam raccontava, ridendo, che alla fine della cerimonia l'ex cristiano ha invitato tutti a farsi una birra per festeggiare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 29/01/2016 - 18:21

Noi in itagghia, oltre a questi volantini, dovremmo adottare anche quelli per insegnare ai politici a non rubare.

bobo55

Ven, 29/01/2016 - 18:32

Lî entrano solo chi ha i documenti in ordine o viene effettivamente da nazioni in guerra, li accolgono..li aiutano...li avvertono..non stai alle regole...li impachettano e rispediscono indietro, senza tanti se o ma. Sono buoni ma non c****ni.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 29/01/2016 - 18:45

Lino.Lo.Giacco:......detto in parole povere,è così!!@Clericus 15:06:è così!...ho un "caso" che abita a 100 metri da casa mia...@Rames 15:02:...già è triste che anche la Svizzera,debba ricorrere a questi "mezzucci" soft!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 29/01/2016 - 19:08

Se qualcuno osasse farlo in Italia, ci sarebbero già i girotondi arcobaleno e le piazze piene di profumati centri sociali contro "il razzismo".

nunavut

Ven, 29/01/2016 - 19:49

Sia @ Clericus che a Simbruino capisco perfettamente che il loro modo di vivere e la loro cultura é molto ma molto differente dalla nostra ma purtroppo a pagare sono donne che hanno combattuto una battaglia feroce per avere questa libertà. Cmq. sia la legge non ammettel'ignoranza delle regole é a loro di capire e riepettare le leggi del paese che li accoglie.Ho girato il mondo Africa,America,Europa mai ho avuto dei problemi, quando nel Mali un poliziotto mi disse che non potevo andare in giro,anche se in mcchina, a torso nudo mi sono adeguato e ho rispettato le regole senza reclamare e dire ma nel mio paese lo posso fare.Quando sei in un altro paese ti devi adeguare agli usi e costumi.

Linucs

Ven, 29/01/2016 - 20:08

Altro che volantino: bastonate in faccia.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Ven, 29/01/2016 - 23:32

Suppongo ci sia una vignetta che indica che è vietato anche mettere una mano sul davanti di una donna...altrimenti...beh, non sarebbe colpa dei migranti, ma degli svizzeri che mancano di chiarezza.

timoty martin

Ven, 29/01/2016 - 23:38

Quelli le povocazioni e le mancanze di rispetto le hanno nel sangue.

forbot

Mar, 08/03/2016 - 16:51

Restiamo in attesa che anche le ns. Autorità, buone ultime, pubblichino anch'esse libretti analoghi, semmai più completi, adatti a creare buoni rapporti con i residenti e per una migliore possibilità di integrarsi.