Tacchi a spillo, smalto e parrucca. Poi il sesso e l'omicidio di Varani

Il racconto di Marco Prato: "Sono andato a casa di Manuel con vestiti maschili e una borsa con una parrucca e altri abiti femminili"

"Sono andato a casa di Manuel martedì sera, con vestiti maschili e una borsa con una parrucca e altri abiti femminili, questa volta la droga l’aveva comprata lui. Poi serviva altra cocaina ed è venuto Giacomo che abbiamo mandato via. Io mi sono vestito da donna e siamo andati a dormire. Mercoledì abbiamo usato altra cocaina e abbiamo chiamato Alex: ho avuto rapporti anche con lui ed è andato via giovedì mattina. Non avevamo l’idea di nessun omicidio, non se n’era mai parlato nei nostri deliri. Lui (Manuel) voleva che diventassi la sua bambolina, aveva anche il delirio di uccidere il padre. Quando aveva questi deliri io cercavo una terza persona. Così siamo usciti per cercare una “marchetta”, io sempre vestito da donna". È questo il racconto - fatto da Marco Prato agli inquirenti e riportato dal Corriere della Sera - sulla dinamica della serata in cui è stato ucciso Luca Varani.

Dal racconto di Prato emergono nuovi particolari. Non avendo trovato nessuno pronto a prostituirsi per loro, Foffo e Prato sono tornati a casa e hanno chiamato Luca Varani offrendogli 150 euro.

Una versione che non collima con quella di Foffo. Infatti il gip nell'ordinanza scrive: "Un'idea delirante maturata già il giovedì durante l'uscita in macchina in cerca di una vittima".

Il racconto di Prato continua: "Ho aperto la porta a Luca, sempre vestito da donna. Abbiamo avuto un rapporto mentre Manuel assisteva. Poi Luca ha bevuto un drink e si è sentito male. Lo abbiamo messo sul letto e Manuel mi ha detto: 'Strozzalo'. Ci ho provato ma lui si è ripreso. A quel punto Manuel è impazzito, è andato in cucina, ha preso un martello e ha cominciato a colpirlo. Poi ha preso un coltello. Alla fine mi disse: 'Questa cosa ci legherà per la vita'".

Commenti

ben39

Ven, 11/03/2016 - 10:07

La morte violenta di Pasolini fu un dramma molto simile a questo, con altri personaggi avvenuto nella stesse borgate romane e con gli stessi quesiti esistenziali, ma pur sempre come allora, con risposte insoddisfacienti di droga, violenza e cattivo sesso.

Boxster65

Ven, 11/03/2016 - 10:49

La consolazione è che a questi in carcere gliele faranno pagare tutte. Preferiranno suicidarsi, ma prima dovranno subirne di tutti i colori. Se le meritano tutte.

titina

Ven, 11/03/2016 - 11:30

ma possibile che i padri di questi non abbiano mai pensato di portarli da uno psichiatra?

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Ven, 11/03/2016 - 11:38

quando soldi e sesso non bastano arriva anche la violenza verso vittime innocenti, peccato che queste merde non scelgano mai ex pugili o ex karatekas.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 11/03/2016 - 11:38

.....ben39...la droga e l'alcool non ci azzecca nulla con pasolini---rimandato a settembre----- più si va avanti nell'inchiesta e più si scopre che il pazzo violento era colui che non accettava la sua condizione.....prosit

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 11/03/2016 - 11:51

Boh! Più ci si addentra nella storia e più si realizza che ce n'è per l'asino e per chi lo mena. Tutti, dico tutti i protagonisti, appaiono sempre più dei balordi. A cominciare dai due assassini... per finire alla vittima. Dalle incerte, quest'ultima, pulsioni sessuali. Ma forse questo rientra, omicidio a parte, nel comportamento standard dell'universo omosessuale. Dove,più che l'affettività , ciò che conta è realizzare, nel più breve tempo possibile, il maggior numero di rapporti con il maggior numero di partners. E' per questo tipo di persone e di condotte morali che ci si batte con inusitata animosità in parlamento e nelle piazze?

semelor

Ven, 11/03/2016 - 12:20

"Roma una cloaca di sangue e puzza, tale da far gioire l'angelo pervertito nel più profondo dell'inferno " Dante - Paradiso - Personalmente non ho sufficienti parole per definire lo schifo di questo omicidio.

