'Ti senti bisessuale o asessuale?'. Il questionario alle scuole medie e superiori

La denuncia di Simone Pillon (Lega): "Ancora una volta i bambini delle scuole umbre diventano cavie da laboratorio per l'indottrinamento gender"

L'iniziativa ideata dal Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione dell’Università di Perugia ha già scatenato un putiferio politico, con il senatore Simone Pillon (Lega) che promette battaglia in Parlamento. Il motivo? Le domande da "cavie di laboratorio per l'indottrinamento gender" proposte ad alcuni alunni delle scuole medie (teza) e superiori (quarta).

Il test rientra all'interno di una ricerca sul bullismo omofobico e ha lo scopo di "garantire la sicurezza e il benessere dei vostri figli". Il progetto è stato sposato anche dall'Ufficio scolastico regionale dell'Umbria e verrà sottoposto a 54 scuole della Regione.

"Ecco allora un questionario - scrive Pillon sulla sua pagina Facebook - pronto da somministrare ai ragazzini di 12 e 13 anni (classi terze della scuola media) in cui si pongono domande che ben poco lasciano all'immaginazione. Dopo aver chiesto orientamento religioso e politico, il questionario non si fa scrupolo di chiedere ai bambini quale sia il loro orientamento sessuale, da scegliere tra 6 categorie tra cui una cosa tipo "esclusivamente omosessuale", "prevalentemente omosessuale", "bisessuale", "asessuale" eccetera"".

Ma non è tutto. "Le domande - insiste Pillon - scendono sempre più nella ideologia (3.credo che i genitori dello stesso sesso (?) siano in grado di essere buoni genitori tanto quanto i genitori eterosessuali) fino a raggiungere e superare i limiti di ciò che a me francamente sembra scabroso (a13. farmi visitare da un medico gay mi imbarazzerebbe)". Per il senatore leghista queste domande poste a ragazzini di 13 e 17 anni possono avere degli effetti negativi "sulla delicata fase di maturazione del minore", soprattutto perché "esposti brutalmente senza alcun sostegno educativo".

All'interno del questionario ci sono poi anche domande sull'immigrazione, "tra le quali - scrive Pillon - BP1. "La maggior parte dei politici si preoccupa troppo degli immigrati e non abbastanza dell'italiano medio", domanda impiegata per misurare il razzismo...". "Resta in fondo a tutto una domanda - conclude il senatore - cui onestamente non riesco a dar risposta: perchè mai esplorare in modo tanto invasivo la sessualità dei bambini?".

La polemica ha scatenato la reazione del professore associato che coordina l'iniziativa promossa dalla Regione, Federico Batini. "I quitz - spiega a OggiScuola - non permettono di indentificare lo stedente e neanche la classe di appartenenza. L'unico obiettivo è la sicurezza, perché bullismo omofobico, razzismo e violenza di genere hanno tutti a che fare con la violenza. Vogliamo solo capire se i ragazzi sono sicuri o meno". E ancora: "La convenzione prevede che sulla base dei risultati della ricerca si facciano interventi sugli insegnanti, non sui ragazzi. Sui quali non c'è alcuna operazione di indottrinamento".

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 05/12/2018 - 13:30

dopo le prossime elezioni regionali anche in Umbria del PD non resterà nulla

GPTalamo

Mer, 05/12/2018 - 13:48

Ah, e io che pensavo di essere solamente una persona "normale", e invece ho scoperto di essere un "bullo omofobico". Meglio la morale delle prostitute, almeno quelle lo fanno per mantenersi, invece della morale di questi pervertiti.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 05/12/2018 - 14:04

E va bene..sono sempre stato e lo sarò...lesbico!!

francoilfranco

Mer, 05/12/2018 - 14:13

E l'indeciso? Sono sicuro che ci saranno diverse associazioni alle quali iscriversi per un periodo di prova. Rimettere le cose a loro posto secondo i criteri normali di madre natura e' un obbligo sociale. Ogni deviazione sicuramente motivata da molteplici possibili cause, non va condannata ma non puo essere istitutalizzata.

blu_ing

Mer, 05/12/2018 - 14:16

io avrei scritto ho il ciddone e lo uso per sventra' le femmine, ma solo quelle bbone!

melis.s

Mer, 05/12/2018 - 14:29

Ma il Garante della Privacy che fine ha fatto, questo è un episodio molto grave di violazione della privacy, inoltre sono anche minori, possibile che nessun magistrato intervenga?

Morker83

Mer, 05/12/2018 - 14:51

Chiedere ad un ragazzino delle medie l'orientamento sessuale è inutile. Dirà sempre che è etero perché ancora non è consapevole di se stesso. Io il bullismo l'ho subito, con attacchi omofobi, razzisti (perché ho un genitore di origini meridionali), fisici perché ero basso e magro. Se c'è anche una sola possibilità che anche un questionario del genere possa aiutare a capire come contrastare il bullismo, che qui noto dai commenti sembra essere considerata una cosa auspicabile e normale, allora li utilizzino in tutte le scuole. Non c'è niente da vergognarsi ad essere più piccolo, gay, scuro, chiaro, cattolico, ebreo, musulmano.. ma ad essere bullo si.. conoscevo almeno 3 ragazzi bullizzati che si sono tolti una vita. Il bullismo è una piaga e chi lo fomenta e giustifica è pure peggio.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 05/12/2018 - 15:09

scommetto che tutti quelli che non sono gay, bisex o asessuati, saranno espulsi delle scuole di tutta italia. meglio gli islamici che i comunisti!

effecal

Mer, 05/12/2018 - 16:24

questi cattocomunisti hanno proprio perso i'capo

Zizzigo

Mer, 05/12/2018 - 16:46

I diversi non accettano di ritrovarsi rinchiusi in un mucchietto sparuto. Chi ha preteso di dare loro più della visibilità alla quale hanno diritto, sta distruggendo delle vite che devono ancora fiorire.

ulio1974

Mer, 05/12/2018 - 16:53

mi immagino i commenti ( e le risposte più o meno a caso) degli studenti, soprattuto quelli delle superiori. chissà che grasse risate si fanno nel compilare il questionario!

Willer09

Mer, 05/12/2018 - 16:53

aspetto che lo propongano nella scuola di mio figlio, poi lo compilo io!

Mauritzss

Mer, 05/12/2018 - 17:45

Fermate questi pazzi. Deve essere il Ministero, con la supervisione dei migliori psicologi, a decidere l'opportunità o il percorso formativo, se utile, e non le iniziative personali di personaggi di dubbio equilibrio mentale.

Morker83

Mer, 05/12/2018 - 17:46

@Zizzigo lei pensa che 6 milioni di omosessuali siano un mucchietto sparuto? Decide lei se la visibilità che viene data ad 1/10 degli italiani è troppa o meno? Le ricordo che 1/7 degli italiani ha votato Salvini e lui con quel 1/7 dice che è l'Italia intera a volerlo. Quindi 6 milioni di persone non sono un gruppetto sparuto. @ulio1974 - @Willer09 voi vi preoccupare delle risate dei ragazzi e del questionario? io prenderei a sberle il ragazzo che prova a fare ironia su certe cose. E' giusto e doveroso che in una scuola si indaghi sul bullismo, che si prevenga ogni forma di violenza e che venga insegnato il rispetto anche delle minoranze che poi tanto minoranze non sono.

blu_ing

Mer, 05/12/2018 - 18:18

non sapevo che in italia ci fossero 6 milioni di cerebrolesi deviati sessuali pervertiti, prendo atto speso in una pronta invasione islamica al potere sapranno ripulire la societa' italiana da tutto stomlerciume