Tav di Afragola, piove nella stazione appena inaugurata

Tetto colabrodo nella stazione Tav inaugurata quasi due settimane fa, la pioggia di ieri ha fatto gocciolare acqua all'interno

È bastata la pioggia di ieri per far emergere una nuova falla della grande opera progettata dall’archistar anglo-irachena Zaha-Hadid. Nella stazione tav di Afragola - quella super tecnologica, che promette di fare da volano per lo sviluppo del territorio e di tutto il Sud, inaugurata in pompa magna appena dodici giorni fa dal premier Paolo Gentiloni - il tetto è un colabrodo. Le lievi precipitazioni che si sono abbattute l’altro giorno sulla zona hanno fatto gocciolare acqua piovana all’interno. Gli addetti alle pulizie si sono armati di secchi e stracci e hanno provato a porvi riparo. Impossibile, però, nascondere ciò che era evidente a tutti.

A distanza di soli sei giorni dall’avvio del servizio di trasporto, una nuova mazzata, dopo quella inferta dalla Procura di Napoli Nord, entrata in azione giovedì. Il pm Giovanni Corona aveva disposto un sopralluogo mirato a verificare lo stato dei lavori in una struttura ancora da completare. Era arrivato sul posto con i carabinieri del Nas e i Vigili del fuoco per tutte le verifiche del caso. Ma la visita era terminata con la chiusura amministrativa del bar - unico esercizio commerciale che era stato aperto – e con la sospensione dell’attività del parcheggio. Non erano in regola con le dichiarazioni di inizio attività. Inoltre il sistema antincendio di tutta la struttura non era a norma e problemi c'erano con le vie di fuga e il kit di pronto soccorso.

Ma la “patata bollente” in questo momento è un’altra. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti c’è il sottosuolo del parcheggio. Nei prossimi giorni dovrebbero essere effettuati dei carotaggi per scoprire se ci sono rifiuti speciali tombati, e di che tipo. Risale a una decina di anni fa la scoperta di “monnezza” durante gli scavi eseguiti per gettare le basi della “Porta del Sud”. Non è mai stato chiarito di che tipo di materiale si trattasse e nemmeno come sia stato smaltito. L’inchiesta a cui sta lavorando la Procura punta chiarirlo e a svelare se il nuovo hub ferroviario nasce sull'immondizia.

Commenti

moshe

Dom, 18/06/2017 - 22:46

... è meridione d'Italia, cosa pretendete?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 18/06/2017 - 23:05

La notizia sarebbe stata se per almeno 10 anni non si fosse trovato nessun difetto!

manfredog

Lun, 19/06/2017 - 00:25

Eppure oggi, con le guaine moderne, messe 'incrociate' e saldate con la fiamma ben bene, è impossibile che possa piovere da un tetto, qualunque esso sia; anche un manovale muratore riesce in questa'impresa'. Roba da..menefreghismo assoluto. mg.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 19/06/2017 - 01:48

terzo mondo. Così le preziose risorse si sentiranno a casa. Vai di integrazione !!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 19/06/2017 - 06:04

Opere faraoniche che non valgono un ciufolo. Probabilmente avranno rubato sui materiali. Denaro terminato in mano ai politici corrotti ed alla camorra. Sud, palla al piede dell'Italia. Regaliamolo alla Tunisia.

Duka

Lun, 19/06/2017 - 07:10

L'esatta immagine della classe politica che pretende di governarci: DEI COLABRODO, buoni solo per riempirsi le proprie tasche.

Antenna54

Lun, 19/06/2017 - 08:00

Forse nel paese dell'archistar anglo-irachena non piove molto e non ha fatto caso a dove collocava il suo mega fantastico progetto pagato a peso d'oro immagino.

Beaufou

Lun, 19/06/2017 - 08:32

Mi sa che "la porta del Sud" promette di essere un'altra costosissima, pretenziosa e inutile cattedrale nel deserto. Anziché alle archistar, l'amministrazione pubblica dovrebbe affidarsi alla pletora di ingegneri che ha nei suoi ranghi, fra i quali, almeno per la legge dei grandi numeri, qualcuno capace di costruire un tetto a tenuta stagna dovrebbe esserci...Ahahah. Ci sarebbe da ridere, se non fosse che fra i soldi sprecati dall'archistar ce n'è qualcuno dei miei. Ri-ahahah.

venco

Lun, 19/06/2017 - 08:41

L'importante è che l'opera sia bella, avveniristica, il resto non conta.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/06/2017 - 10:21

Malpensanti..il tetto è stato predisposto così,perché viste le alte temperature, ci deve essere una struttura atta a disperdere il ..calore..

giovinap

Lun, 19/06/2017 - 10:28

vi rode vero ; che ormai siete la periferia dell'italia ? se conosceste la storia , sapreste che siete ritornati da dove siete partiti 150 anni fa , nel nulla ! cari patani : stiamo arrivando ! fino a 60 anni fa , turisticamente, eravate in provincia di napoli ; ci state ritornando ! ha ! ah !ah !

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 19/06/2017 - 10:43

evidente ruberia e non la smetteranno fiche' non ci avranno ridotto in braghe di tela con il nostro tacito permesso.

ziobeppe1951

Lun, 19/06/2017 - 10:54

Non bisogna far mancare nulla ai tamarri...chi ha avuto ha avuto..chi ha dato ha dato.....