Il topless? Roba da anni '70

Stefano Dominella, presidente della maison Gattinoni dell’Unione Industriali Moda del Lazio: "Ad una certa età, dopo gli anta, mostrarsi in topless diventa un’interessante vetrina per il proprio chirurgo estetico"

"Il topless non va più di moda. Non è più rivoluzionario. È semplice provocazione. Mi dispiace per il ministro Giannini, ma è ferma agli anni ’70". È quanto ha dichiarato Stefano Dominella, presidente della maison Gattinoni dell’Unione Industriali Moda del Lazio, a proposito degli scatti che ritraggono il ministro dell’Istruzione al mare in topless. "Ad una certa età, dopo gli anta, mostrarsi in topless diventa un’interessante vetrina per il proprio chirurgo estetico. Ma è pur vero che ognuno può fare ciò che vuole. Forse però sarebbe meglio scegliere una spiaggia per nudisti. A mio avviso un rappresentante del governo, forse, dovrebbe occuparsi di ben altro e soprattutto vestirsi, promuovendo il nostro made in Italy. Quello che, da qualche anno a questa parte i nostri ministri e rappresentanti di governo, soprattutto le signore, non fanno, esibendo troppo spesso griffe estere", ha aggiunto Dominella.