Tiziana e la scoperta dei video. Così si trovò sui siti pornografici

Tiziana scoprì di essere finita in rete grazie a un amico dell'ex fidanzato. Il suoi filmati erano stati pubblicati in diversi siti hard senza il suo consenso

La Procura sta ripercorrendo le vicende che hanno coivolto e poi spinto alla morte la 31enne napolentana Tiziana C., la ragazza che si è suicidata in casa della madre dopo la pubblicazioni si video hard privati sul web. La ragazza nelle sue denunce ha spiegatop come era venuta a conoscenza della presenza dei suoi filmati in rete.

Così ha scoperto di essere finita online

"Una mia foto intima era arrivata sull'utenza telefonica di un amico del mio fidanzato Sergio, questo amico disse di averla ricevuta da un Pr di Napoli. Da quel momento ho iniziato a cercare i miei video in rete, uno era finito sul sito youporn.com con il titolo "Ragazza cornifica fidanzato a Napoli", un altro su xhamaster come "Coppia di amanti" all'esterno un altro su p.net e lamoglieofferta.com. Navigando in internet ho notato la presenza sui siti pornografici di ben sei miei video". Minuti di riprese che hanno reso la ragazza una sorta di diva del porno amatoriale.

Ma Tiziana quella fama non la voleva. I video sono stati immessi in siti e piattaforme pornografiche senza il consenso della ragazza. La 31enne aveva divulgato quei video e quelle immagini soltato a 5 ragazzi, che denunciò qualche mese dopo la tremenda scoperta. Era iniziato tutto per scherzo: "Le avevo condivise con cinque persone: i fratelli Enrico e Antonio, Luca Luke, Antonio e Christian c'era un gruppo WhattsApp, ma quando Christian mi propose di passare dal gioco virtuale al gioco reale, io rifiutai. Interrompemmo i rapporti nel marzo del 2015 e Christian si adombrò. Ad aprile, mi resi conto che i video erano finiti in rete".

Ma chi è Christian? Sorge spontanea la domanda: Tiziana lo nomina spesso nella denuncia depositata da Tiziana negli uffici della procura della Repubblica di Napoli il 17 maggio, come sottolineato anche da Il Messaggero. "Sempre con Christian", aveva raccontato Tiziana alla Procura ci fu prima di tutto uno scambio di batture su Instagra. "Fu lui a contattarmi con una foto di profilo a torso nudo dopo un paio di giorni ci siamo scambiati i numeri di telefono; ho notato che Christian, in alcune immagini, era in compagnia dei fratelli Enrico e Antonio. I tre più volte stavano insieme e, pertanto, capii che Christian mi aveva detto una bugia perché mi aveva riferito che la loro conoscenza era solo occasionale, invece oggi credo che i tre fossero d'accordo. Io inviavo foto con l'intento che non venissero divulgati in rete". Ovviamente così non è andata.

"Il 28 aprile del 2015 mi sono accorta di altri filmati caricati su OpenAked e su Videotubeamatoriali.com e siccome questi video sono stati inviati solo a quei cinque uomini, io credo che loro li abbiano diffusi. Dico solo che loro ne erano in possesso". Ma il grido d'aiuto di Tiziana è rimasto soffocato tra le carte delle Procura. "Soffro di depressione e stati d'ansia - disse nella denuncia - infatti assumo ansiolitici e stabilizzanti e sono in cura da uno psichiatra".

Il dramma della 31enne si riassume facilmente tra le righe dell'esposto presentato a Napoli. "Nelle mie rare uscite per recarmi al medico o dall'avvocato - aveva dichiarato - ho subito aggressioni verbali che per poco non si sono trasformate in aggressioni fisiche, quindi per tutelare la mia persona sono costretta a rimanere chiusa in casa".

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 18/09/2016 - 12:22

"La 31enne aveva divulgato quei video e quelle immagini "soltanto" a 5 ragazzi..." Ormai è andato perso il senso dell'umorismo.

Dordolio

Dom, 18/09/2016 - 12:42

In pratica la ragazza stessa ha diffuso i propri video spinti. E una volta che la cosa è avvenuta la frittata è fatta, c'è poco da dire e da fare. Non ci sono se o ma che tengano. Altra cosa se i video in questione fossero stati carpiti di nascosto con telecamere occultate o in modo fraudolento con invasione della propria vita privata. Credo che questo cambi non molto ma tutto. E mi sorprende che il politicamente e moralmente "corretto" di questi strani tempi correnti non lo realizzi.

Dordolio

Dom, 18/09/2016 - 12:46

Aggiungo: nessuno ha avuto nulla da dire per le immagini del premier Topolanek con gli attributi al vento, ripreso con un potente teleobiettivo nel privato della casa di Berlusconi in Sardegna. Poi tutti si scandalizzano per una tipa che i propri video invece li diffonde di sua iniziativa. E poi si lagna col "non sapevo e non mi rendevo conto..." Ha fatto una fine tragica, è vero. Ma nulla cambia nell'impianto dell'intera storia. Di una squallida superficialità.

Gianni Barbero

Dom, 18/09/2016 - 15:27

Pare di capire che la povera Tiziana non avesse chiesto alcuna autorizzazione ai partner che comparivano nei video insieme a lei,prima di renderli praticamente pubblici inviandoli a persone sconosciute.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 18/09/2016 - 16:47

Tanto va la gatta al lardo, che ci lascia lo zampino.

lento

Lun, 19/09/2016 - 08:02

La sua aspirazione era quella di intraprendere la strada della porno star...Poi.....

bfesta

Lun, 19/09/2016 - 08:12

C'è POCO DA COMMENTARE ,ANZI NON SE NE DOVEVA PROPRIO PARLARE ,è SOLO LAVORO DEI GIORNALISTI ,COME AL SOLITO .

longbard

Lun, 19/09/2016 - 10:11

Infatti in quei video era rappresentata la Tiziana, mentre recitava il Rosario. E tutto è stato travisato!

yulbrynner

Lun, 19/09/2016 - 10:14

si vuol far passar da santa ch isanta non era x niente

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/09/2016 - 10:25

Mò basta..non se ne può più di tutta questa ipocrisia buonista

schiacciarayban

Lun, 19/09/2016 - 11:17

Adesso si comincia a capire come sono andate veramente le cose. Questa ragazza fa pena ma la colpa è solo sua... Si è fatta fare i video, li ha diffusi, nulla di male, ma pensava di avere conseguenze diverse?