Toninelli annuncia i vertici Fs: "Battisti ad e Castelli presidente"

Sono due manager interni all'azienda, "alla faccia di chi ci accusava di voler occupare poltrone"

La scorsa settimana, il governo aveva azzerato i vertici aziendali del gruppo Ferrovie dello Stato. Questa mattina, nel corso dell'assemblea dell'azienda, inizialmente prevista per domani, ma iniziata alle 10.30 di oggi, sono stati decisi i nuovi membri del consiglio d'amministrazione e i vertici di Fs.

Al termine della riunione, durata poco più di un'ora, Danilo Toninelli, ministro dei Trasporti, annuncia le nomine in un post di Facebook, sottolineando di aver scelto, per le cariche più importanti,"due eccellenti manager interni all'azienda, Gianfranco Battisti come ad e Gianluigi Vittorio Castelli come presidente, che conoscono benissimo la struttura e sanno come far marciare i treni". Confermate nell'organico anche due consigliere che si erano dimesse, perché precedentemente non era stata applicata la clausola etica per l'ad deceduto. Non reggono quindi le insinuazioni "di chi ci accusava di voler occupare delle poltrone". Toninelli conclude sottolineando le "tre E", che devono sempre accompagnare il lavoro del gruppo: "Esperienza, efficienza ed etica".

Spetterà ora al nuovo cda il compito di potenziare i viaggi regionali e le Frecce, per dare sicurezza e puntualità a chi viaggia in treno, soprattutto ai pendolari che lo scelgono ogni giorno come mezzo per recarsi al lavoro. "Una scelta che deve smettere di essere di coraggio e deve diventare di normalità".

Commenti
Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 30/07/2018 - 14:51

CHE BOTTE, RAGAZZI! Con i fatti dimostrate che non c'e` solo Salvini a far neri gli avversari, ma TUTTA LA SQUADRA, LEGA + 5 STELLE!!! MI SEMBRA DI SOGNARE! E qualcuno ancora se la mena, vaticinando una caduta del Governo entro Ottobre! Che abbiano DUE "PRODI" SUGLI OCCHI? ;-)