Terrorismo, due foreign fighters arrestati in Trentino Alto Adige

Reclutamento, addestramento, proselitismo e radicalizzazione le attivita a cui i due si dedicavano

Un foreign fighter che ha combattuto la jihad in Siria e un aspirante combattente che sarebbe stato addestrato sulle montagne del Kurdistan. Sono i profili che gli investigatori del Ros hanno tracciato per due delle sette persone arrestate in Alto Adige nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta organizzazione terroristica "Rawti Shax".

Si tratta di Eldin Hodza, kossovaro di 26 anni residente a Merano, e Ibrahim Jamal, detto anche Hitler, iracheno di 31 anni residente a Bolzano. Secondo la ricostruzione degli investigatori, Hodza sarebbe un estremista kossovaro reclutato da Abdul Rahman Nauroz - arrestato a Merano e ritenuto uno dei vertici dell'organizzazione - che è stato inviato in Siria grazie al supporto logistico ed economico dell'organizzazione.

Durante quei mesi, Hodza sarebbe stato sottoposto a un periodo di addestramento per l'impiego nel jihad siriano tra le fila dell'Isis. Dopo aver partecipato a operazioni terroristiche - riferiscono ancora gli inquirenti - Hodza avrebbe poi fatto rientro in Europa, dove svolgeva opera di proselitismo e radicalizzazione per convogliare altri adepti nei teatri di guerra.

Ibrahim Jamal, alias Barzan o Hitler, è un curdo iracheno arrivato in Italia nel 2003. Secondo gli investigatori, è un soggetto "proiettato al martirio", che si sarebbe recato in Kurdistan per intraprendere l'addestramento alla jihad, postando poi su Facebook una propria foto mentre imbraccia un Ak47.

Jamal sarebbe stato inoltre molto attivo in rete, tendendo alla radicalizzazione di musulmani incontrati su piattaforme digitali, cui sottoponeva materiale audio video di estrema brutalità per sviluppare sentimenti antioccidentali e antisemiti, inducendo posizioni fondamentaliste in maniera tale da reclutare nuove forze nella presunta organizzazione terroristica.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 14/11/2015 - 19:01

Solita e ormai stantia faccia da caprone barbuto. Vedo che pur essendo anti occidentali non disdegnano le nostre mode e/o tecnologie. La storia insegna che, ogni tanto, sia in modo naturale, sia per intervento umano, nel nostro pianeta occorre fare un reset, una sorta di pulizia di primavera, al fine di debellare tutti i pazzi in circolazione. Credo sia arrivato questo momento. Le armi le abbiamo tutte, bisogna solo scegliere quella giusta , io suggerire i.....

lamwolf

Sab, 14/11/2015 - 19:02

Riserverei a questi barbari la stessa sorte dei poveri che sono stati decapitati.

mariod6

Sab, 14/11/2015 - 19:34

Siccome Alfano dice che in Italia è tutto sotto controllo, perché questi delinquenti spesati da noi e ospitati da anni in Italia, non li ha fatti arrestare e mettere in galera prima??? Inoltre sembra che vadano e vengano a loro piacimento, in barba a tutti i controlli e a tutte le puttanate che scrive il ministero sulle verifiche alle frontiere. Forse si riferisce alle frontiere di Topolinia.

OttavioM.

Sab, 14/11/2015 - 19:48

Bisogna assolutamente rivedere i criteri per l'asilo politico.E' diventato il trucco per entrare in Europa di frotte di ricercati dai loro paesi,clandestini che vogliono aggirare le leggi sull'immigrazione e nullafacenti che vogliono vivere di welfare.I rifugiati veri sono pochi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 14/11/2015 - 21:18

RIPETO!! Amici di TROMBALTI????lol lol Pax vobiscum dal Nicaragua.

emigrante48

Sab, 14/11/2015 - 21:32

Questo dimostra che sono tutti i musulmani, di qualsiasi razza e non solo medioorientali, che sono legati al terrorismo. Demoliamo le moschee, impediamo che si prostrino in Piazza Duomo a Milano, ricollochiamo i crocifissi nelle scuole e in tutti i luoghi pubblici, riportiamo i presepi nelle piazze e se qualche fanático islâmico si oppone, legnate sui denti e ginocchia in frantumi. Questa é la strada. Incominciamo a difenderci ed a imporre le nostre usanze e costumi, padroni a casa nostra, non dobbiamo aver paura!!!!!

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 14/11/2015 - 21:41

Da far girare: Avviso per tutte le nazioni, etnie e religioni diverse: Questa sera, alle h.22,accendiamo una candela su tutte le finestre delle abitazioni come solidarietà per il popolo francese e...condanna per il massacro avvenuto! Siamo tutti fratelli! Che brilli ovunque lo spirito di vita. ..e non bagliori di morte! Passaparola!

paolonardi

Sab, 14/11/2015 - 21:42

Non vanno arrestati perche' poi i magistrati gli libereranno; vanno abbattuti sul posto.

nunavut

Dom, 15/11/2015 - 01:00

Il peggio aveva l'affitto pagato dal comune e riceveva un sussidio di 2000 euro al mese avendo 5 figli,sentito a Porta a Porta.Sono rimasto allibito quando hanno fatto scorrere un intervista a parecchi passanti chiaramente mussulmani e nessuno a dichiarato di essere contrario all'Islam anche se integralista,uno disse che trovava difficile vivere in un paese democratico come l'Italia.Poi parliamo d'integrazione?

Ritratto di luigin54

luigin54

Dom, 15/11/2015 - 04:18

sopprimiamoli immediatamente con tutta la loro famiglia; così siamo sicuri che non faranno danni. DALTRONDE SIAMO IN GUERRA ED IN GUERRA IL NEMICO SI SOPPRIME; O LORO O NOI.