kayak65

Ven, 11/03/2016 - 12:22

la degenerazione umana al Massimo della follia. pero' bisogna notare che froci, travestiti ,fatti di cocaina, studenti fuori corso e con soldi a disposizione rispecchiano perfettamente I cosidetti figli di papa'(che volevano uccidere) tipici dei centri sociali,come le br in passato, a cui la sinistra ha sempre guardato con occhio di riguardo. un ultimo pensiero; la coca che il pannella e I sinistroidi difendono come liberta' porta a bruciare il cervello e compiere delitti efferati. imagine ora che si vuole concedere anche l'adozione di figli...fate un po voi se non e' degenarazione sociale

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 11/03/2016 - 12:30

........credo che il copulare come conigli riguardi la minoranza della minoranza...non generalizzerei a fini politici strumentali come fa lei caro Menphis.....il cambiamento vorticoso di partner a parti invertite sarebbe considerato simbolo di machismo ed idolatrato dalla plebaglia...tutti noi rimaniamo a bocca aperta quando qualche vip di turno ci illustra le sue innumerevoli e leggendarie conquiste...il pornoattore di turno---il calciatore famoso---la rockstar--ci scrivono libri sulle loro presunte decine di migliaia di donne "incontrate"---e noi li invidiamo e li consideriamo eroi post-moderni-----

Ritratto di mircea69

mircea69

Ven, 11/03/2016 - 12:33

Mi fanno proprio schifo! Devono essere isolati dalla società!

linoalo1

Ven, 11/03/2016 - 12:36

Prima,tutti a commiserarlo!!!Povero caro!!!Dicevano!!!Ora che si sa la verità!!Cosa???Un Cula???Ben gli stà!!!!Morale???Calma e gesso!!!!

ziobeppe1951

Ven, 11/03/2016 - 12:40

X i kulatoni vale il detto ..a tavola e a letto nessun rispetto

Sentry

Ven, 11/03/2016 - 13:29

bel gruppo di froci !!!! invitare vendola no?

Angiolo5924

Ven, 11/03/2016 - 13:52

A me quello che veramente è piaciuto è il giudice che respinge l'aggravante della premeditazione. No, nel caso in esame non c'era. Avevano cercato con tutti i mezzi qualcuno da ammazzare, ne avevano convocati 23 di cui si era presentato il solo disgraziato che hanno poi trucidato a martellate e colpi di pugnale, è l'uomo più intelligente del mondo esclude la premeditazione. Ma dove vivono, chi sono, cosa studiano, questi mambrucchi che dovrebbero tutelare il bene comune? E soprattutto, ne capiscono qualcosa? E anche, ma chi li ha messi lì a far danni, Topo Gigio?

manente

Ven, 11/03/2016 - 13:57

Purtroppo questo è un solo anticipo di quello a cui porterà la cosiddetta "ideologia gender" che le invasate Erinni delle forze del caos come la Cirinnà e la Fedeli, insieme ai piddioti al servizio del mondialismo più demenziale, stanno tentando di imporre "per legge" ai ragazzi fin dalle scuole elementari, contro la volontà della stragrande maggioranza degli italiani. La inaudita falsità di queste fattucchiere della menzogna, arriva a definire "progresso" e "diritti civili" quello che invece è il deliberato progetto delle lobby della finanza di disarticolare la società fin dalle sue fondamenta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 11/03/2016 - 14:25

#elkid Guardi ,caro elkid, che le mie non sono generalizzazioni "per fini strumentali e politici", bensì risultanze statistiche desumibili da qualsiasi trattato di infettivologia da cui traspare l'evidente discrepanza di incidenze di infezioni da HIV tra popolazione etero ed omosessuale. Legata alla maggiore probabilità di contagio e diffusione secondaria al frenetico turn over di partners tipico delle comunità omosessuali. Questo fatto dovrebbe essere evidente, anche a chi non è "addetto ai lavori", alla luce della semplice constatazione che il primo apparire di questa patologia esplose, decenni fa, proprio nell'ambito di queste comunità e venne, seppure a torto, inizialmente giudicata come peculiare di pazienti omosessuali.