Testimoniò sulle molestie al santuario di Padre Pio, ​parroco traferito a 80 anni

I fedeli hanno chiesto l'intervento del Papa per impedire "l'esilio" di Padre Domenico Costanzo

È stato trasferito d'imperio in Calabria dopo 40 anni vissuti nel convento dei cappuccini di Castelbuono in Sicilia. Padre Domenico Costanzo, il parroco che aveva testimoniato a favore della donna che aveva denunciato molestie dai frati nel santuario di San Giovanni Rotondo.

La decisione ha lasciato sbalordito il sacerdote 80enne e ha scosso l'intera l'intera comunità che da settimane ha un appello chiedendo che il padre rimanga al suo posto. Lo La notizia è stata riportata dal Repubblica.

"Dopo aver denunciato alla trasmissione "Le Iene" le violenze e i maltrattamenti subiti dalla donna - scrivono i fedeli - e dopo aver servito per quasi 40 anni la stessa comunità in provincia di Palermo, ha ricevuto un avviso di trasferimento. Padre Domenico ha servito la comunità di Castelbuono per quasi quarant'anni. Ha educato migliaia di ragazzi nel segno dello sport, della musica e del teatro. Ha vissuto la comunità da umile protagonista, contribuendo come pochi alla socialità, alla crescita culturale della comunità. Oggi - proseguono i fedeli - astruse gerarchie ecclesiastiche hanno deciso irresponsabilmente di estirpare da Castelbuono un personaggio così positivo e importante ".

La comunità si è rivolta direttamente al Papa per chiedere alla Chiesa un passo indietro. Dopo la decisione, infatti, il convento dei Cappuccini di Castelbuono rischia di chiudere.

La vicenda è estremamente delicata, soprattutto se si pensa che anche l'altro frate che ha testimoniato a favore della ragazza, Ernesto Cicero, ultra 70enne, era stato trasferito recentemente dai frati. Questa volta in Umbria.

Per il momento però sembra non esserci nulla da fare, a padre Costanzo non resta che fare le valigie

Commenti

vinvince

Gio, 03/09/2015 - 03:30

.... un grande elogio e rispetto per chi ha il coraggio di denunciare, certo è che il trasferimento, a seguire, è da metterlo in conto ... Come è pensabile che possano continuare a convivere insieme dopo la denuncia ?

Accademico

Gio, 03/09/2015 - 04:56

Il sacerdote ottantenne - che ha detto la Verità - ha semplicemente avuto l'ingenuità di averla raccontata a quelle simpatiche canaglie delle Iene. Il Prete in argomento non è stato allontanato "dalla Chiesa" ma sempre semplicemente dalla colpevole miopia del "capoufficio" del Parroco. Sono sicuro che Francesco - che è piuttosto presbite - troverà il modo di mettere le cose in ordine.

01Claude45

Gio, 03/09/2015 - 08:49

"Per il momento però sembra non esserci nulla da fare, a padre Costanzo non resta che fare le valigie". Non sono d'accordo. In disapprovazione del provvedimento può "togliersi la veste" e permanere nella comunità dei fedeli, certo che NESSUNO in Castelbuono GLI NEGHERÁ UN TOZZO DI PANE ED UN TETTO.

i-taglianibravagente

Gio, 03/09/2015 - 12:22

Ma quello che lo ha "spostato" avra' un nome ed un cognome? o no?