Terrorismo, arrestati sul confine turco britannici con armi e munizioni

Fermati 3 cittadini brittanici pesantemente armati. Sono stati arrestati nei pressi della frontiera greco turca, nel nord est della Grecia

Arresti per terrorismo sulla frontiera greco-turca. Tre uomini sono mentre tentavano di attraversare con armi da fuoco e munizioni. L'arresto è avvenuto nel nord-est della Grecia, nella provincia di Evros.

A rendere nota la notizia è il quotidiano Ekathimerini. I tre uomini bloccati sarebbero cittadini britannici. Uno di origine curdo-irachene è stato fermato al valico di Kipi. Con se portava quattro armi e 200mila proiettili. Gli altri due arresti sono stati effettuati al porto di Alexandropolism, mentre trasportavano 18 armi da fuoco e 20mila proiettili. Nella stessa provincia il 31 gennaio erano stati fermati due uomini con passaporto svedere e "materiale da combattimento". Uno era un bosniaco, identificato come Mirsad Bektasevic; l'altro invece era yemenita. Entrambi erano arrivati in Grecia dalla Svezia in aereo. Il loro tragitto sarebbe poi proseguito su un autobus per la Turchia. Entrambi sono stati incriminati per terrorismo.

Annunci
Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 14/02/2016 - 15:28

SIGH e continuano a chiamarli cittadini Britannici o Svedesi ecc, questi sono ARABI fin dentro il midollo e tutti i BUONISTI che si ostinano a dire che si devono INTEGRARE SONO IDIOTI!!!Lasciatemelo dire. Se vedemuu.

Raoul Pontalti

Dom, 14/02/2016 - 15:37

Alexandroupoli (Alessandropoli) è nodo strategico importantissimo in Tracia per il suo porto (l'unico greco a oriente di Salonicco), le sue comunicazioni viarie con la Turchia e la Bulgaria, la sua ferrovia che collega la città con Salonicco e Istanbul via Pithio (GR) e Svilengrad (BG). La vigilanza ad Alessandropoli dovrebbe essere massima, ma i ricordi che ho io in merito sono di un lassismo levantino. Kipi (frazione di Feres) è il valico sulla via diretta che collega Salonicco con Istanbul, anch'esso mal vigilato dai greci che spesso non controllano i documenti agli occupanti vetture con targhe UE sia in uscita che, gravissimo, in entrata (plurime esperienze personali). Ora sembrano essersi svegliati i greci e se passeranno al setaccio oltre che porto e stazione ferroviaria anche le due grandi vie che si dirigono verso BG e TR rispettivamente pescheranno parecchio.

Raoul Pontalti

Dom, 14/02/2016 - 15:56

hernado45 faccio sommessamente osservare che un bosniaco, anche se musulmano, è slavo di razza e di lingua e quindi europeo, un curdo, ancorché irakeno, è di stirpe iranica (come un danese è di stirpe germanica) e dunque indoeuropeo, solo uno yemenita può dirsi effettivamente arabo almeno per la lingua. Avere passaporto britannico o svedese non significa necessariamente essere cittadini di quei paesi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 14/02/2016 - 16:24

Caro Pontalti innanzitutto mi chiamo Hernando e non Hernado come hai appena finito di scrivere Tu. A parte la Geografia che vuoi manifestare di conoscere, stai facendo un "poema" per ribadire quanto ho scritto io in maniera piu succinta e cioe, che NON basta il passaporto per dichiarare la nazionalita di qualcuno, ma conta la sua ORIGINE. GRAZIE per l'insperato aiuto. Se vedemuu.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 14/02/2016 - 16:48

Ecco il perchè che diversi paesi NORD EUROPEI e l`Inghilterra, non vogliono entrare nell`Unone Europea? Per dar la possibilità ai loro cittadini, di circolare indisturbati, con armi e munizioni verso paesi che sono in guerra. Tutto questo hà dell`incredibile. E FORSE SAREBBE MEGLIO CHE RITORNINO LE FRONTIERE E CHE I RESPONSABILI DEI PAESI CHE HANNO COLONIZZATO, SI PRENDANO LE LORO RESPONSABILITÀ, VERSO I MIGRANTI DEI PAESI DA LORO COLONIZZATI, DERUBANDOLI DELLE LORO RICCHEZZE E LASCIATI NELL`IGNORANZA!!!

Ritratto di pigielle

pigielle

Dom, 14/02/2016 - 17:16

PONTALTI ...suvvia ...FINISCILAaaa.. a chi c..zo vuoi che interessi la tua quotidiana esibizione di saccenteria. Gli argomenti trattati in questo disgraziato periodo filo comunista, sono, purtroppo, strettamente connessi ad una realtà che sta disorientando la nostra esistenza. Siamo nelle condizioni che, non so per te, ma a una buona fetta di connazionali, risulta difficile collegare il pranzo con la cena. Non è con la geografia o la storia delle invasioni barbariche "che se magna".

Raoul Pontalti

Dom, 14/02/2016 - 18:00

Azo prototipo de bananas! Diversi paesi nordeuropei compresa l'Inghilterra non vogliono entrare nella UE? Su dieci otto appartengono alla UE (GB, IRL, DK, S, FIN, EST, LV, LT) mentre gli altri due (IS e N) appartengono all'area Schengen come CH e FL. Va rilevato però che GB e IRL non appartengono all'area Schengen, così come HR, BG e RO. Dunque in GB e IRL le frontiere ci sono (ma non tra loro due in Irlanda del Nord) proprio come auspichi Tu caro Azo, ma i risultati appaiono deludenti.

unz

Dom, 14/02/2016 - 18:26

Azo, senza alcuna polemica ma solo per curiosità: perchè scrive metà minuscolo e metà maiuscolo? Saluti.