Terni, neonato abbandonato in una busta di plastica: arrestata la madre

È stata arrestata la donna che giovedì scorso ha abbandonato suo figlio ancora vivo in un sacchetto di plastica

È stata arrestata a Terni la madre del bimbo trovato morto lo scorso giovedì in un sacchetto di plastica, nei pressi del parcheggio di un supermercato a Borgo Rivo.

Nel giorni scorsi, la donna aveva confessato di aver abbandonato il neonato ancora vivo e per questo era indagata a piede libero per infanticido. Ora la donna è stata arrestata ed è stata portata nel carcere di Perugia. Il suo legale, però, ha annunciato di essersi già attivato per chiedere che la donna venga spostata in una struttura protetta.

La giovane madre di 27 anni, dopo il folle gesto, ha spiegato agli inquirenti di aver tenuto nascosta la gravidanza al compagno e agli altri familiari, di aver partorito in bagno e aver tagliato il cordone ombelicale nel bidet. Ma il macabro racconto non finisce qui. La disperata ha quindi spiegato di aver avvolto il neonato in un asciugamano e averlo messo con tutta la placenta nella busta, busta che poi è stata lasciata nel parcheggio del supermercato.

"La mia assistita - spiega il legale Alessio Pressi la Repubblica - ha detto di essere uscita di casa con il compagno, di aver messo la busta con il piccolo ancora vivo nel bagagliaio, di aver detto all'uomo di entrare nel negozio, poi lei ha lasciato il piccolo nella busta aperta nell'aiuola adiacente al parcheggio. Ha spiegato più volte che sperava qualcuno lo trovasse vivo".

Commenti

Martinico

Mer, 08/08/2018 - 11:08

Quanta ignoranza mio Dio. Bastava portarla in un ospedale in forma anonima e avrebbe salvato la vita del neonato senza incorrere i nessun reato. Che società malata.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 08/08/2018 - 11:40

L'ennesimo (ormai non più calcolabile) orrore del femminismo. Quanti milioni di morti avrà già fatto questa ideologia sinistra? L'utero è mio e lo gestisco io... gridavano le ragazze del '68... ebbene, hanno dimostrato di gestirlo molto male e sarebbe ora di chiedergliene conto.